I Comuni aderenti alla Conferenza dei sindaci del Casatese vogliono sostenere la raccolta di firme per introdurre l’insegnamento di educazione alla cittadinanza nelle scuole.

Raccolta firme per l’educazione alla cittadinanza

Al via la raccolta di firme per introdurre l’insegnamento di educazione alla cittadinanza nelle scuole. Su invito di Anci Lombardia e sull’onda dell’iniziativa del Comune di Firenze, anche i Comuni aderenti alla Conferenza dei sindaci del Casatese sostengono la battaglia. La Conferenza ritiene che l’educazione alla cittadinanza, che nelle nostre scuole viene già insegnata trasversalmente in diverse discipline, debba diventare parte integrante del curriculum di studi, per far crescere cittadini più consapevoli, allevando nuove generazioni con un senso di appartenenza alla comunità, che è la base del vivere civile e solidale. L’obiettivo è il raggiungimento di 50.000 firme. Pertanto le Amministrazioni dei Comuni di Barzago, Barzanò, Bulciago, Casatenovo, Cassago Brianza, Cremella, Missaglia, Monticello Brianza, Sirtori e Viganò invitano i propri concittadini a recarsi presso l’ufficio competente del proprio Comune per prendere conoscenza del testo di legge depositato in Corte di Cassazione e sottoscrivere la proposta, per far sì che si torni nelle scuole ad insegnare, con un orario dedicato, l’educazione alla Cittadinanza.  L’ora di educazione alla Cittadinanza, oltre a far conoscere i principi costituzionali, investirà su un aumento di coscienza rispetto ai beni di tutti e rispetto alle norme comportamentali.