Le mani di un barzanese sulla medaglia d’oro olimpica di snowboard femminile.

Medaglia d’oro olimpica

Marco Proserpio è infatti partito alla volta di Pyeongchang, in Corea del Sud, sede delle Olimpiadi invernali come parte dello staff della comitiva azzurra. Il suo  ruolo è quello di fisioterapista. Ed è proprio dalle sue mani che è passata, prima della gara trionfale di venerdì scorso, la bergamasca Michela Moioli, 22 anni, che ha eccelso  nella specialità «cross» femminile.

Chi è

Proserpio, 30 anni, nato e cresciuto a Barzanò, ha studiato al Bachelet e si è laureato in Bicocca. Sposato dal 2016 (la cerimonia si è tenuta in paese), ha iniziato molto presto la sua carriera da fisioterapista nel mondo dello sport.

Tutti i particolari sul Giornale di Merate in edicola dal 20 febbraio