Sono stati tantissimi i messaggi di cordoglio per la scomparsa di Claudia Ferrario. La segretaria della Lega di Barzanò, capogruppo di minoranza e consigliere provinciale è morta lunedì a causa di un male che l’aveva colpita da alcuni mesi e contro il quale ha lottato col sorriso sulle labbra fino all’ultimo.

Il ricordo di Claudia Ferrario

A esprimere profonda commozione per la morte della Ferrario è Alberto Spreafico. Il segretario della Circoscrizione di Merate del Carroccio ci ha inviato poco fa il suo pensiero. “È difficile trovare le parole per ricordare un’amica che se n’è andata.  È difficile accettare che Claudia non ci sia più. Chi, come me, ha conosciuto bene Claudia, compagna di tante battaglie politiche, campagne elettorali, gazebo, feste, cene , manifestazioni, ma soprattutto, amica vera  sincera, non può che affidarsi al ricordo per spegnere la cupa emozione che si sente nel cuore e per provare ad ingannare la tristezza raccontandola come se fosse ancora tra noi. Claudia era una persona straordinaria, gentile e disponibile, generosa di sé e pronta ad aiutarti sempre col dolce sorriso sul volto ed infatti tanti erano coloro che la stimavano per queste sue doti e che ne apprezzavano l’impegno che Claudia non lesinava mai. Ma era anche una donna molto forte, grintosa e combattiva, che ha saputo affrontare la vita con coraggio, anche quando la malattia, di cui non aveva fatto mistero, l’aveva aggredita. Ecco a chi, come me e come gli  amici della Lega, l’ha avuta al proprio fianco in mille occasioni resteranno forti e vivi il suo ricordo e l’esempio del suo impegno e ci sembrerà di rivedere, in quel guerriero orgoglioso ed impavido che sguaina la spada e che ci faceva sentire fratelli, la nostra carissima Claudia”.