Il Comune di Caprino conferirà la cittadinanza onoraria a Monsignor Aldo Cavalli. Era infatti un punto dell’ordine del giorno del consiglio comunale tenutosi la sera di martedì 20 febbraio. Le motivazioni sono state quindi ampiamente spiegate dal sindaco Annibale Casati. Il parere favorevole è arrivato ad unanimità. “Il suo affetto per Caprino comunque traspare sempre nelle sue parole. L’ultima sua visita infatti due mesi fa. Ora gli comunicheremo quanto deliberato questa sera per definire la cerimonia di conferimento” dice soddisfatto il sindaco ai presenti.

Chi è monsignor Aldo Cavalli

Aldo Cavalli nasce a Maggianico, quartiere della città di Lecco, il 18 ottobre del 1946. Terzo di quattro fratelli si trasferisce quindi con la famiglia nel 1953 a Caprino Bergamasco. I genitori dunque per anni hanno gestito il panificio sito proprio di fronte al palazzo comunale. Ha quindi frequentato le scuole elementari di Caprino, mentre dalla 5a elementare fino alla 3a media ha frequentato il Collegio di Celana. Entrato nel Seminario di Bergamo ha frequentato quindi il Ginnasio, il Liceo e quindi la classe propedeutica alla Teologia. Inviato al Pontificio Semnario Romano Maggiore frequenta quindi la facoltà di Teologia nella pontificia Università Lateranense in Roma.

La carriera ecclesiastica

Viene dunque ordinato Sacerdote nella parrocchia di Caprino Bergamasco da Monsignor Gaddi il 18 marzo del 1971. I primi quattro anni di sacerdozio li trascorre tuttavia nel Seminario della Diocesi di Bergamo insegnando Lettere. Nello stesso periodo frequenta comunque la facoltà di scienze politiche all’Università Cattolica di Milano. Nel 1975 il Vescovo di Bergamo lo invia alla pontificia Accademia Ecclesiastica di Roma dove tuttavia rimane quattro anni conseguendo la Laurea in Teologia e Diritto Canonico.

Leggi anche:  La figlia ricorda Angelo Remondini, morto a 75 anni

Uno sguardo sul mondo

Nel 1979 viene quindi inviato in Burundi come segretario alla Nunziata Apostolica in Buyumbra. Dal 1983 tuttavia rimane in servizio a Roma nella Segreteria di Stato fino al 1996 quando Giovanni Paolo II lo nomina Nunzio Apostolico in Angola e Sao Tomè e Principe.

Il Vescovo

Il 26 agosto del 1996 viene quindi ordinato Vescovo nella Cattedrale di Bergamo dal Cardinale Angelo Sodano, Segretario di Stato, con nomina Episcopale di Arcivescovo di Vibo Valentia. Nel 2001 viene nominato dunque Nunzio Apostolico in Cile. Tuttavia nel 2007 viene nominato Nunzio Apostolico in Colombia. Nel 2013 viene inviato come Nunzio Apostolico in Malta e Libia. Dal 21 marzo 2015 è Nunzio Apostolico per i Paesi Bassi con sede all’Aia su nomina di Papa Francesco.