Tempo di bilanci per la Banca del Tempo di Valmadrera, il gruppo che ormai da anni è diventato un vero e proprio pilastro nel mondi associativo valmadrerese e non solo.

Banca del Tempo di Valmadrera

“Il 2017 si conferma un anno importante per Banca del Tempo Valmadrera” siega il presidente Falvio Passerini. “L’associazione consolida un numero di ore scambiate molto elevate e una vocazione a coprire bisogni della comunità che altrimenti rimarrebbero inevasi. Oltre alle circa 2000 ore di scambi i dati più rilevanti sono la enorme quantità di  azioni intraprese con il mondo della scuola (coinvolti tutti gli ordini, dalle elementari alle superiori) e le moltissime richieste di collaborazione arrivate e a cui stiamo lavorando”

L’attenzione ai più deboli

“Grandissima l’attenzione alla disabilità in numerosissime delle nostre attività all’interno del quali non ci sono differenze tra normali e disabili. Molto curato il rapporto con le famiglie e i cittadini arrivati da poco nel nostro territorio. Molte le attività e le collaborazioni rivolte anche al mondo deli anziani che rappresentano una fetta molto importante e attiva della nostra base sociale. A titolo d’esempio citiamo la collaborazione in atto con l’Ass. Uniamoci contro il Parkinson onlus, Demetra Onlus, Lezioni al campo, Coop. Le tre fontane, Solevol, CFP A. Moro, Querce di Mamre, UGT, Proloco Valmadrera, Centro Fotografico G. Anghileri, Luce Nascosta, oltre ovviamente ai comuni di Valmadrera e Galbiate”.

Leggi anche:  Consiglio Comunale di Valmadrera solidale con i lavoratori di Aerosol

L’assemblea

Dati precisi verranno presentati dal Presidente Passerini durante l’assemblea di venerdì 23 marzo a partire dalle 17.45  nella sede di via Roma a Valmadrera