Blocco diesel euro 3: ma quante sono queste auto sul nostro territorio? I mezzi diesel Euro 3 o inferiori, in Lombardia sono 587.515 quelle ancora iscritte nel registro della motorizzazione civile, corrispondenti al 9,5% delle vetture private destinate al trasporto persone presenti in regione. Se si aggiungono anche le auto private diesel Euro 4 (pari a 729.980,  di cui circa 196.000 solo a Milano), sono in tutto 1.317.495 le quattro ruote presenti nella regione sottoposte a limitazioni alla circolazione. Il dato emerge dall’analisi realizzata da Facile.it che ha rielaborato i dati ufficiali del Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture aggiornati a ottobre 2017

LEGGI ANCHE Diesel Euro 3, via libera alle deroghe

Blocco diesel euro 3: ma quante sono sul nostro territorio?

Guardando alla diffusione provinciale delle auto private diesel Euro 3 e inferiori destinate al trasporto persone emerge che nel Lecchese ce ne sono  quasi 20mila (19.689).

LEGGI ANCHE 
 Stop ai Diesel Euro 3 a Lecco: ufficiale l’ordinanza LA MAPPA DEI PERCORSI ESCLUSI DAL DIVIETO

 

Al primo posto c’è Milano, che conta 162.180 veicoli di questa categoria seguita da Brescia, Monza, Varese, Pavia, Mantova, como, e Cremona.  Rispetto a Lecco solo a Lodi e Sondrio ce ne sono di meno. Ciò  significa che In termini percentuali, invece, nella nostra provincia  le auto diesel Euro 3 o inferiori rappresentano il 9,1 % del totale delle auto.

In questo senso la prima della classifica regionale è Mantova con il 12%. Mentre l’ultima è como con circa il 7%

La situazione nelle altre regioni d’Italia

In vetta si trovano il Molise e la Basilicata, aree dove più di 1 auto privata su 5 è un diesel Euro 3 o inferiore (rispettivamente il 21,9% e il 21,7%); segue la Calabria con una percentuale pari al 19% e la Puglia, con il 18,5%. Giù dal podio, ma con valori decisamente superiori alla media nazionale anche Sicilia (17,2%), Campania (16,7%) e Abruzzo (15,4%).

Osservando la graduatoria nel senso opposto, invece, è la Valle d’Aosta a risultare prima. In quella regione solo l’8,5% delle auto private appartiene alla categoria diesel Euro 3 o inferiore; a seguire si trovano Toscana (8,7%), Friuli Venezia Giulia (9,1%) e Liguria (9,4%). Al quinto posto si posiziona la Lombardia (9,5%), che precede solo di poco le altre due regioni che hanno recentemente introdotto lo stop ai diesel Euro 3: l’Emilia Romagna (9,7%) e il Piemonte (10%).

Il parco veicoli totale

Estendendo l’analisi a tutti i veicoli presenti nell’archivio nazionale della Direzione Generale per la Motorizzazione, emerge che, in totale, i mezzi diesel Euro 3 o inferiori ancora regolarmente immatricolati sono più di 8 milioni (8.268.179), pari al 15,8% del parco mezzi italiano potenzialmente circolante; se si  guarda al numero totale di veicoli alimentati a diesel (includendo quindi anche gli Euro 4, 5 e 6), i mezzi sono più di 22,3 milioni (il 42,9% del totale).

I costi RC auto

Anche da un punto di vista assicurativo il diesel Euro 3 non è conveniente rispetto all’Euro 6. Facile.it ha verificato le differenze nelle tariffe RC prendendo in considerazione due modelli uguali ed evidenziando come il best price* disponibile per assicurare l’auto più inquinante risulti superiore di oltre il 10% rispetto a quella con emissioni minori (277,81 euro per il diesel Euro 3 contro i 248,88 euro necessari pe il veicolo Euro 6).