Oggi, mercoledì 5 giugno 2019  l’Arma dei Carabinieri ha celebrato il 205° Annuale di Fondazione. Anche i militari lecchesi hanno onorato questo importante anniversario con una sobria cerimonia che si è svolta al Comando provinciale d Lecco con lo schieramento di una rappresentanza delle varie componenti dell’Arma presenti sul territorio provinciale lecchese. Presenti anche massime autorità civili, militari e religiose della provincia. 

L’anniversario di fondazione della Benemerita

Dal 1920, questa tradizionale celebrazione accomuna due fatti significativi per l’Istituzione: la genesi dei Carabinieri con le Regie Patenti del 13 luglio 1814 e la data di attribuzione della prima Medaglia d’Oro al Valor Militare alla Bandiera dell’Arma, il 5 giugno 1920, in ricordo del contributo fornito, in innumerevoli prove di coraggio ed attaccamento al dovere, dai militari della Benemerita di ogni ordine e grado nel corso della “Grande Guerra”.Da quel giorno gli episodi di coraggio dei militari dell’Arma si sono susseguiti negli anni ed il medagliere dell’Arma dei Carabinieri ne è dimostrazione. Oltre due secoli che vedono l’Arma dei Carabinieri impegnata nei conflitti che hanno infiammato l’Italia e nelle missioni all’estero, dalla lotta al terrorismo ed alle mafie alla partecipazione nelle operazioni di pace all’estero, senza dimenticare il quotidiano impegno nella lotta alla criminalità comune ed organizzata.

L’arma a Lecco

Il Comando Provinciale dei Carabinieri di Lecco ha competenza sull’intera provincia e per l’assolvimento delle principali attività istituzionali si avvale:

  • del Reparto Operativo, che inquadra il Nucleo Investigativo ed il Nucleo Informativo;
  • delle Compagnie Carabinieri di Lecco e Merate;
  • di un Natante Classe 200, per l’attività di controllo e soccorso dell’intero bacino lacustre del Lago di Como;
  • di 15 Comandi di Stazione, situati in Lecco, Bellano, Brivio, Calolziocorte; Casargo, Casatenovo, Colico, Costa Masnaga, Cremella, Introbio, Mandello del Lario, Oggiono, Olginate e Valmadrera, cha hanno competenza sugli 85 comuni della Provincia.

Al Comando Provinciale sono sinergicamente vicini il Gruppo Forestale Carabinieri, con le Stazioni di Lecco, Barzio, Dervio e Margno, il Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro, la Sezione di Polizia Giudiziaria presso la Procura della Repubblica di Lecco, alle dirette dipendenze dell’Autorità Giudiziaria nonché il Nucleo Cinofili Carabinieri di Casatenovo, che ha competenza territoriale anche sulle altre province della Regione Lombardia.

L’impegno dei militari sul territorio

Nel corso della cerimonia è stato tracciato il bilancio di un anno di attività dei reparti dipendenti, caratterizzato dal capillare controllo del territorio, condotto con il severo impegno di sempre, con particolare attenzione ai servizi di “prossimità” ed all’attività prettamente repressiva, nella consapevolezza che l’Arma ha il dovere di fornire alla popolazione sostegno, soccorso ed assistenza, ma soprattutto sicurezza, ponendosi quale principale interlocutrice tra il cittadino e lo Stato.

Dopo la lettura del messaggio augurale del Presidente della Repubblica e dell’ordine del giorno del Comandante Generale dell’Arma ha preso la parola il Comandante Provinciale, Ten. Col. Pasquale Del Gaudio che ha rivolto il proprio saluto alle autorità intervenute ed ha elogiato, per l’attività svolta nell’anno appena trascorso, i Carabinieri del Comando Provinciale di Lecco che hanno proceduto per oltre l’86% dei reati complessivamente perseguiti in Provincia.

I militari premiati

Nel corso della cerimonia sono state infine consegnate le ricompense conferite ai carabinieri del Comando Provinciale di Lecco, distintisi in particolari operazioni di servizio:

Encomio Semplice del Comandante della Legione Carabinieri “Piemonte e Valle d’Aosta” concesso al Magg. Alessio Zanella, già Comandante di Sezione di Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Torino, con la seguente motivazione: “Comandante di sezione di nucleo investigativo di comando provinciale, evidenziando elevate doti professionali, spiccato intuito investigativo ed alto senso del dovere, coordinava attività d’indagine, cui partecipava personalmente, nei confronti di agguerrito gruppo criminale dedito ai reati predatori. L’operazione si concludeva con l’arresto di cinque pericolosi pregiudicati, responsabili, a vario titolo, di diverse rapine ai danni di esercizi commerciali”.

Leggi anche:  Si schianta sulla barca a Venezia: morto Fabio Buzzi della Fb Design VIDEO

Encomio Semplice del Comandante della Legione Carabinieri “Lombardia” concesso al Mar. Ca. Antonio Piredda e App. Sc. Davide Suman, addetti all’Aliquota Operativa del NORM della Compagnia Carabinieri di Merate, con la seguente motivazione: “Addetti a Norm di compagnia distaccata, evidenziando elevata professionalità e coraggiosa determinazione, offrivano determinante contributo ad attività d’indagine che consentiva di disarticolare un sodalizio dedito alle rapine aggravate. L’operazione si concludeva con 6 arresti, in flagranza ed in esecuzione di provvedimento restrittivo, nonchè col recupero della refurtiva e delle armi utilizzate per commettere i reati”.

Encomio Semplice del Comandante della Legione Carabinieri “Lombardia” concesso al Mar. Magg. Vincenzo Valenza e App. Sc. Ivan Rizzotti già addetti al Nucleo Investigativo del Gruppo Carabinieri di Monza, con la seguente motivazione: “Addetti a nucleo investigativo di gruppo, evidenziando elevata professionalità, non comune senso del dovere e spiccato acùme investigativo, offriva determinante contributo a complessa attività investigativa che consentiva di disarticolare cinque distinti gruppi criminali dediti alle rapine ed ai furti aggravati ed al traffico internazionale di stupefacenti. L’operazione consentiva di assicurare alla giustizia 29 malviventi, con il contestuale sequestro di armi, droga e denaro contante provento delle attività illecite”.

Elogio del Comandante Provinciale Carabinieri di Lecco concesso al Lgt. Davide Cogoini Mar. Ord.  Sara Francisca e Brig. Ca. Roberto Muna, addetti al Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Lecco e V.Brig. Marco Schiavo addetto alla Stazione Carabinieri di Costa Masnaga, con la seguente motivazione: “Addetti a nucleo investigativo di comando provinciale, e stazione distaccata, già distintisi per costante e lodevole rendimento in servizio, evidenziando spiccata professionalità e notevole acùme investigativo, partecipavano a complessa attività d’indagine nei confronti di due stranieri, di cui uno dedito alla prostituzione, autori di estorsioni ai danni di un cliente che veniva costretto a consegnare la somma di euro 10.000 circa. l’operazione si concludeva con l’arresto dei due autori”.

Elogio del Comandante Provinciale Carabinieri di Lecco concesso al Brig. Ca. Q.S. Gaetano Lodato e App. Sc. Q.S. Massimo Galbusera, addetti alla Sezione Radiomobile della Compagnia CC di Lecco, con la seguente motivazione: “Equipaggio di sezione radiomobile di compagnia capoluogo, già  distintisi per costante e lodevole rendimento in servizio, a seguito di una segnalazione di un furto, evidenziando acùme investigativo e spiccata prontezza operativa, entravano con determinazione in un appartamento dove sorprendevano all’interno due cittadini extracomunitari pregiudicati, traendoli in arresto in flagranza di reato e recuperando l’intera refurtiva.”

Elogio del Comandante Provinciale Carabinieri di Lecco concesso all’App. Giuseppe Arcilesi addetto alla Stazione Carabinieri di Cremella, con la seguente motivazione: “Addetto a stazione distaccata, già distintosi per costante e lodevole rendimento in servizio, dando prova di prontezza, determinazione e acùme investigativo, durante una pattuglia automontata si lanciava, unitamente ad altro militare, all’inseguimento di un’autovettura che procedeva in senso opposto, riuscendo a bloccare il veicolo e a trarre in arresto un giovane di nazionalità albanese trovato in possesso di 1 kg. di cocaina”.

Elogio del Comandante Provinciale Carabinieri di Lecco concesso all’App. Sc. Q.S. Pasquale Cozzolino, addetto all’Ufficio Comando Provinciale, con la seguente motivazione: “Addetto a sezione operazioni e logistica di ufficio comando provinciale, giaà distintosi per costante e lodevole rendimento in servizio, evidenziando particolari capacità organizzative, forniva concreto e determinante contributo alla soluzione delle complesse problematiche logistiche ed infrastrutturali di questo comando provinciale, raccogliendo l’incondizionato plauso dei superiori diretti.”