Esercitazione Protezione civile chiamata “Insieme 2018”. L’iniziativa si è svolta nella mattinata di domenica 24 giugno nel territorio di Colle Brianza, finalizzata alla ricerca di persone disperse.

Esercitazione Protezione civile a Colle Brianza

Il teatro della simulazione è stato l’intricato sottobosco del Monte di Brianza nel Comune di Colle Brianza. La zona in questione è stata suddivisa in diverse aree e 70 volontari ne hanno setacciato circa 100.000 metri quadri alla ricerca di sei persone disperse nel bosco, interpretate da altrettanti ragazzi istruiti a dovere dai volontari della Protezione civile. Ha partecipato una folta schiera di volontari appartenenti a numerosi gruppi comunali: Galbiate, Ello, Oggiono, Dolzago, Bosisio Parini, Molteno, Colle Brianza, Annone di Brianza, i cinofili di Lomagna e il gruppo Ana di Colle Brianza. I volontari hanno unito le forze, mettendo in gioco anche i propri mezzi, per testare se, in caso di vera necessità, è tutto pronto e operativo. Le comunicazioni radio sono state gestite con grande efficienza dal gruppo di Bosisio Parini. Il gruppo Cinofili di Lomagna, invece, ha colto l’occasione per provare sul campo con successo un cane da ricerca alle prime armi.

Il gruppo cinofili di Lomagna

Inizio di un percorso formativo

Tutti i dispersi sono stati ritrovati e dunque la simulazione è andata a buon fine. Nel Comune di Colle Brianza si è registrato dunque un gran fermento per un’intera mattinata, con la partecipazione anche del sindaco Marco Manzoni, della direttrice dei lavori di Colle Brianza Luisella, insieme a Giuseppe Perego (responsabile del gruppo comunale di Protezione civile). «Con questa esercitazione – hanno spiegato gli stessi volontari – inizia un percorso formativo finalizzato alla creazione di un nucleo di volontari addestrati e organizzati a disposizione e supporto dei soccorritori istituzionali».