Automobilisti in coda e pendolari  dei treni schiacciati come bestie: incubo mattutino dopo la chiusura del ponte di Paderno. (CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI DALLA NOTTE DELLA CHIUSURA)

Troppi disagi

La situazione sta davvero degenerando. A oltre 10 giorni dalla chiusura del Ponte San Michele viaggiatori su strada e su ferro non hanno visto nessun tipo di miglioramento della situazione. Anzi. La sensazione è che code e disagi siano in continuo crescendo. Mentre le Amministrazioni comunali tentano di proporre alternative che non trovano tutti concordi e mentre fioriscono le petizioni i viaggi di chi si deve spostare tra Lecco e Bergamo sono sempre più complicati.

Treni e strade nel caos

I treni assomigliano a dei gironi infernali. Ecco la situazione sul treno delle 6.24 linea Lc-Bg dopo la fermata di Ponte San Pietro, ultima prima di Bergamo.

E non va meglio sulle strade. Qui siamo nella Bergamasca

La beffa di Google:  ponte di Paderno aperto h 24

Ridiamo per non piangere, verrebbe da dire. Sì perchè oltre il danno, almeno in rete c’è anche la beffa. Infatti se  in rete si cercano informazioni sul ponte san Michele il più noto dei motori di ricerca assicura che oggi, giovedì, sarà aperto 24 ore su 24

Leggi anche:  Anche oggi guasti e treni in ritardo: stasera confronto tra sindaci e pendolari