Per Maurizio Lupi una netta affermazione nel Collegio Uninominale della Camera di Merate. Per l’esponente della coalizione di centro-destra si sta profilando una vittoria rotonda: con 144 sezioni scrutinate su un totale di 199 nel collegio, l’ex ministro si sta attestando oltre il 52 per cento. Staccati di molto Adele Gatti, candidato Pd, al 23,69 per cento e Angelo Baiguini del Movimento 5 Stelle, al momento al 17,97 per cento.

Maurizio Lupi e l’affermazione del centro-destra

Lupi, dato per favorito alla vigilia, ha goduto della netta affermazione del centro-destra nel territorio lecchese e bergamasco. Issandosi su percentuali del tutto rotonde. C’è un dato, che dimostra ulteriormente quanto a favore del candidato Maurizio Lupi siano andati i voti dei partiti della coalizione: i voti ottenuti da Lupi in quanto singolo candidato sono 965, di poco superiori a quelli del pentastellato Baiguini (873) e non lontanissimi dalla dem Gatti (688), che in termini di percentuali complessive sono però staccatissimi.

Percentuali minime per gli altri candidati

I favori del pronostico senza dubbio non erano dalla loro parte, ma sono bassissime le percentuali racimolate dagli altri candidati. Matteo Vismara di Liberi e Uguali al momento è al 2,37 per cento, David Sala di Casapound all’1,01 per cento, Giancarlo Sala di Potere al Popolo allo 0,68 per cento.