“Alla deriva. I migranti, le rotte del Mar Mediterraneo, le Ong: il naufragio della politica, che nega i diritti per fabbricare il consenso”. E’ questo il titolo del libro scritto da Duccio Facchini, storico attivista dell’associazione Qui Lecco Libera, che verrà presentato domani sera, giovedì 18 ottobre a Calolzio. Appuntamento alle 2015 al Circolo Arci Spazio Condiviso  di via Regazzoni 7

“Alla deriva”

Il fenomeno migratorio, le tante fake news sulla presunta invasione di cui sarebbe “vittima” L’italia, i numeri, le rotte e l’operato dell Organizzazioni non governative spesso finite nel mirino. Sono solo alcuni dei temi approfonditi nel volume scritto per Altreconomia

Dall’introduzione

di Pietro Raitano, direttore Altreconomia

“[…] Ora mettete insieme crisi economica, disagio della popolazione che vede ridursi il proprio benessere – o ha questa percezione –  a fronte dell’1% della popolazione che detiene tanta ricchezza quanta ne ha il restante 99%, l’incapacità di comprendere il fenomeno migratorio in un mondo di 7 miliardi e mezzo di persone afflitto da non meno di 35 conflitti e dai cambiamenti climatici (e, per l’Italia, aggiungete una discreta dose di analfabetismo funzionale). E poi prendete una classe di politici alla ricerca di consenso, ovvero di voti, ovvero di potere. Il risultato è ovvio: serve un capro espiatorio. Qualcuno a cui dare tutte le colpe. Un nemico creato ad arte. Soluzione facile a problema complesso: annienta il capro, risolverai tutti i problemi. Le soluzioni semplici pagano. Ecco, quel capro espiatorio sono proprio i migranti.”

Accanto al lavoro dell’autore Duccio Facchini, numerosi sono i contributi e le testimonianze dirette di studiosi, avvocati, giuristi, medici, attivisti come Gianfranco Schiavone (presidente di ICS); Luigi Montagnini (Medici Senza Frontiere);  Chiara Favilli (Professore di Diritto dell’Unione Europea presso l’Università degli Studi di Firenze). Tra questi anche due lecchesi, Giovanna Scaccabarozzi (medico sulle navi delle ONG); Riccardo Gatti (ProActiva Open Arms)

Leggi anche:  Lecco: le multe sono online

 

Proprio Riccardo Gatti, domani sera sarà  in collegamento via Skype dalla missione mentre sarà presente in sala  Cecco Bellosi.