“Regione Lombardia ha stanziato le risorse a sostegno dell’associazionismo comunale per le Comunità Montane e per le Unioni di Comuni. Lo ha fatto  sulla base della regionalizzazione del contributo statale”. Lo comunica il Sottosegretario alle Riforme Istituzionali, Enti Locali, Sedi Territoriali e Programmazione Negoziata Daniele Nava.

Comunità Montane

“Questo provvedimento segue l’intesa firmata con Anci nel luglio scorso.L’intesa stabiliva la distribuzione regionale della quota assegnata a Regione Lombardia del Fondo Nazionale per l’Associazionismo Comunale. L’accordo sottoscritto prevede una graduale distribuzione delle risorse statali. Cià avverrà  nell’arco del triennio 2017-2019. Questo per consentire agli enti locali di adeguarsi al nostro regolamento regionale”, sottolinea il Sottosegretario Daniele Nava.

I fondi nel Lecchese

Grazie alla regionalizzazione del contributo statale quindi le Comunità Montane Valsassina, Val d’Esino, Riviera e Lario Orientale e Valle San Martino percepiranno nel 2017 un contributo rispettivamente di euro € 167.348,96 (nel 2016 era di € 20.000) e di €106.660 (nessun contributo nel 2016). Mentre l’Unione della Valletta e quella della Valvarrone riceveranno un contributo nel 2017 pressochè invariato rispetto al 2106. In particolare  Unione della Valletta €117.099 e la Valvarrone € 16.743.  Alla neonata Unione Bellano e Vendrogno verrà erogato invece  un contributo di €19.843.

Leggi anche:  Tassa di soggiorno a Bellano: si paga dal primo marzo

Regione attenta agli enti locali

“La regionalizzazione dei fondi sull’associazionismo comunale e le  importanti risorse stanziate dimostrano di conseguenza  la particolare attenzione di Regione Lombardia verso i percorsi di governance del sistema degli enti locali lombardi”, conclude Nava.