Il 14° Rally Aci Lecco ha visto la vittoria assoluta dell’equipaggio valtellinese formato da Marco Gianesini e Sabrina Fay che su Skoda Fabia R5 si è imposto in una gara che ha vissuto dell’entusiasmante duello con l’altra vettura della casa ceca ossia la Fabia di Ilario Bondioni ed Elia Ungaro, finiti secondi per soli 4”7.

Subito protagonisti al Rally Avi Lecco

Già dalle prime battute della prima giornata è stato lampante che sarebbero stati loro i principali pretendenti alla vittoria nel rally organizzato dalla Promo Sport Racing ed infatti è stata quasi scientifica la costanza con la quale si sono alternati in vetta alla classifica assoluta.

Primo leader è stato Bondioni (DP Autosport) ma Gianesini ha sempre ribattuto colpo su colpo come nel più classico dei match tennistici sferrando lo squash fondamentale in Ps4 quando cioè, è riuscito a staccare il rivale di quegli 8”5 risultati poi decisivi per il successo finale.

Ritrovata serenità per Gianesini

“Sono felice perché questa gara mi ha ridato la serenità che mi mancava in questo inizio 2018. Ho avvertito subito l’ottimo feeling con la Skoda e ho dato il meglio senza però rischiare eccessivamente.” Per Gianesini si tratta della 26° vittoria in carriera, la sesta insieme alla Fay.

Resto del podio

Se è stato incandescente il duello per la vittoria, altrettanto è stato quello per il podio con Loris Ghelfi e Gianluca Marchioni che hanno piazzato la zampata vincente nel corso dell’ultimo stage conquistando così il terzo posto finale sulla Skoda Fabia di Colombi (a 58”2). Appena fuori dalla top tre per soli 0”6 il lecchese Marco Paccagnella che insieme a Beniamino Bianco ha contribuito alla vittoria di scuderia per a ABS Sport. Quinto a 1’12”1 un altro locale, Igor Memeo insieme ad Alicervi, al debutto in R5 (Ford PR2) e alle loro spalle l’ottimo Antonello Paroli insieme al figlio Davide su Clio Maxi/Top Rally; il driver di Ballabio ha prevalso tra le due ruote motrici ottenendo la sesta posizione finale. Settimi i varesini Bizzozzero-D’Agostino su Skoda R5 (Metior) a 2’51”1. Ottavi si sono classificati Mauri e Bozzo (che come Paccagnella e Paroli avevano già firmato l’albo d’oro del Lecco in passato); i due lecchesi hanno vinto la S1600 su Clio Erreffe. Bravo il debuttante Fumagalli che con Orio ha chiuso 9° e secondo di S1600 (Twister). A sigillare la top ten un altro locale, quell’Andrea Coti Zelati che con la Revello ha portato in alto la Citroen Ds3 R3t.

Leggi anche:  Si è spenta a 106 anni Adele Valassi, tra le più anziane a Lecco

Trofei

Marco Gianesini e Sabrina Fay si sono aggiudicati il Trofeo Valle San Martino in quanto primi nella giornata di sabato; primeggiando anche nella tappa odierna i due alfieri della Top Rally hanno vinto anche il Trofeo Valsassina. Il premio intitolato a Michele Barri è andato al primo equipaggio Under 25 che è risultato essere Brignoli-Camozzi (Ford Fiesta R2). La vittoria nel femminile è andata invece a Micheletti-Rocchi (Peugeot 208 R2B).

Top Ten

1) Gianesini-Fay (Skoda R5) in 48’38”4; 2) Bondioni-Ungaro (id.) a 4”7; 3) Ghelfi-Marchioni (id.) a 58”2); 4) Paccagnella-Bianco (Ford R5) a 58”8; 5) Memeo-Alicervi (id.) a 1’12”1; 6) Paroli-Paroli (Renault K11) a 2!14”5; 7) Bizzozzero-D’Agostino (Skoda R5) a 2’51”1; 8) Mauri-Bozzo (Renault S1600) a 4’31”0; 9) Fumagalli-Orio (id.) a 4’48”7; 10) Coti-Zelati-Revello (Citroen R3T) a 5’00”1.