Divieto di circolazione per i veicoli Euro 3 a Lecco: “E’ stato applicato nella nostra città senza tenere conto dei principi ‘fondamentali’ del dispositivo normativo, tutto questo a danno dei lecchesi che meritano, sempre e comunque di più”. Così Virginia Tentori, ex assessore all’Ambiente di Forza Italia, sul blocco in vigore dal 1° ottobre.

Euro 3 il divieto anche a Lecco

“I centri urbani devono essere dotati di un adeguato servizio di trasporto pubblico locale, per potersi permettere di vietare la circolazione a vaste fasce di popolazione. Spiace costatare che
a livello locale non si vedono all’orizzonte politiche dei trasporti né tanto meno politiche sociali volte a facilitare gli spostamenti” spiega la forzista.
“Cosa si è previsto di fare per aiutare, magari, la mamma che la seconda auto la usa solo per accompagnare la prole a scuola? O l’anziano che almeno ogni tanto si reca a trovare e curare i nipotini ?”   continua Virginia Tentori.

“Tragitti sulla mappa dell’inganno”

“Non ho visto campagne informative, politiche di sostegno allo spostamento, né qualsiasi altra cosa… Insomma, a parte il divieto, non trovo novità nell’aria. Se non tragitti disegnati su una mappa dell’inganno per chi probabilmente non risiede in città” dichiara l’ex assessore. “La mancanza di una pianificazione comunale centrata sulle conseguenze del divieto di circolazione è un elemento che non si deve sottovalutare e sul quale, al più presto, occorre mettere mano anche se in ritardo” conclude Virginia Tentori .