Lecco è ponta ad accogliere il suo primo gay pride? E’ la domanda intorno alla quale si discuterà lunedì prossimo al Circolo Libero Pensiero di Lecco durante la prima riunione promossa in vista della  manifestazione che potrebbe aver luogo nel capoluogo manzoniano il prossimo anno.

Gay pride a Lecco?

L’idea nasce dal gruppo Glbts Renzo e Lucio, associazione della provincia di Lecco che lotta per i diritti e le dignità delle persone omosessuali. “Come associazione Renzo e Lucio stiamo pensando se sia giunto il momento di organizzare un Pride anche a Lecco  e per farlo abbiamo bisogno dell’aiuto e della collaborazione di tante persone” scrivono i membri del sodalizio sulla loro pagina facebook. “Ci piacerebbe molto che fosse un evento creato dalla città e per la città e in cui ogni persona partecipi a una parte dell’organizzazione per arrivare a formare l’evento intero”.

Renzo e Lucio

Il  sodalizio lecchese è impegnato dal ben 12 anni in attività di promozione della cultura della tolleranza, dell’inclusione e soprattutto del rispetto. Il tutto sotto l’insegna rivisitata della coppia lecchese e manzoniana per eccellenza. “Abbiamo ripreso la coppia più famosa del nostro territorio – Renzo Lucia – ma mettendo due nomi maschili – avevano raccontato i fondatori al Giornale di Lecco –  Perché, anche se sono passati tanti anni dai Promessi Sposi e dalla peste manzoniana, c’è sempre qualche don Rodrigo che si oppone all’amore e ai sentimenti di altri, ci sono sempre i Bravi, gli scagnozzi del potere, che ancora dicono (si potrebbe dire dico-no)- che “questo matrimonio non s’ha da fare”, e c’è sempre qualche don Abbondio, che utilizza il potere che qualcuno attribuisce a Dio, non per legare ma per dividere, non per stare dalla parte dei perseguitati ma dalla parte dei persecutori. Allora lottare per difendere i diritti di Renzo del suo compagno Lucio è un modo per ricordare che nessuno deve giudicare o impedire l’amore, nella speranza che “giustizia prevalga”.

Leggi anche:  Allerta della protezione civile per vento forte

Prima riunione per organizzarlo

Se al momento non c’è ancora una data certa per il pride, di sicuro c’è un primo appuntamento in programma. “Ci incontreremo lunedì 16 settembre alle  21 presso il Circolo Libero Pensiero (via Calloni 14, Lecco) per raccogliere le disponibilità e vedere insieme se è possibile riuscire a organizzarlo aggiungono da Renzo e Lucio.