Gli esponenti del Pd in vista delle elezioni.

Tutte le indiscrezioni

Il Pirellone sta diventando il luogo più gettonato in vista delle prossime elezioni. Soprattutto per gli esponenti del Pd. Se molti parlamentari valutano con grande favore un trasloco da Roma (la pattuglia dei parlamentari è destinata ad asciugarsi di molto) a Milano non sono da meno le ambizioni di alcuni consiglieri comunali milanesi che da Palazzo Marino vedono con grande favore un trasloco al Pirellone.

I nomi dei papabili

Tra tutti spicca la voglia dell’assessore alla Sicurezza, Carmela Rozza e del segretario metropolitano Pietro Bussolati. In pole position ci sono pure due ex sindaci Pd: quello di Sesto San Giovanni, Monica Chittò, e di Cernusco sul Naviglio, Eugenio Comincini. Intanto Gori sta mettendo a punto una macchina da guerra organizzativa mai vista. E conta di allargare il consenso della coalizione coinvolgendo molte persone della società civile, estranee al Pd e alla coalizione, come Paolo Petracca, presidente delle Acli Milanesi, Elisabetta Strada, consigliere comunale a Milano e leader della lista civica di Beppe Sala, Enea Biagini, sindaco di Ciserano. Se Mdp correrà da solo non sarà facile tornare in Consiglio regionale per i milanesi Onorio Rosati e Rocco Massimo D’Avolio.