E’ stata una giornata ricca di sport e soprattutto di beneficenza, ieri, grazie al torneo organizzato dalla famiglia Riva di Imbersago per combattere l’atassia.

Un torneo contro l’atassia

L’Atassia è una malattia genetica molto rara. Ad oggi non esiste una cura. “Due anni fa hanno diagnosticato l’atassia di Friedrich all’ultimo dei miei figli”, ha raccontato Alberto Riva. “Ho potuto apprezzare il ruolo importantissimo delle associazioni  che si adoperano per sensibilizzare gli enti pubblici e privati e finanziano la ricerca scientifica”, ha proseguito Riva. Proprio al fine di finanziare una nuova ricerca è stato organizzato questo torneo. La sperimentazione infatti richiede costi importanti per essere portata avanti. Il ricavato è stato donato in beneficenza all’associazione Ogni giorno per Emma. Presenti al torneo anche Emma stessa con i genitori Italo e Antonella Della Libera, fondatori dell’associazione.

Tanti i campioni scesi in campo

Alla causa hanno contribuito anche tanti ex campioni di serie A. La presenza delle star del calcio ha certamente contribuito a richiamare un buon numero di persone. Sono scesi in campo l’idolo di Italia 90 Totò Schillaci, l’ex portiere della Juventus Stefano Tacconi, il campione del mondo dell’82 Pietro Vierchowod e l’ex difensore dell’Inter Beppe Baresi. A sfidarli selezioni di avvocati, ex del Monza e giornalisti sportivi.

Leggi anche:  Il cavalcavia di Isella (già chiuso) nella mappa italiana dei ponti a rischio. LE FOTO DEI PONTI CHE FANNO PAURA IN LOMBARDIA