Controlli sulla differenziata a Valmadrera: i risultati purtroppo hanno riservato brutte sorprese, proprio nella città “sede” di Silea.

Controlli sulla differenziata

Questa mattina la Polizia Locale di Valmadrera con i tecnici di Silea Spa ha effettuato controlli sui sacchi viola non raccolti e rimasti abbandonati sulla strada. L’obiettivo  era  verificare se il mancato ritiro fosse dipeso da errori degli operatori incaricati della raccolta o dalla non conformità dei rifiuti conferiti.

I risultati

“Come già risultato dai controlli effettuati nei giorni passati dall’Ufficio tecnico comunale, è stato riscontrato un numero consistente di sacchi viola non conformi, contenenti sia carta e cartone, sia materiali che devono essere invece smaltiti con il sacco trasparente (c.d. frazione indifferenziata)” si legge in una nota ufficiale del Comune diretto dal sindaco Donatella Crippa.  “Su un campione di 30 sacchi, 24 erano assolutamente non conformi, 4 presentavano delle leggere difformità e solo 2 contenevano rifiuti correttamente conferiti”.

I provvedimenti del Comune

Il Comune ha predisposto una lettera nella quale si chiede a Silea una maggiore accuratezza nella raccolta da parte degli operatori. “Ma rimane il fatto che una percentuale troppo alta di sacchi viola non era conforme” si legge ancora nella nota dell’Amministrazione.  “Si ricorda che, dall’inizio del mese di dicembre, carta e cartone sono raccolti solo tramite il contenitore giallo oppure in scatole di cartone, borse di carta o in pacchi legati con spago, secondo quanto già indicato nel volantino distribuito al momento della consegna dei bidoni gialli, e nelle date indicate nel calendario 2018 della raccolta rifiuti”.

Leggi anche:  Furti e danneggiamenti nei negozi: arrestato giovane marocchino. Sarà espulso FOTO

 

Le indicazioni ai cittadini

“Si precisa comunque che i sacchi non raccolti non devono essere lasciati sulla strada e che il mancato ritiro, da parte del proprietario, del sacco esposto, dopo che è stata apposta l’etichetta adesiva di non conformità, comporta una sanzione amministrativa.  L’Ufficio Lavori Pubblici è comunque a disposizione dei cittadini che fanno richiesta per esaminare situazioni dubbie e per collaborare al fine di ottenere una corretta raccolta differenziata”.