La Giunta  di Lecco ha approvato un documento che offre un’analisi della situazione di crisi economica esistente e promuove che vogliono fornire risposte più incisive ai cittadini lecchesi in difficoltà sociale e lavorativa. In che modo? Lo ha fatto aderendo al Fondo Famiglia Solidarietà al lavoro 2.0, costituito presso la Fondazione della Provincia di Lecco, e conferendogli un primo importante contributo economico a sostegno delle iniziative, pari a ben 45mila euro.

LEGGI ANCHE  Il Comune di Lecco aiuta 11 persone che hanno perso il lavoro

L’assessore Riccardo Mariani

“La volontà dell’amministrazione comunale di Lecco  – spiega l’assessore alle politiche sociali Riccardo Mariani – è quella partecipare alla realizzazione di progetti atti a creare opportunità lavorative per le famiglie in stato di bisogno, nonchè interventi assistenziali promossi in sinergia con le parrocchie. Questo fondo rappresenta una risorsa e un esempio virtuoso di quell’attenzione diffusa ai bisogni e alle fragilità che il Comune di Lecco promuove e sostiene, anche economicamente”.

Solidarietà al lavoro 2.0

Proseguendo nel solco del precedente fondo Solidarietà al lavoro, il Fondo Famiglia Solidarietà al lavoro 2.0 in questi ultimi 2 anni ha permesso, attraverso inserimenti socio occupazionali nel progetto EnneEnne e tramite contratti a tempo determinato, di dare un supporto concreto ed efficace a persone e famiglie in difficoltà, consentendo a uno di loro di raggiungere l’età pensionabile e ad altri cinque di proseguire l’attività lavorativa.