E’ di ieri la notizia degli scandalosi e pesanti insulti ricevuti dal Cardinal Ravasi, originario del Meratese, dopo la sua presa di posizione sull’accoglienza dei migranti. Una vicenda, strettamente legata a quella della nave Aquarius, a cui il Ministro del’Interno Matteo Salvini ha negato la possibilità di attraccare in Italia, che ha suscitato non poche polemiche. Ecco quindi anche la posizione del Comitato Noi Tutti Migranti di Lecco che oggi parteciperà alla manifestazione nazionale a Milano.

Comitato Noi Tutti Migranti

“Da domenica la nave Aquarius navigava senza una meta nel Mediterraneo con 629 persone a bordo, tra cui donne incinte e bambini, sempre più disperate come denunciato da Medici senza frontiere ” ricordano i membri del comitato lecchese. “Il ministro degli interni Salvini, in violazione delle leggi del mare, del diritto internazionale e della semplice umanità ha dato disposizione di chiudere i porti italiani alle navi delle organizzazioni non governative (e non) che in questi giorni continuano a salvare vite umane nel Mediterraneo. E ora grida alla vittoria perché la Spagna apre il porto di Valencia e Malta garantisce un po’ di cibo per la sopravvivenza: vittoria della barbarie e dell’inumanità”.

La manifestazione

“Come coordinamento Noi Tutti Migranti pensiamo che prima di qualunque negoziato venga la tutela della vita umana: per questo aderiamo e idealmente partecipiamo alla mobilitazione che oggi si tiene a Milano con un presidio in piazza della Scala alle ore 18.30, assieme a tanti singoli cittadini e organizzazioni, per dire che “pietà non è morta” e c’è ancora un posto per la speranza anche nel nostro paese”.

Leggi anche:  Il Comune e Inps avvisano: attenzione alle e-mail truffa