Roberta Melesi seconda in libera sulla pista Compagnoni.

Roberta Melesi seconda in libera sulla pista Compagnoni nelle gare di speed clinic

Terminerà domani, venerdì 26 gennaio, con un superg sulla Deborah Compagnoni la settimana dedicata alle specialità veloci dello sci alpino. La località di Santa Caterina Valfurva è stata sede di uno “speed clinic” fortemente voluto dall’OPA (Organizzazione Paesi Alpini), organismo sportivo internazionale composto da Italia, Austria, Francia, Germania, Spagna e Svizzera, ovvero una serie di prove veloci (discese e superg) utili per avvicinare e abituare alla velocità gli atleti più giovani. Teatro di gara la bellissima pista Deborah Compagnoni, un tracciato che ha ospitato le prove femminili del Mondiale 2005 e nelle ultime stagioni le discese e la combinata della Coppa del Mondo di sci alpino maschile, che come sempre non ha tradito le attese permettendo alle protagoniste di cimentarsi in una serie di prove di grandissimo spessore tecnico. L’organizzazione è stata curata da Cancro Primo Aiuto Onlus, col supporto di Santa Caterina Valfurva. Omar Galli, dall’alto della sua pluriennale esperienza anche in Coppa del Mondo, ha allestito delle prove superbe in qualità di direttore di gara.

Prima giornata, quinta la ballabiese

Ben 112, in rappresentanza di numerosi Paesi, le ragazze al via delle varie prove di Santa Caterina, valide anche come gare FIS. Nella prima discesa libera, disputata nella mattina di mercoledì dopo due giorni di prove cronometrate, l’ha spuntata la svizzera Lindy Etzensperger, classe 1998, che ha terminato la prova col tempo di 1’08”80 precedendo di 43 centesimi di secondo Asja Zenere, classe 1996, e di 51 centesimi Alessia Timon. Quarta piazza per Nadia Delago, a 57 centesimi dalla vincitrice, e quinta per la ballabiese Roberta Melesi, mentre la livignasca Jole Galli, promettente atleta classe 1995 frenata gli anni scorsi da una serie di infortuni, si è piazzata al 7° posto a 20 centesimi dal podio.

Leggi anche:  Luca Bergers fa il pieno alla The Jolly Stompers​

Seconda giornata, vince Runggaldier davanti a Melesi

Nella seconda discesa si è assistito al successo della promettente figlia d’arte Teresa Runggaldier, classe 1999 e figlia di quel Peter che negli ’90 fu uno di più forti interpreti in Italia e non solo delle specialità veloci, che ha concluso la discesa col tempo di 1’09”09 dimostrando di apprezzare la Deborah Compagnoni, tracciato sul quale ha vinto alcune gare FIS anche l’anno scorso. Seconda, a soli 9 centesimi, la bravissima Roberta Melesi, classe 1996 e cresciuta nello Sci Club Lecco, che ha preceduto la svizzera Etzensperger, terza a 35 centesimi. Quarto posto per Nadia Delago, a 44 centesimi, e quinto per l’austriaca Anna Schilcher (classe 2000), staccata di 73 centesimi.