Si è svolto oggi un importante convegno presso la Camera di Commercio di Lecco, con un tema altrettanto importante: la gestione integrata delle acque destinate al consumo umano, dalla produzione alla vigilanza. Un appuntamento che ha raccolto un’ottima partecipazione di addetti ai lavori e rappresentanti di enti pubblici, giunti da tutta la Regione e interessati ai tanti focus analizzati durante la giornata di lavoro.

A Lecco un convegno sulla gestione integrata delle acque

Ha introdotto i lavori Nicoletta Castelli, Direttore Dipartimento Igiene e Prevenzione Sanitaria ATS Brianza: “Il recepimento delle recenti direttive europee ha introdotto novità importanti sul tema della qualità delle acque destinate al consumo umano. Le soluzioni ai problemi inerenti la qualità delle acque sono complesse, richiedono un approccio interdisciplinare e devono tenere in considerazione elementi di prevenzione, di analisi dei rischi, di metodologie analitiche, di convalida delle prove e di accreditamento dei laboratori. Questo appuntamento ha l’obiettivo di fare chiarezza e condividere un approccio corretto al tema”.

I protagonisti

Roberto Gnecchi, Direttore Conduzione di Lario Reti Holding e relatore durante il convegno sottolinea come: “Questo convegno ha sicuramente un significato importante all’interno del nuovo percorso di gestione della risorsa idrica, che vede una stretta collaborazione tra tutti gli Enti attori, quali ad esempio ATS, ARPA, ATO e Lario Reti Holding, con la finalità di porre in campo una logica di prevenzione e controllo”. Il programma ha visto l’intervento di professionisti di diversi ambiti ed enti legati alla gestione della risorsa idrica: dall’ATS Brianza e altre ATS della Lombardia, a Lario Reti Holding, dall’Istituto Superiore di Sanità ad ARPA e Regione Lombardia. Tra i relatori anche Brianza Acque e un’importante approfondimento con alcuni rappresentanti dei Comuni del territorio.