Gordon Olginate riparte da coach Meneguzzo sperando nella B.

Gordon Olginate riparte da coach Meneguzzo, Ripamonti: “Orgogliosi”

La Nuova Pallacanestro Olginate ha ottenuto il si da Coach Meneguzzo che, dopo aver lasciato il Basket Lecco, era corteggiato da molte società di Serie B e Serie A2. Il ds Fabio Ripamonti entusiasta: “Siamo orgogliosi di aver portato a Olginate un allenatore del livello di Massimo Meneguzzo che ci aiuterà a proseguire nel piano di crescita  sia a livello di prima squadra che nel settore giovanile. Le società che lo corteggiavano erano parecchie e il fatto che lui abbia accettato la nostra sfida ed il nostro progetto ci dà una grande carica. A questo punto ci auguriamo che venga accettata la nostra iscrizione al campionato di Serie B in qualità di prima avente diritto al reintegro”.

Curriculum prestigioso

Coach Meneguzzo non ha bisogno di presentazioni in quanto il suo curriculum è rinomato e ricco di importanti esperienze avendo allenato nelle massime categorie italiane (Desio, Monza, Treviglio, Riva del Garda, Corato, Casalpusterlengo, Bergamo). L’ultima esperienza a tutti nota sono i quattro anni alla guida del Baket Lecco con altrettanti accessi ai play off. Il curriculum del coach brianzolo si estende anche nel campo della Federazione Pallacanestro dove dal 1993 è un Formatore del C.N.A. e attualmente è Capo Istruttore Nazionale sul Corso Allenatori da dove escono gli allenatori idonei per squadre di Serie A, Eurolega, Eurocup.

Leggi anche:  Caversazio è il primo colpo della Gordon Olginate

Meneguzzo: “Colpito dalla passione dei dirigenti”

Le prime parole Coach Meneguzzo: “NPO è una società che conosco bene per averla vista crescere in questi anni e per averla affrontata in campionato; mi ha impressionato come sia riuscita a farsi apprezzare nel movimento cestistico in una sola stagione di Serie B disputando una campionato positivo conclusosi male solo per episodi. Sono rimasto piacevolmente colpito dalla passione della dirigenza e dalla voglia di ripartire dopo l’amaro finale. Ripartire da zero ricostruendo il roster mi appassiona enormemente e mi carica, ci faremo trovare pronti nel caso venisse accolta la nostra iscrizione alla Serie B.  La prossima stagione sarà molto combattuta in quanto le retrocessioni saranno 5 contro le 3 di quest’anno. Con la dirigenza stiamo lavorando per costruire un roster che abbia la capacità di applicarsi duramente e che si basi sulla volontà di far emergere il Noi a discapito dell’Io che collima perfettamente con la mia filosofia del basket”.