Più di 800 donazioni effettuate nel 2018, oltre 400 soci e tante iniziative per promuovere sul territorio i valori della donazione del sangue, una pratica che salva la vita. Sono importanti i numeri della sezione cittadina dell’Avis che domenica 13 ottobre ha chiamato a raccolta tutti gli iscritti per la tradizionale “Festa del donatore”, durante la quale sono stati distribuiti i distintivi a una quarantina di membri per il numero di donazioni effettuate.

Festa del Donatore

La mattinata di domenica 13 ottobre si è aperta con il corteo dalla sede dei Volontari del Soccorso di Calolziocorte fino all’oratorio Papa Giovanni Paolo II del Pascolo, accompagnato dalla musica del premiato corpo musicale Donizetti. Alle 9.30 la premiazioni di tutti gli avisini più attivi e di lungo corso, seguita da un rinfresco e dalla messa nella chiesa del Pascolo. “Pur partecipando a tante iniziative, questa è una alla quale partecipo sempre di cuore visto la grande importanza del dono e del donare – ha detto il sindaco Marco Ghezzi – Ognuno quando dona, si aspetta, magari dall’altra parte un sorriso. Nel vostro caso donate ma non avete un riscontro diretto dall’altra parte poiché alle persone alle quali va, ciò che donate il sangue, non li vedrete mai, ma lo fate comunque con il sorriso sulle labbra e questa giornata di festa e premiazioni per voi è dovuta”.

Clicca e scorri per vedere tutte le foto (Foto Mario Stojanovic)