Tra le tante voci e reazioni che si schierano contro il provvedimento della Giunta Ghezzi che ha stabilito delle zone rosse, in cui non possono essere inseriti i Centri di Accoglienza per i migranti; c’è anche chi sta dalla parte del sindaco calolziese come il borgomastro pescarese Dante De Capitani.

“Ghezzi sta solo tutelando il suo paese”

“Volevo manifestare la mia solidarieta al sindaco di Calolziocorte Marco Ghezzi, da giorni al centro di polemiche pretestuose solo per aver tutelato il suo paese e la sicurezza dei suoi cittadini – ha detto il sindaco “sceriffo” di Pescate – Dopo aver messo i migranti al Ferrhotel, vicino alle scuole e alla stazione, con tutti i problemi che sono successi a Lecco, c’è ancora chi si stupisce che il sindaco di Calolzio non voglia sta gente in zona scuole o stazione? Ma per fortuna che c’è questo sindaco che cerca di prevenire disagi e situazioni di degrado sul territorio mettendo delle regole”

“Se contestano lui che ha messo un paio di zone rosse all’accoglienza dei migranti nel suo paese, cosa dovrebbero fare a me che di fatto ho messo le zone rosse su tutto il mio territorio non volendone mai neanche uno?” ha chiosato De Capitani.