Il romanzo “Dai tuoi occhi solamente”, scritto da Francesca Diotallevi ed edito da Neri Pozza, ha vinto la quindicesima edizione del Premio Manzoni al Romanzo Storico, organizzato dall’Associazione 50&Più, in collaborazione con Assocultura Confcommercio Lecco, il Centro Nazionale di Studi Manzoniani e il Comune di Lecco.

Francesca Diotallevi ha vinto il Premio Manzoni al Romanzo Storico 2019

A decretare il successo di Francesca Diotallevi è stata la Giuria popolare, composta da 100 lettori. Lo spoglio delle schede di voto, supervisionato dal notaio Federica Croce, è avvenuto durante la serata finale del Premio, svoltasi sabato 12 ottobre presso la Casa dell’Economia di Lecco. Diotallevi ha trionfato ottenendo 61 voti e prevalendo su Laura Pariani, autrice di “Il gioco di Santa Oca” (La Nave di Teseo) e su Marco Lupo, in finale con il romanzo “Hamburg: la sabbia del tempo scomparso” (Il Saggiatore).

I tre finalisti Diotallevi, Lupo e Pariani sono stati protagonisti della serata rispondendo alle domande dei componenti della Giuria Tecnica, il presidente Ermanno Paccagnini e Stefano Motta, presenti con loro sul palco.

Francesca Diotallevi – con la sua storia di Vivian Maier, bambinaia americana con una passione (e una grande abilità) per la fotografia di cui si è avuta notizia solo dopo la sua morte – succede così nell’albo dei trionfatori a Maria Attanasio, vincitrice nel 2018 con “La ragazza di Marsiglia. A consegnarle l’ambita targa sono stati il vicepresidente nazionale di 50&Più, Franco Bonini, il presidente di 50&Più Lecco, Eugenio Milani, il sindaco di Lecco, Virginio Brivio e, in rappresentanza di Acel Energie, Giorgio Cortella.

La serata in Camera di Commercio si era aperta con la consegna del premio “Storie di Lago” voluto da 50& Più e assegnato al giornalista e scrittore lecchese, Giorgio Spreafico autore del libro “L’uomo delle Parole Incrociate” (Teka Edizioni), “per avere riportato alla luce la figura di Giuseppe Airoldi, raccontando l’atmosfera e le personalità lecchesi di fine Ottocento”. A premiarlo il presidente di 50&Più Lecco, Eugenio Milani, e Peppino Ciresa (Assocultura Confcommercio Lecco)

Prima dell’annuncio del vincitore del Premio Manzoni 2019, c’è stato spazio anche  per il Premio Speciale della Giuria Tecnica assegnato a Francesco Memo e Barbara Borlini per la graphic novel “La vita che desideri”, (Tunuè Editore). Questa la motivazione: “una narrazione verbo-visiva potente, a servizio di una storia di libertà”. A consegnare loro la targa il presidente Paccagnini e Motta.

Il prossimo appuntamento con il Premio Manzoni 2019 è fissato per sabato 9 novembre quando, sempre presso la Camera di Commercio di Lecco, verrà assegnato il Premio alla Carriera.