A Caravaggio il raduno delle perpetue lombarde (ma in versione 2.0). Un evento dedicato alle perpetue di tutta la Lombardia: donne (ma ci sono anche uomini) che affiancano i sacerdoti nella loro vita quotidiana. Non solo in canonica.

A Caravaggio il raduno delle perpetue lombarde

L’arcivescovo di Milano Mario Delpini sarà a Caravaggio, nella Bergamasca, per la Giornata regionale dei collaboratori familiari del clero. Un grande evento, come riporta GiornalediTreviglio.it, dedicato alle perpetue di tutta la Lombardia: donne (ma ci sono anche collaboratori uomini) che affiancano i sacerdoti delle diocesi lombarde, come assistenti personali e domestiche.

L’associazione dei collaboratori familiari del clero

A organizzare la manifestazione, che si terrà al Centro di spiritualità del Santuario di Santa Maria del Fonte giovedì 10 ottobre, è l’Associazione dei collaboratori familiari del clero: una sorta di “associazione di categoria” nata 37 anni fa, che raduna le collaboratrici ed i collaboratori diretti dei sacerdoti (i genitori del prete, talvolta, ma spesso volontari senza legami familiari “di sangue”), le mogli dei diaconi permanenti, o semplici fedeli “che si sentono chiamati a servire la Chiesa attraverso il servizio diretto alla persona e alla missione del prete”.

La riscossa dei laici nella Chiesa

Negli ultimi anni, anche grazie alla stessa associazione, i collaboratori familiari hanno ripensato il loro compito in una chiave meno subalterna allo stesso clero e più consapevole della loro missione accanto alla Chiesa.

Leggi anche:  Una serata a teatro per beneficenza alle missioni

Hanno un giornale, un sito internet e un’organizzazione nazionale e regionale, che vede oggi come presidente nazionale Brunella Campedelli della diocesi di Bologna ed Eliana Marcora, di Busto Arsizio, per la diocesi di Milano (che conta circa quattrocento collaboratori).

LEGGI QUI MAGGIORI DETTAGLI

Dalla canonica alla chiesa digitale

Allo stesso tempo anche i compiti di questa figura sono cambiati.  Non a caso, tra le “nuove funzioni” delle perpetue ci sono compiti non solamente “domestici”. E l’associazione guarda come interlocutori anche collaboratori che non necessariamente convivono con il sacerdote in canonica, ma che ugualmente gli stanno accanto ogni giorno, ad esempio  nelle funzioni amministrative della parrocchia. Tra gli altri, l’associazione si è recentemente rivolta anche ai “collaboratori nell’uso del computer e dei mezzi della comunicazione digitale”.

La giornata del 10 ottobre

Il 10 ottobre, giovedì, il raduno al Santuario si tiene in occasione della Giornata regionale dei familiari del clero. Saranno chiamate a raccolta le collaboratrici e i collaboratori di tutte le diocesi lombarde, per un evento presieduto nientemeno che dall’Arcivescovo di Milano Mario Delpini.

Sarà  l’occasione per l’associazione di inaugurare il nuovo anno sociale 2019-2020, alla presenza della presidente nazionale Brunella Campedelli e dell’assistente nazionale don Piergiulio Diaco.

CLICCA QUI PER IL PROGRAMMA E PER SAPERE COME PARTECIPARE