Finalmente arrivano buone notizie sul fronte della qualità dell’aria.  A Lecco sono entrate in vigore oggi le misure antismog. Ieri però Pm10 sotto la soglia nel lecchese e in tutta la Regione.

Pm10 sotto la soglia nel lecchese

Ieri nel capoluogo, a Valmadrera e a Merate, finalmente l’aria è stata respirabile. Secondo le centraline Arpa in tutte e tre le città i livelli di Pm10 erano al di sotto dei 10 μg/m³

I dati in regione

Milano 10 μg/m³, Monza 16 μg/m³, Varese 6,8 μg/m³, Bergamo 11 μg/m³, Como 4,3 μg/m³, Pavia e Cremona 14 μg/m³, Lodi 10 μg/m³ e Mantova 10 μg/m³.  Come  atteso dalle previsioni di Arpa Lombardia i valori di Pm10 nelle province lombarde, nella giornata di lunedì, sono stati tutti ben al di sotto del limite dei 50 (μg/m³).

Vento purificatore

Un significativo abbassamento dei valori dovuto all’arrivo del forte vento. Vento che ha di fatto favorito il ricambio della massa d’aria presente sulla Lombardia, abbassando drasticamente i valori delle polveri sottili.

Leggi anche:  Arreda la tua casa con Brianzatende Trezzano

Pm10 in calo netto

Le concentrazioni di PM10 sono infatti scese in maniera netta, fino a valori generalmente inferiori a 25 microgrammi al metrocubo in tutta la Regione. La  residua ventilazione, prevalentemente dai quadranti settentrionali ed in attenuazione, fa prevedere per la giornata odierna condizioni neutre per la dispersione degli inquinanti

Aumentento da domani

Gli inquinanti  gradualmente ricominceranno a crescere con condizioni via via più favorevoli all’accumulo a partire da mercoledì. Fino a giovedì la situazione meteorologica si manterrà prevalentemente stabile, con ventilazione debole e persistenza di inversione termica nelle ore notturne per l’influenza di una struttura anticiclonica sull’Italia, in successivo indebolimento