Non ce l’ha fatta Arialdo Villa. L’imprenditore, 89 anni, era rimasto ferito gravemente nel crollo di un capanno avvenuto nella sua villa la vigilia di Ferragosto.

Arialdo Villa è morto in ospedale a Merate

Arialdo Villa, 89 anni,  storico patron della Beton Villa, non ce l’ha fatta. Rimasto ferito gravemente nel crollo di un capanno situato nella sua proprietà a Cicognola lo scorso 14 agosto, l’imprenditore è morto nella notte.  Lo storico patron della Beton Villa si trovava nel giardino della sua villa meratese a Cicognola per seguire le operazioni di manutenzione del verde che stava effettuando un operaio a bordo di un piccolo trattore. Forse per ripararsi dal sole è andato a sedersi sotto un capanno, un deposito di legname con una copertura in lamiera.

Fatale l’incidente occorsogli la vigilia di Ferragosto

Il trattore in manovra aveva tuttavia urtato con una ruota il capanno, destabilizzandolo e  causandone l’improvviso crollo. Villa, che era sempre rimasto cosciente, era stato soccorso e trasportato al Mandic di Merate in codice rosso. Ricoverato in Rianimazione, purtroppo le sue condizioni si sono progressivamente aggravate fino al triste epilogo di oggi.