Lo scorso febbraio era stata condannata dal Tribunale di Lecco a tredici mesi (pena sospesa con il beneficio della condizionale) per aver cambiato (in peggio) i voti ad una sua studentessa. Ora la prof Maria Graziella Megna che continua a insegnare, ha cambiato istituto.

La vicenda

A denunciarla era stata la madre della ragazza. Secondo quanto ricostruito, visto che la giovane si era rifiutata di sottoscrivere il programma perché a suo dire non corretto, la prof l’aveva  ricattata. Al suo diniego i voti erano stati quindi  abbassati.

Il racconto della ragazza

Durante il processo la  studentessa aveva raccontato al giudice: «Era il giugno 2015 e frequentavo il terzo anno. Con la professoressa Megna noi studenti avevamo avuto dei dissidi perché restituiva le verifiche con grande ritardo e capitava che sospendesse le lezioni per rispondere al cellulare. Io e una mia compagna eravamo rappresentanti di classe e la docente ci sottopose il programma da firmare, ma notammo che erano elencati degli argomenti mai trattati, quindi ci rifiutammo di sottoscriverlo».

La prof uscì dall’aula

Alterata, la professoressa uscì dalla classe, ma «poco dopo una compagna si sentì male. Così io e l’altra rappresentante di classe andammo a cercarla. La trovammo in sala docenti e fu a quel punto che disse di avermi cambiato il voto di una verifica. Mise il programma da firmare da una parte e posò accanto la verifica». Sul registro elettronico Francesca trovò un 4,5 diventato 4 e un 7 sceso a 6. Una deposizione confermata anche dall’altra rappresentante di classe: «Ci minacciò, dicendo che ci avrebbe denunciate, in seguito abbiamo saputo che il programma era stato comunque consegnato».

Leggi anche:  Merate si è svegliata con il tricolore

Prof passa dal Bertacchi al Badoni

Ora con l’anno scolastico 2018/19 la professoressa Maria Graziella Megna ha lasciato  l’istituto Bertacchi per passare al Badoni. Risulta infatti tra i docenti che hanno chiesto e ottenuto la mobilità da un istituto lecchese all’altro. Nel suo caso si tratta anche di un cambio della materia di insegnamento: al Bertacchi era docente di una cattedra di Filosofia e Scienze Umane, al Badoni entra come prof di Lingua e cultura inglese. Questo, si desume, in virtù d una doppia abilitazione da lei posseduta.