Il nostro territorio urla a gran voce no alla violenza sulle donne. In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne  – istituita dall’Assemblea Generale della Nazioni Unite nel 1999 sono davvero tante le iniziative  di sensibilizzazione sul tema.

I dati della violenza sulle donne a Lecco

Giornata contro la violenza sulle donne GLI EVENTI NEL LECCHESE

Domenica 24 novembre alle 16.45, al lavatoio di Belledo si terrà l’evento spettacolo con letture, musiche dal vivo e vin brulé “Ci vuole un patto” a cura dell’Associazione Femminile Presente!

Alle 17 invece presso la Quadreria Bovara Reina di via S. Dionigi 12 a Malgrate verrà inaugurata la mostra “Com’eri vestita?” con lettura con musica dal vivo a cura di Francesca Corti. Una mostra itinerante contro gli stereotipi che colpevolizzano le donne vittime di stupro., organizzata da Telefono Donna Onlus di Lecco, con il patrocinio dei Comuni di Lecco e Malgrate e allestita dalla classe 5^ del Liceo Artistico Medardo Rosso di Lecco.  Inoltre Telefono Donna Lecco per lunedì organizza per lunedì 25 novembre uno storytelling sulle panchine del lungolago con frasi ispirate al tema della violenza sulle donne.

LEGGI ANCHE Violenza sulle donne, “Com’eri vestita?” in mostra gli stereotipi che colpevolizzano vittime di stupro

Esposizione a Osnago

Evento organizzato dalle segreterie territoriali di Cgil, Cisl e Uil

Lunedì 25 novembre alle 10 al Centro Formazione ESPE in via Achille Grandi 15 a Lecco si terrà l’evento organizzato dalle segreterie territoriali di Cgil, Cisl e Uil, insieme alle categorie dei pensionati, “Una luce in fondo al tunnel”: alle 10 verrà proiettato il docufilm “Donne in prigione si raccontano” diretto da Jo Squillo e scritto con Giusy Versace e Francesca Carollo, a seguire sarà illustrato il Codice rosso, la legge del 19 luglio 2019 n. 69 a tutela delle vittime di violenza domestica e di genere a cura degli avvocati Monica Rosano e Alessandra Colombo del Comitato Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati di Lecco.  Alle 11.15 l’intervento di Adriana Ventura, Consigliera di Parità della Provincia di Lecco, sulle “Violenze e molestie nei luoghi di lavoro” e a seguire sarà presentata in via della Besonda l’installazione artistica realizzata dai ragazzi della 5^B dell’Istituto Medardo Rosso di Lecco.

Il concorso

Venerdì 29 novembre alle ore 15 nella sala consiliare della Provincia di Lecco (piazza Lega Lombarda 4) saranno premiati gli studenti vincitori del bando di concorso indetto dalla Consigliera di Parità per la creazione di un logo che andrà a identificare il Tavolo provinciale della Rete a sostegno delle vittime di maltrattamento e violenza. 80 gli elaborati pervenuti e valutati al termine del mese scorso dalla commissione di concorso, ad hoc costituita, che ha selezionato il logo riconosciuto come meritevole del primo premio .

“Sono stata positivamente colpita non solo dalla quantità degli elaborati pervenuti – spiega la Consigliera di parità Adriana Ventura – ma anche dalla qualità delle proposte che hanno dato evidenza di una grande sensibilità sulla tematica della violenza alle donne sia da parte degli istituti scolastici che degli studenti. A loro e all’Ufficio Scolastico Territoriale di Lecco rivolgo il mio particolare ringraziamento così come ai membri della commissione e alla Rete a sostegno delle vittime di maltrattamento e violenza “.

“In qualità di coordinatrice del Tavolo provinciale della Rete a sostegno delle vittime di maltrattamento e violenza – aggiunge Francesca Bonacina, assessore del Comune di Lecco con delega alle pari opportunità – voglio ringraziare l’Ufficio della Consigliera di parità per questa iniziativa. Quando si arriva a sentire l’esigenza di un logo significa che, oltre a riconoscere l’utilità di un elemento visivo, si riconosce anche la necessità di rappresentare graficamente una dimensione identitaria, in questo caso quella di un Tavolo molto ampio e rappresentativo i cui soggetti, pur nella diversità dei loro compiti e mandati, hanno voluto e saputo muoversi con efficacia, e coralmente, per contrastare insieme la violenza alle donne. Non è scontato e sono convinta sia un punto di forza di questo territorio”.

Alla cerimonia di premiazione prenderanno parte i componenti del Tavolo provinciale della Rete a sostegno delle donne vittime di maltrattamento e violenza  e il Presidente della Provincia di Lecco Avvocato Usuelli .

“Orange the World”

Infine sabato 30 novembre al Centro Commerciale Isolago l’Associazione Soroptimist Lecco organizza per la campagna per la prevenzione e l’eliminazione della violenza contro le donne “Orange the World”, un banco per sensibilizzare la popolazione sul tema della violenza contro le donne con la distribuzione di arance.

Leggi anche:  Nuovo orario Trenord dal 15 dicembre ECCO COSA CAMBIA

Il sindaco di Lecco Virginio Brivio

La violenza di genere è purtroppo un fenomeno di costante attualità che solo attraverso un sistematico e determinato lavoro di rete tra i diversi soggetti coinvolti (enti locali, aziende sanitarie, forze dell’ordine, centri antiviolenza e associazioni del terzo settore, scuole, ordini professionali ecc.) è possibile contrastare in modo efficace – sottolinea  il sindaco di Lecco Virginio Brivio –  Il lavoro sistematico che nel territorio lecchese è ben radicato, in questi anni si è ulteriormente consolidato con l’azione del Tavolo provinciale della Rete a sostegno delle vittime di maltrattamento e violenza che, coordinato dal Comune di Lecco (nella persona dell’Assessore con delega alle pari opportunità Francesca Bonacina), offre alle donne la possibilità di un primo orientamento, di supporto medico, psicologico e legale, di accoglienza presso case-rifugio, di accompagnamento all’integrazione lavorativa e abitativa. Tanti gli ambiti su cui c’è ancora da lavorare, come ad esempio quello fondamentale della prevenzione (sul quale già la Rete ha lavorato in questi anni in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Territoriale), o quello degli interventi rivolti ai cosiddetti “maltrattanti” su cui, proprio la scorsa settimana, la Commissione comunale per le Pari Opportunità ha riflettuto a partire dal confronto con una realtà consultoriale del territorio. Un 25 novembre, quindi, che per questo territorio è espressione di un continuativo, corale e concreto impegno di cui sono segno le seguenti diverse iniziative”.