Andrà in scena domani, sabato  12 gennaio 2019 al Lecco la tradizionale la Marcia della Pace.

 Lo sologan: “La buona politica è al servizio della pace”

 “La buona politica è al servizio della pace”, è questo il tema scelto da Papa Francesco per il messaggio lanciato in occasione della Giornata Mondiale della Pace, celebrato come da tradizione il 1° gennaio. Offrire la pace, per un cristiano, non è un gesto secondario, ma anzi centrale, visto che il saluto che Gesù consiglia ai suoi discepoli in missione è proprio “Pace a questa casa”. Papa Francesco usa espressioni chiare e forti, come il rilancio delle beatitudini del politico “la cui persona rispecchia la credibilità” o “che realizza l’unità” e, ancora, “che sa ascoltare”; ma il Pontefice non si rivolge solo ai politici:  invita ciascuno a essere “artigiano della pace”.Lunedì scorso, alla Casa dell’Economia di Lecco, i “Dialoghi di Pace” hanno consentito una rilettura e un approfondimento del messaggio del Papa, mentre questo domani  è appunto  in programma un secondo momento di condivisione, grazie alla Marcia della Pace che attraverserà le vie del centro di Lecco.

Il programma della Marcia della Pace

Il programma prevede il ritrovo alle 15 sul sagrato della Basilica, con un momento di animazione musicale che introdurrà l’evento.  Il percorso attraversa poi la città, avviandosi verso il Comune di Lecco, per raccontare e costruire segnali di pace per le comunità e le famiglie. I partecipanti alla marcia porteranno striscioni, lanceranno messaggi e con musica e canti comunicheranno alla città il proprio desiderio di pace.

Leggi anche:  Lecco - Bergamo, la Provincia di Lecco incalza in attesa del Decreto VIDEO

I gruppi

I partecipanti saranno poi suddivisi in tre gruppi per raggiungere a rotazione tre luoghi:

1. ai piedi della torre viscontea: virtù umane
2. nel cortile interno della canonica di san Nicolò: il dialogo
3. presso il salone del teatro dell’oratorio: provocazioni e riflessioni sui Diritti umani.

Alle 17.00: Ritrovo sul sagrato della Basilica e conclusione

Info: www.decanatodilecco.it