“Sono provocazioni che lasciano il tempo che trovano. Non ci faremo intimidire. La grande generosità mostrata dai fedeli e cittadini di Milano anche in occasione della vicenda Diciotti, ci incoraggiano ad andare avanti, con i nostri vescovi, proponendo soluzioni ragionevoli e umane”. Parole del lecchese Luciano Gualzetti, direttore della Caritas, che commenta il blitz di Forza nuova contro il sodalizio.

LEGGI ANCHE Il lecchese Gualzetti (Caritas): “Basta strumentalizzazioni sui migranti”. I NUMERI A LECCO

Gualzetti e la Caritas in campo per aiutare i migranti

Forza Nuova infatti sulla propria pagina Facebook ha rivendicato il blitz alla Caritas Ambrosiana, dove questa mattina sulle pareti della sede di via San Bernardino 4 a Milano, è stato trovato un striscione lungo cinque metri con la scritta: “Cei: da crescete e moltiplicatevi a sbarcate e sostituiteci”.

Intervento delle forze dell’ordine

Il manifesto è stato rimosso dagli agenti della Digos e della polizia di Stato.Il blitz di Forza Nuova è stato compiuto proprio nel giorno in cui un’equipe di operatori è stata inviata da Caritas Ambrosiana per accompagnare a Milano 8 migrati salvati dall’equipaggio dell’incrociatore Diciotti della Guardia costiera italiana e ospitati nel centro “Mondo Migliore” a Rocca di Papa che sono stati assegnati alla Diocesi di Milano.