Olginate cede il passo a Faenza.

Olginate cede il passo a Faenza nel secondo tempo

Niente da fare per la Npo Gordon che, dopo un grande primo tempo, cede il passo alla lanciatissima Faenza, giunta oggi alla sua quarta vittoria consecutiva. Olginate vede il bicchiere mezzo vuoto perché, esce dal campo con la sensazione di aver perso l’occasione di prendersi uno scalpo eccellente. Nel primo tempo, infatti, la squadra di Coach Galli, dando seguito alla prova positiva di Rimini, sfodera una difesa attenta sui temibili terminali offensivi avversari, uno su tutti Venucci, tenuto a 0 punti nei primi 20’, e mettendo in campo un’ottima prova corale in attacco. Trascinati da Tagliabue e Planezio, i padroni di casa trovano buone soluzioni in area o sul perimetro. All’intervallo lungo infatti, le percentuali al tiro di Olginate (62,5% da 2 e 45,5% da 3) raccontano di un gioco offensivo di alta qualità e di un meritato vantaggio di 8 lunghezze sugli avversari.

Ripresa, c’è il Venucci show

Al rientro dagli spogliatoi però, va in scena il Venucci-show: il temutissimo ex Chieti infatti, segna 13 punti consecutivi nei primi minuti del terzo quarto riportando in vantaggio i suoi, approfittando di un prolungato momento di appannamento offensivo di Olginate, che perde 10 palloni nel quarto. Nell’ultimo parziale però Npo non ci sta a issare bandiera bianca e, guidata da Todeschini, piazza una break  di 10-0 che la riporta in vantaggio. Ma Faenza, dopo un time out, riprende in mano le redini del match controllando i tabelloni e punendo dall’arco, con le bombe di Silimbani prima e di Perin poi, autore quest’ultimo di un’autentica prodezza allo scadere del 24” che taglia definitivamente le gambe ai lecchesi. Nel finale, il fallo sistematico dei padroni di casa non serve a ottenere i risultati sperati ma solo ad allargare il divario fra le due formazioni.
Nel prossimo match i bianco-blu di coach Galli saranno impegnati nella trasferta di Padova, fermata da Piacenza e per questo ancora a pari punti Olginate.

Leggi anche:  Colmen Trail, tanti lecchesi fra i protagonisti della sesta edizione

Il tabellino: Npo Gordon – Rekiko Faenza 66 – 76 (22-22; 39-32; 52-57)

NPO GORDON: Siberna 10, Planezio 7, Tagliabue 22, Todeschini 7, Bassani A. 9, Marinò 4, Seck 2, Rota 5, Bonfanti ne, Moretti ne, Maver ne, Butta ne. All. Galli A.
REKICO FAENZA: Aromando 4, Perin 8, Silimbani 8, Benedetti, Venucci 20, Iattoni 2, Pagani 11, Milosevic ne, Chiappelli 8, Brighi 15. All. Regazzi M