Elezioni politiche 2018 il primo Instat Poll in onda a Porta a Porta su Rai 1 riguarda il Senato e gioca su una forbice del 3%. A ruota segue La 7 con l’Instant Poll  per la Camera, con una forbice più ristretta, al 2%. Ma la proiezione è unanime: il Movimento 5 Stelle vince, staccando di 9 punti   il Pd e di quasi 16 punti Forza Italia. Quest’ultima avrebbe però superato la Lega. Non c’è una maggioranza. Questo è in ogni caso il dato che emerge con maggiore chiarezza da questi exit poll. E infatti è ciò che in maniera tranchant stanno battendo nei titoli i media internazionali.

Elezioni politiche 2018 al Senato  M5S vola al 29%

Il primo partito alla Camera è il Movimento 5 Stelle al quale si accredita un risultato tra il 29% e il 32%. Comunque 9 punti sopra il Pd, dato tra il 20,5 e il 23,5%. Staccata di 7 punti Forza Italia, tra il 13 e il 16%. Pari merito, e questa sarebbe già una notizia,  la Lega, attestata tra il 13 e il 16%. A seguire la forbice si accosta al 2 per cento:  Fratelli d’Italia è data tra il 4 e il 6%. Noi con l’Italia, quarta gamba del centrodestra viaggerebbe tra 1 e 3%. Avrebbe preso di più +Europa con Emma Bonino, tra il 2,5 e il 4,5%.  Poco meglio Liberi e Uguali tra il 3 e il 5%.  Civica Popolare Lorenzin non toccherebbe addirittura  il 2% (0-2%).

Leggi anche:  Salvini a Sondrio: “Taglieremo i 35 euro agli immigrati”

Alla Camera Forza Italia sorpassa la Lega

La proiezione realizzata da Swg per La7, interpellando gli elettori all’uscita dai seggi, registra il sorpasso di Forza Italia sulla Lega: il distacco sarebbe dell’ 1,2%. Sopra la percentuale di sbarramento Fratelli d’Italia con una forbice tra il 4,4 e il 5,4% e Liberi e Uguali, accreditata tra il 5,2 e il 6,2%. Sotto la soglia +Europa tra il 2,8 e 3,4%, Noi con l’Italia 1,8-2,4%, Civica Popolare 0,4-1%,  Italia europa Insieme 0,5-1,1%. Il Movimento 5 stelle è addirittura tra il 28,8-30,8%, mentre il Partito democratico viaggerebbe tra il 21% e il 23%