Regione Lombardia ha deliberato i criteri per iniziare la raccolta del fabbisogno di edilizia scolastica finalizzato alla redazione del piano triennale regionale 2018-2020.

Edilizia scolastica

Verranno favoriti interventi straordinari di ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento sismico, efficientamento energetico di immobili di proprietà pubblica degli enti locali, adibiti all’istruzione scolastica statale. I progetti dovranno avere un importo superiore ai 100.000€; inoltre per i Comuni il contributo non potrà superare l’80% dell’importo totale di ogni progetto mentre per le Province è del 100%; Infine è prevista una riserva del 25% per le Province delle risorse messe a disposizione del MIUR. “Dal 27 aprile i comuni lecchesi potranno inviare i propri progetti, spero che tutti colgano l’importanza di questo piano al fine di tutelare al meglio chi ogni giorno frequenta le nostre scuole” commenta il consigliere regionale azzurro Mauro Piazza