Grande successo per la tradizionale festa di San Donnino, che si è tenuta come di consueto in località Giovenzana a Colle Brianza e che si è svolta nel weekend appena trascorso.

Festa di San Donnino: una tradizione che si tramanda

«La festa di San Donnino è una manifestazione attiva da parecchi anni, una festa storica che si tramanda di generazione in generazione» ha spiegato Roberto Ripamonti del gruppo parrocchiale di Giovenzana, che altro non è che il comitato organizzatore della festa. Tanti i momenti significativi che hanno intrattenuto parecchie persone tra sabato sera e l’intera giornata di domenica. Dal suggestivo rito della bruciatura del pallone dopo la Messa di sabato, alla super tombolata con ricchi premi. Fino ai momenti di ristoro, con l’apertura dei servizi di bar, cucina e tavola calda. Tutti i partecipanti hanno potuto gustare i piatti tipici del territorio e della Brianza, tra cui trippa, cassoeula, polenta, costine, patatine, salamelle, hamburger, frittelle e tanto altro.

Domenica all’insegna del divertimento e dello sport a sostegno della Lilt

Ieri, domenica, la mattinata è cominciata all’insegna dello sport per la sensibilizzazione con la “Camminata per la Lilt”, una manifestazione podistica promossa a sostegno dell’Associazione italiana per la lotta contro i tumori. Una camminata non competitiva di circa 10 chilometri adatta ad ogni età, con partenza da Nava e arrivo alla chiesa di Giovenzana e a cui hanno partecipato in molti. Uno dei temi principali della festa di San Donnino è da sempre quello delle caldarroste, con la “Sagra delle castagne”, che si è svolta nel primo pomeriggio di domenica. L’evento è stato condito anche con uno spettacolo comico e intrattenimenti vari, tra cui i giochi per grandi e piccini. Il tutto accompagnato dalle note della Banda di Annone Brianza. E per finire, a conclusione della giornata il parroco don Alberto Pirovano ha celebrato la Messa solenne, a cui è seguita la processione per le vie del paese con la statua di San Donnino, durante la quale non è mancata la presenza di alcuni rappresentanti dell’Amministrazione comunale, guidati dal sindaco Tiziana Galbusera.

Leggi anche:  Valgreghentino: studenti al 2° posto in un concorso nazionale

In cabina di regia il gruppo parrocchiale di Giovenzana

Il comitato organizzatore della festa è composto dai volontari della parrocchia San Donnino di Giovenzana. Un gruppo numeroso, composto da una trentina di persone che una volta all’anno, ogni anno in questo periodo, si rimboccano le maniche e uniscono le forze per la buona riuscita della manifestazione, con lo spirito di mantenere viva questa tradizione. Il ricavato dell’intera manifestazione sarà non a caso destinato alla parrocchia di Giovenzana.