Mercoledì primo incontro organizzato da Cab Polidiagnostico e dal Comune di Mandello.

Salute al centro

La variabilità cardiaca, cuore sport e salute al centro della vita di tutti i giorni. Buona partecipazione mercoledì sera al primo appuntamento di “Attivamente”, il ciclo di incontri organizzati dal Comune di Mandello in sinergia con i professionisti di Cab Polidiagnostico. “La variabilità cardiaca indica lo stato di salute psico-fisico della persona, soprattutto dal punto di vista cardiovascolare ed è associata all’alta prestazione – precisa la dottoressa Maria Chiara Crippa-. Non solo, lo stress condiziona questo importante indice. A livello fisiologico, è legato a una riduzione del sistema nervoso parasimpatico”. La variabilità cardiaca si può migliorare attraverso. “Il Biofeedback è una strumentazione composta da diversi sensori che rilevano l’attività fisiologica e le restituiscono sotto forma di feedback visivo e acustico – continua Crippa -. Segnali interni ed esterni vengono misurati e resi con appositi grafici”.

Riposo fondamentale

Il dottor Roberto Sala ha proposto un interessante approfondimento dal punto di vista sportivo. “Il riposo è indispensabile nella vita di un atleta. Le fasi prevedono un allenamento, il riposo, una corretta alimentazione e la conoscenza del proprio corpo”. Quest’ultimo punto è davvero fondamentale in ottica di crescita: esperienza, sensibilità e valutazioni strumentali consentono la conoscenza del sè. A supporto di questo tema, esistono valutazioni strumentali (Test funzionali, esami ematici e valutazione del sistema nervoso autonomo”. In conclusione possiamo quindi paragonare l’adattamento del sistema nervoso autonomo in relazione all’allenamento come se fosse un metro da sarta.

Leggi anche:  Maurizio Pirovano premiato per il video contro la violenza sulle donne

Prossimo appuntamento

Il prossimo appuntamento è previsto per mercoledì 4 aprile sempre alle 20.30 nella sala conferenze del Soccorso Alpini. Il ciclo di serate è patrocinato dalla Provincia di Lecco, Coni comitato Regionale Lombardia e Csi Lecco. Si ringrazia il Soccorso Alpini «Ten. Gildo Molteni» di Mandello del Lario.