Presentato al Rigamonti-Ceppi il nuovo allenatore del Lecco Alessio Tacchinardi.

Lecco, ecco Tacchinardi

Si apre ufficialmente l’era Tacchinardi alla Calcio Lecco. L’ex centrocampista della Juve, allenatore bluceleste da lunedì, è stato presentato oggi alla stampa dopo tre giorni di lavoro in vista del match con il Caravaggio. Il tecnico ha firmato un contratto per tre mesi, fino alla fine della stagione, con la speranza prima di tutto di «far riaccendere l’entusiasmo al presidente. L’obiettivo nostro è ritrovare la cattiveria per lottare. I play-off? Certo, sarebbero un sogno, ora sono lontani. Si punta a vincere l’anno prossimo».

Le difficoltà del Lecco

Il neo allenatore bluceleste ha già preso coscienza dello stato di salute della squadra: «Si vede che c’è difficoltà. Ho parlato però con i ragazzi a lungo, hanno voglia di uscire da questa situazione, che né la società né la piazza meritano. Nei giorni scorsi chi mi chiamava mi diceva: “Cosa vai al Lecco, che c’è un gran casino?”. Ma dico la verità: si vede che c’è una società per bene e che vive 24 ore al giorno per questi colori. Io darò fino all’ultima goccia di sudore per il Lecco».

Leggi anche:  Conto alla rovescia per la Resegup: al via anche il campione Cadel Evans

Bertani infortunato

Su Tacchinardi, però, cade già una tegola: Bertani rischia di stare fuori più di un mese. «Ha uno strappo al retto femorale, quindi dovrà stare fuori a lungo. Questa squadra però al completo non ha nulla da invidiare alle prime della classe. Le difficoltà di adesso sono legate alla paura, lo stadio ti mette pressione. Ma i giocatori devono capire che se vai in campo e dai l’anima, la gente ti applaude lo stesso».

La telefonata con Delpiano

Tacchinardi ha speso anche alcune parole su Delpiano: «Ho tanta stima di lui, domenica sera era dispiaciuto, poi lunedì siamo stati due ore al telefono. Il suo lavoro secondo me è stato buono, ha sempre fatto bene: forse ora si stava andando verso un imbuto». A fine conferenza stampa il direttore generale Angelo Maiolo ha annunciato che l’allenatore della Juniores Marzio De Gaetano è stato sollevato dal suo incarico.