Sabato sera si è tenuta l’assemblea soci del Scuderia Ferrari Club di Caprino Bergamasco. Un momento conviviale e condivisione di traguardi ed obiettivi dove non è mancata l’attenzione per la solidarietà.

L’assemblea del Ferrari Club

Sabato sera nella sala civica presso il Comune di Caprino Bergamasco si è tenuta l’assemblea soci del club con la presentazione del bilancio ed un filmato che ha raccontato le numerose iniziative svoltesi nel 2018 , ben 45. Presente il direttivo presieduto da Paolo Magni che ha illustrato anche le prossime iniziative dell’anno in corso. Si è notata l’assenza del presidente onorario Giulio Carissimi – fondatore del club e persona di grande carisma – allettato da una brutta influenza.

L’importanza della solidarietà

Nei primi mesi del 2019 sono state fatte donazioni per duemila euro complessive a favore di realtà che aiutano persone in difficoltà sotto diversi aspetti. Sono stati donati mille euro all’associazione Giovanni Castellano Onlus. Si tratta di un’associazione fondata da una dottoressa che lavora all’ospedale San Raffaele. La Giovanni Castellano Onlus che si occupa di aiutare le signore che hanno affrontato interventi e cure per tumore, assistendole nell’acquisto della parrucca o altre necessità. Ma aiutano anche persone che non hanno la possibilità di affrontare determinati viaggi per fare cure ospedaliere. Recentemente hanno fatto arrivare dall’ Africa una bambina con la mamma sostenendo le spese per il viaggio nonché vitto e alloggio. Altri cinquecento euro sono stati devoluti alla Parrocchia San Biagio di Caprino Bergamasco in aggiunta ai seicentocinquanta euro raccolti alla Festa di San Biagio con lo stand delle fritelle. Infine cinquecento euro sono stati donati anche ad una nuova realtà appena nata a Bergamo: la casa di Leo, a Treviolo.

Leggi anche:  Insegue tre cerve con lo scooter, la rabbia di LNDC Animal Protection VIDEO

Le parole del sindaco

«Vi auguro di continuare così. Tutto quello che fate per i nostri ragazzi diversamente abili e per la parrocchia vi rende onore» ha dichiarato il sindaco Annibale Casati in un breve saluto alla sala gremita di soci e simpatizzanti. Presente anche l’ex sindaco Stefano Stefini.