Allerta meteo vento forte: chiusa totalmente al traffico la Sp 72 del Lago a Bellano. Il provvedimento,  che riguarda il tratto in località Tre Madonne, scatterà alle 18 di oggi.

Chiusa totalmente al traffico la Sp 72 del Lago

Un tratto di Provinciale quanto mai “sfortunato” verrebbe da dire visto che in occasione della maxi ondata di maltempo era stata teatro di uno smottamento che ne aveva causato la chiusura.

LEGGI ANCHE  Frana sulla 72, provinciale sbarrata almeno per un paio di giorni

Dopo le operazioni di messa in sicurezza, durante le quali ovviamente era stato vietato il transito di mezzi e persone,  la sp 72 all’altezza di Bellano, era stata oggetto di una apposita ordinanza (la 31 del 12 novembre 2018) che prevedeva l’istituzione del senso unico alternato  con semaforo. Un provvedimento che si era reso necessario a causa della presenza di una pozione potenzialmente instabile di parete rocciosa.

LEGGI ANCHE La Strada Provinciale del Lago riapre a senso unico alternato dopo la frana

E non è finita qui perchè già domenica scorsa era stato imposto lo stop alle auto, sempre per le condizioni meteo

LEGGI ANCHE Raffiche di vento, chiusa a Bellano la Sp 72

Ora l’allerta meteo per rischio vento forte ha reso necessario un ulteriore passo ovvero la totale chiusura del tratto tra Varenna e Bellano dalle 18 di oggi.

CLICCA QUI PER LEGGERE L’ALLERTA METEO PER IL VENTO DIRAMATA DALLA PROTEZIONE CIVILE REGIONALE

A Lecco

Non solo ma il Comune di Lecco ha fatti sapere che “a fronte dell’avviso di criticità regionale diramato dal Centro Funzionale Monitoraggio Rischi Naturali di Regione Lombardia, e collegato anche con i forti venti previsti per le prossime ore, il ROC ha deciso, in via prudenziale e cautelativa, di chiudere i parchi cittadini fino a giovedì”.

Leggi anche:  L'esperto meteo Luca Mercalli incontra anche gli studenti di Lecco

 

Allerta meteo vento forte e codice rosso per il rischio incendi

La Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia ha emesso un avviso di elevata criticità (codice rosso) per rischio incendio boschivo, dalle 18 di oggi, martedì 8 gennaio, fino alle ore 8 di giovedì 10 gennaio a Verbano (VA), Lario (CO, LC), Brembo (BG), Alto Serio – Scalve (BG), Basso Serio-Sebino (BG, BS), Mella-Chiese (BS) e Garda (BS). Allo stesso tempo rimane la moderata criticità (codice arancione) sulla Valcamonica (BS), la zona Pedemontana occidentale (VA, CO, LC) e l’Oltrepò Pavese (PV). A riferirlo l’assessore regionale al Territorio e Protezione civile Pietro Foroni. Un flusso in quota dai quadranti settentrionali determinerà tra il pomeriggio e la sera di oggi 8 gennaio, su Alpi e Prealpi oltre 700 metri circa, venti da nord nordovest con intensità medie orarie mediamente comprese tra 20 e 35 km/h. Domani 9 gennaio, generale intensificazione della ventilazione (dai quadranti settentrionali in quota, dai quadranti occidentali nei bassi strati): fin dalle prime ore su Alpi e Prealpi, tra 700 e 1500 metri circa, attesi venti con velocità medie orarie mediamente comprese 30 e 70 km/h; su pianura e Appennino venti con velocità medie orarie mediamente comprese tra 10 e 30 km/h, con raffiche massime possibili tra 35 e 50 km/h. I venti potranno assumere anche carattere di Foehn, in particolare sui settori occidentali della regione. Venti in generale attenuazione nella serata di domani 9 gennaio.