Giornale di Lecco http://giornaledilecco.it Fri, 15 Dec 2017 18:15:57 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.9.1 Il sindaco Brivio ricorda Renato Corbetta http://giornaledilecco.it/attualita/sindaco-brivio-ricorda-renato-corbetta/ http://giornaledilecco.it/attualita/sindaco-brivio-ricorda-renato-corbetta/#respond Fri, 15 Dec 2017 16:08:56 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=11226 Anche il sindaco di Lecco Virginio Brivio piange la scomparsa di Renato Corbetta. Il fondatore dell’Elma è scomparso a 97 anni.  Corbetta è stato amministratore pubblico benemerito nel 1970 e cittadino benemerito insignito del San Nicolò d’oro nel 1983. L’addio a Renato Corbetta Ai funerali di Renato Corbetta ,che si terranno a Lecco lunedì 18 […]

Continua la lettura di Il sindaco Brivio ricorda Renato Corbetta sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Anche il sindaco di Lecco Virginio Brivio piange la scomparsa di Renato Corbetta. Il fondatore dell’Elma è scomparso a 97 anni.  Corbetta è stato amministratore pubblico benemerito nel 1970 e cittadino benemerito insignito del San Nicolò d’oro nel 1983.

L’addio a Renato Corbetta

Ai funerali di Renato Corbetta ,che si terranno a Lecco lunedì 18 dicembre alle ore 15.30  presso la Basilica San Nicolò, l’Amministrazione comunale sarà rappresentata dal sindaco Virginio Brivio. Un alfiere con il Gonfalone del Comune di Lecco renderà inoltre omaggio all’ex assessore del Comune di Lecco.

Il ricordo di Brivio

“Oggi la nostra Città perde uno dei suoi cittadini più illustri, Renato Corbetta. E non mi riferisco tanto e solo ai titoli, alle onorificenze, agli incarichi prestigiosi ricoperti nel corso della sua lunga vita. Giornalista, sportivo, appassionato comunicatore e promotore delle bellezze e delle peculiarità del nostro territorio. Fondatore dell’Elma, ideatore di innumerevoli manifestazioni (su tutte in città il Corteo manzoniano, il Giugno lecchese, il Carnevalone, e fuori Lecco la Sagra delle Sagre, il raduno Moto Guzzi…) Renato Corbetta è stato e resterà sempre il cittadino che tutti dovremmo cercare di essere: interessato alle dinamiche e ai problemi della propria città, senza puntare il dito contro ciò che non va, ma con la ferrea volontà di rimboccarsi le maniche per fare, per migliorare, per mettere in moto novità positive in grado di coinvolgere tutti e che oggi ci lascia in eredità”

Coglieva il bello nelle cose

“Renato aveva la grande capacità di cogliere il bello delle cose, il famoso lato positivo, e renderlo visibile anche agli occhi dei più disincantanti. La Città gli ha attribuito più volte riconoscimenti simbolici per questa sua grande dote, amministratore benemerito nel 1970 (è stato assessore del Comune di Lecco) e cittadino benemerito nel 1983, fino alla più recente intitolazione di un’aiuola nei pressi della Chiesa della Vittoria: mi auguro che chiunque passi da quelle parti possa rivolgere un pensiero a Renato e alla sua instancabile voglia di fare per Lecco e che magari ne venga un po’ contagiato. Le mie condoglianze e quelle dell’Amministrazione alla sua famiglia e ai suoi cari”.

 

Continua la lettura di Il sindaco Brivio ricorda Renato Corbetta sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/attualita/sindaco-brivio-ricorda-renato-corbetta/feed/ 0
Precipita in Grigna muore 43enne http://giornaledilecco.it/cronaca/grave-incidente-grigna-elisoccorso-azione/ http://giornaledilecco.it/cronaca/grave-incidente-grigna-elisoccorso-azione/#respond Fri, 15 Dec 2017 10:55:47 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=11138 AGGIORNAMENTO DELLE 13 Precipita in Grigna muore 43enne. Non ce l’ha fatta l’escursionista rimasto vittima poche ore fa di una terribile caduta in Grigna Settentrionale. Nonostante la tempestività dei soccorsi per l’escursionista non c’è stato nulla da fare. Ancora sangue sulle montagne lecchesi. Solo una settimana fa un ragazzo di 23 anni era morto sul […]

Continua la lettura di Precipita in Grigna muore 43enne sul portale Giornale di Lecco.

]]>
AGGIORNAMENTO DELLE 13 Precipita in Grigna muore 43enne. Non ce l’ha fatta l’escursionista rimasto vittima poche ore fa di una terribile caduta in Grigna Settentrionale. Nonostante la tempestività dei soccorsi per l’escursionista non c’è stato nulla da fare. Ancora sangue sulle montagne lecchesi. Solo una settimana fa un ragazzo di 23 anni era morto sul Due Mani.  La vittima dell’incidente di oggi risiede nel Milanese. Secondo una prima ricostruzione pare che l’uomo, che si trovava in compagnia di un amico, sia caduto mentre stava affrontando l’ascensione lungo un sentiero. Sembra che l’uomo  sia scivolato nel tentativo di recuperare lo zaino che gli era caduto.

 

 

Grave incidente in Grigna Settentrionale nella tarda mattinata di oggi, venerdì 15 dicembre. Un escursionista, un uomo di 43 anni, di cui non sono ancora note le generalità, è caduto mentre si trovava sul Grignone. L’allarme è scattato poco dopo le 11.

Grave incidente in Grigna

Pare che l’escursionista si trovasse nei pressi del Bietti, il rifugio di proprietà del Cai Grigne di Mandello del Lario. E’ punto di partenza per salite di vario livello che  portano in vetta al Grignone. Nei pressi del rifugio sono inoltre collocate le più famose vie di arrampicate storiche come quelle del Sasso Cavallo. Da chiarire la dinamica dell’incidente. Quel che è certo è che la centrale operativa del 118, per velocizzare le operazioni di soccorso, ha fatto alzare in volo l’elicottero dell’ospedale di Bergamo. I sanitari stanno agendo in codice rosso. Al momento sono stati allertati anche i Carabinieri del Comando provinciale di Lecco.

 

 

 

 

Continua la lettura di Precipita in Grigna muore 43enne sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/cronaca/grave-incidente-grigna-elisoccorso-azione/feed/ 0
Complimenti a Daniel e Juna i due lecchesi a X Factor con Ed Sheeran VIDEO http://giornaledilecco.it/attualita/daniel-juna-x-factor/ http://giornaledilecco.it/attualita/daniel-juna-x-factor/#respond Fri, 15 Dec 2017 08:58:28 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=11058 La finalissima di X Factor che ieri sera ha tenuto incollati alla tv milioni di telespettatori ha regalato una incredibile e meritata visibilità a due giovanissimi e brillanti artisti. Stiamo parlando di Daniel e Juna i due lecchesi a X Factor con Ed Sheeran, dominatore indiscusso delle classifiche musicali mondiali. Daniel e Juna i due lecchesi […]

Continua la lettura di Complimenti a Daniel e Juna i due lecchesi a X Factor con Ed Sheeran VIDEO sul portale Giornale di Lecco.

]]>
La finalissima di X Factor che ieri sera ha tenuto incollati alla tv milioni di telespettatori ha regalato una incredibile e meritata visibilità a due giovanissimi e brillanti artisti. Stiamo parlando di Daniel e Juna i due lecchesi a X Factor con Ed Sheeran, dominatore indiscusso delle classifiche musicali mondiali.

Daniel e Juna i due lecchesi a X Factor

Daniel Acerboni di Bellano e Juna Fracassini  di Calco, intervistati la scorsa settimana dai Giornali di Lecco e di Merate, hanno brillato come stelle ieri sera. Hanno accompagnato la prima esibizione di Ed Sheeran, il cantautore britannico più amato del momento, che è salito sul palco del famoso talent. L’emozionante esibizione, andata in onda sia su Sky che su TV8, ha messo il luce il talento dei due lecchesi. Sicuramente un trampolino di lancio per la carriera di Daniel e Juna. Una carriera iniziata sul web e per ora culminata in una serata che definire prestigiosa è davvero poco.

Pubblico in delirio

E se come detto a casa i telespettatori erano milioni, al Mediolanum Forum di Assago c’erano ben 11mila caldissimi spettatori ad ascoltare i due lecchesi che certamente hanno dovuto tenere a freno le emozioni, o quanto meno incanalare nel canto la loro adrenalina, per riuscire ad esibirsi come professionisti navigati. Se dal punto di vista della gara la finale ha incoronato il concorrente Lorenzo Licitra, per noi senza dubbio il re e la regina di X Factor sono Daniel e Juna

Clicca qui per vedere il video:

Continua la lettura di Complimenti a Daniel e Juna i due lecchesi a X Factor con Ed Sheeran VIDEO sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/attualita/daniel-juna-x-factor/feed/ 0
Furti di auto e furgoni calolziese in manette VIDEO http://giornaledilecco.it/cronaca/furti-auto-furgoni-calolziese-manette/ http://giornaledilecco.it/cronaca/furti-auto-furgoni-calolziese-manette/#respond Fri, 15 Dec 2017 11:20:02 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=11142 Furti di auto e furgoni calolziese in manette.  Sette le persone arrestate questa mattina nel corso dell’operazione Bombolo condotta dalle forze dell’ordine piemontesi. Tra gli arrestati anche Leoluca Morello, 39 anni, autodemolitore di Calolziocorte, originario di Corleone. Rubano auto e furgoni Le indagini, infatti, erano partite nel giugno 2016 dopo un aumento di furti di […]

Continua la lettura di Furti di auto e furgoni calolziese in manette VIDEO sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Furti di auto e furgoni calolziese in manette.  Sette le persone arrestate questa mattina nel corso dell’operazione Bombolo condotta dalle forze dell’ordine piemontesi. Tra gli arrestati anche Leoluca Morello, 39 anni, autodemolitore di Calolziocorte, originario di Corleone.

Rubano auto e furgoni

Le indagini, infatti, erano partite nel giugno 2016 dopo un aumento di furti di auto. I ladri, infatti, rubavano Fiat Panda, Fiat 500, Fiat Qubo, Fiat Doblò nell’area metropolitana torinese periferia Nord. Tra i mezzi che sparivano anche numerosissimi autocarri. Le auto rubate venivano smontate a pezzi e stoccate e poi riciclate proprio dall’autodemolitore calolziese Leoluca Morello.

Le indagini

L’attività ha consentito di individuare 12 persone ritenute responsabili a vario titolo di furto, ricettazione e riciclaggio di autoveicoli. Nel corso delle indagini, infatti, sono stati individuati diversi siti (box, capannoni e terreni) ubicati a Settimo Torinese, Gassino Torinese, e Sciolze.

Gli arresti

Nella mattinata del 14 dicembre, a conclusione dell’attività di indagine hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare a carico di 7 persone. Si tratta in particolare di Giovanni Rampello (54 anni, residente a Torino, disoccupato); Alfonso Casalino (26 anni, residente a Torino, disoccupato); Cosimo Settecase (69 anni, residente a Torino, ambulante); Angelo Del Vicario (43 anni, di Brandizzo e carrozziere); Rocco D’Agostino (29 anni, carrozziere di Caselle); Davide Bannò (di Sciolze e pilota ufficiale gare drifting). Infine anche l’autodemolitore di Calolziocorte Leoluca Morello.

I sequestri

Ingenti i sequestri scattati contestualmente agli arresti e in particolare le forze dell’ordine hanno confiscato un’area recintata adibita a demolizione abusiva. Al suo interno c’erano 6 autocarri ed un’autovettura risultati rubati tril  2009 e il 2015. E ancora 2 trapani ed un generatore di corrente rubati. 5 automobili anch’esse rubate. Senza dimenticare un’Ape Piaggio ed un camper sempre di provenienza illecita. Sotto sequesto anche un box, parti di autonobili, una motocicletta e un Land Rover Range Rover Evoque .

Continua la lettura di Furti di auto e furgoni calolziese in manette VIDEO sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/cronaca/furti-auto-furgoni-calolziese-manette/feed/ 0
Andrea La Rosa morto Le rivelazioni degli inquirenti FOTO http://giornaledilecco.it/cronaca/andrea-la-rosa-morto-le-rivelazioni-degli-inquirenti-foto/ http://giornaledilecco.it/cronaca/andrea-la-rosa-morto-le-rivelazioni-degli-inquirenti-foto/#respond Fri, 15 Dec 2017 11:35:36 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=11149 Due persone arrestate per la morte del direttore sportivo del Brugherio Andrea La Rosa. I carabinieri hanno fatto il punto della situazione in una conferenza stampa appena conclusa al Comando provinciale. Il bidone dov’era occultato il cadavere Andrea La Rosa morto Le rivelazioni degli inquirenti Andrea La Rosa è stato ucciso per una questione di […]

Continua la lettura di Andrea La Rosa morto Le rivelazioni degli inquirenti FOTO sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Due persone arrestate per la morte del direttore sportivo del Brugherio Andrea La Rosa. I carabinieri hanno fatto il punto della situazione in una conferenza stampa appena conclusa al Comando provinciale.

andrea la rosa morto
Il bidone dov’era occultato il cadavere

Andrea La Rosa morto Le rivelazioni degli inquirenti

Andrea La Rosa è stato ucciso per una questione di soldi. Antonietta Biancaniello, residente a Quarto Oggiaro, e il figlio Raffaele Rullo, hanno invitato il direttore sportivo del Brugherio a casa loro, a Quarto Oggiaro. Il 35enne si è presentato con 8mila euro da prestare in amicizia. Rullo, infatti, era un conoscente della sua compagna.

Il timore dell’incontro

Secondo le ricostruzioni dei militari La Rosa aveva paura, e lo aveva confidato alla compagna e a un ragazzo della squadra che non si sentiva sicuro di andare a Quarto Oggiaro.

Sgozzato e sciolto nell’acido

Rullo, 35 anni, sposato e padre di due figli, ha attirato a casa l’amico e lo ha ucciso, tagliandogli la gola in cantina con l’aiuto della madre. I due poi hanno cercato di sciogliere il cadavere nell’acido, riuscendoci solo parzialmente. Così, giovedì hanno cercato di finire il lavoro portandolo lontano.

L’arresto

I militari del Nucelo Investigativo di Milano hanno fermato la madre, classe 1958, a bordo dell’auto su cui stava cercando di trasportare il corpo di La Rosa, chiuso in un bidone d’acciaio sigillato, a Seveso, in un sito a disposizione del figlio, dove sono stati ritrovati 24 flaconi da un litro di acido muriatico, che sarebbero stati utilizzati per finire il lavoro.

L’sms

A mettere i carabinieri sulle tracce dei due un sms partito dal telefono di La Rosa il 15 novembre, giorno della sparizione dell’ex calciatore. I militari hanno successivamente appurato che il messaggio non era stato mandato dall’uomo.

I due in carcere

Biancaniello e Rullo si trovano al momento in stato di fermo presso il carcere di San Vittore a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Continua la lettura di Andrea La Rosa morto Le rivelazioni degli inquirenti FOTO sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/cronaca/andrea-la-rosa-morto-le-rivelazioni-degli-inquirenti-foto/feed/ 0
Assume sostanze pericolose soccorso 28enne SIRENE DI NOTTE http://giornaledilecco.it/cronaca/assume-sostanze-pericolose-soccorso-28enne-sirene-notte/ http://giornaledilecco.it/cronaca/assume-sostanze-pericolose-soccorso-28enne-sirene-notte/#respond Fri, 15 Dec 2017 06:35:26 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=11046 Assume sostanze pericolose e si sente male. Fortunatamente non sono gravi le condizione del ragazzi di 28 anni soccorso ieri sera. E’ successo a Malgrate. Sostanze pericolose A soccorrere il giovane rimasto intossicato (non è noto se da farmaci o da altro tipo di sostanze) sono stati i volontari della Croce Rossa di Lecco. I […]

Continua la lettura di Assume sostanze pericolose soccorso 28enne SIRENE DI NOTTE sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Assume sostanze pericolose e si sente male. Fortunatamente non sono gravi le condizione del ragazzi di 28 anni soccorso ieri sera. E’ successo a Malgrate.

Sostanze pericolose

A soccorrere il giovane rimasto intossicato (non è noto se da farmaci o da altro tipo di sostanze) sono stati i volontari della Croce Rossa di Lecco. I paramedici sono intervenuti in via san Carlo, poco dopo le 20. Dopo aver prestato le prime cure sul posto al giovane e dopo aver valutato la situazione lo hanno trasportato in ospedale, al Manzoni, in codice verde, ovvero poco critico.

Incidente in Brianza

Non ha avuto bisogno del trasporto in ospedale il 18enne rimasto coinvolto nella tarda serale in un incidente avvenuto a Osnago. Il giovanissimo era a bordo di un’auto che è uscita fuori strada mentre percorreva la Statale. Sul posto, poco prima di mezzanotte, dono intervenuti i volontari della Croce Bianca di Merate e gli agenti della Polstrada. Il 18enne come detto, non ha avuto bisogno delle cure dell’ospedale.

Continua la lettura di Assume sostanze pericolose soccorso 28enne SIRENE DI NOTTE sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/cronaca/assume-sostanze-pericolose-soccorso-28enne-sirene-notte/feed/ 0
Stormi di uccelli incantano il cielo di Merate VIDEO http://giornaledilecco.it/attualita/uccelli-incantano-cielo-merate/ http://giornaledilecco.it/attualita/uccelli-incantano-cielo-merate/#respond Fri, 15 Dec 2017 15:56:54 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=11218 Uccelli cinguettii e battiti d’ali. Nel pomeriggio invernale meratese va in scena lo spettacolo della natura. Uccelli incantano il cielo meratese Nel pomeriggio di oggi, attorno alle 16, a Merate alcuni esemplari hanno descritto meravigliose evoluzioni di gruppo da lasciare a bocca aperta. Un vero spettacolo della natura, immortalato in un breve video, che vogliamo […]

Continua la lettura di Stormi di uccelli incantano il cielo di Merate VIDEO sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Uccelli cinguettii e battiti d’ali. Nel pomeriggio invernale meratese va in scena lo spettacolo della natura.

Uccelli incantano il cielo meratese

Nel pomeriggio di oggi, attorno alle 16, a Merate alcuni esemplari hanno descritto meravigliose evoluzioni di gruppo da lasciare a bocca aperta. Un vero spettacolo della natura, immortalato in un breve video, che vogliamo condividere con voi. Uno spettacolo, quello avvenuto al crepuscolo di oggi, che il Giornale di Merate aveva già documentato poco meno di due anni fa, raccontandone la particolarità in un articolo datato 19 gennaio 2016. Un volo eccezionale insomma, avevano confermato anche all’epoca gli esperti, mai avvenuto fino a poco tempo fa nei cieli della Brianza meratese.

Continua la lettura di Stormi di uccelli incantano il cielo di Merate VIDEO sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/attualita/uccelli-incantano-cielo-merate/feed/ 0
Bio Testamento è legge, le reazioni dei lecchesi http://giornaledilecco.it/attualita/bio-testamento-legge-le-reazioni-dei-lecchesi/ http://giornaledilecco.it/attualita/bio-testamento-legge-le-reazioni-dei-lecchesi/#respond Fri, 15 Dec 2017 10:31:09 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=11103 Da ieri il Bio Testamento è legge. Una legge che come, abbiamo già raccontato è stata “promossa” da Beppino Englaro, papà di Eluana. Bio Testamento: cosa ne pensano i lecchesi Una vittoria, la supremazia della civilità, un evento atteso da anni, un provvedimento che va a sanare un vulnus legislativo intollerabile. Tanti hanno accolto così […]

Continua la lettura di Bio Testamento è legge, le reazioni dei lecchesi sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Da ieri il Bio Testamento è legge. Una legge che come, abbiamo già raccontato è stata “promossa” da Beppino Englaro, papà di Eluana.

Bio Testamento: cosa ne pensano i lecchesi

Una vittoria, la supremazia della civilità, un evento atteso da anni, un provvedimento che va a sanare un vulnus legislativo intollerabile. Tanti hanno accolto così l’approvazione della legge da Parte del Senato. (Ricordiamo 180 sì, 71 no e 6 astenuti. A favore hanno votato Pd, M5s, Ala, Mdp e Sinistra Italiana. Apertamente contraria la Lega Nord mentre Forza Italia ha “lasciato” ai suoi senatori la possibilità di esprimersi secondo la propria coscienza). Per altri incece si tratta di una legge contraria alla vita. Politici e opinion leader lecchesi hanno espresso il loro pensiero attraverso i social. Ecco una carrellata dei loro post.

E voi cosa ne pensate?

Voi cosa ne pensate? Diteci la vostra commentando la notizia sul nostro sito www.giornaledilecco.it, oppure sulla nostra pagina facebook.

Continua la lettura di Bio Testamento è legge, le reazioni dei lecchesi sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/attualita/bio-testamento-legge-le-reazioni-dei-lecchesi/feed/ 0
E’ morto Renato Corbetta, aveva 97 anni http://giornaledilecco.it/attualita/morto-renato-corbetta-97-anni/ http://giornaledilecco.it/attualita/morto-renato-corbetta-97-anni/#respond Fri, 15 Dec 2017 08:14:46 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=11049 Il fondatore dell’Elma è scomparso questa notte. I funerali saranno lunedì alle 15.30 in Basilica. Morto Renato Corbetta “Entusiasta e generoso. Lecco e il territorio perdono un grandissimo protagonista che ha segnato un’epoca lunghissima di impegno e dedizione a favore della crescita delle nostre comunità”. Le parole sono quelle di Corrado Valsecchi, avvisato nel cuore […]

Continua la lettura di E’ morto Renato Corbetta, aveva 97 anni sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Il fondatore dell’Elma è scomparso questa notte. I funerali saranno lunedì alle 15.30 in Basilica.

Morto Renato Corbetta

“Entusiasta e generoso. Lecco e il territorio perdono un grandissimo protagonista che ha segnato un’epoca lunghissima di impegno e dedizione a favore della crescita delle nostre comunità”. Le parole sono quelle di Corrado Valsecchi, avvisato nel cuore della notte dal figlio di Corbetta, Stefano. E’ lui il primo a tracciare un ricordo di una delle personalità più importanti del dopoguerra lecchese.

I successi

“Non si é certo risparmiato Renato, grande ed apprezzato organizzatore di eventi sportivi, culturali e ricreativi; un personaggio amato, rispettato e riconosciuto da tutti. Impossibile elencare tutte le sue imprese, le manifestazioni che ha promosso e fondato in prima persona dalla Sagra delle Sagre, ai cortei manzoniani; dal Carnevalone agli eventi sportivi.  Renato verrà ricordato per tutte le iniziative che ci ha lasciato con la sua Elma e che continueranno a vivere nel tempo.

I ricordi

Scrive di lui anche Antonio Rusconi: “La scomparsa di Renato Corbetta mi priva non solo di un amico straordinario e generoso, ma la città di Lecco perde una delle sue figure più carismatiche, da Presidente dell’ ELMA , a assessore Comunale, all’ organizzazione dei cortei manzoniani, al ruolo di Commissario Lecchese del CONI. Devo profonda e personale gratitudine a Renato, non solo per avermi inserito e accompagnato a metà degli anni 80 nel CONI di Como, ma di avermi sempre accompagnato con il suo consiglio soprattutto nell’ ambito sportivo. Era poi anche e soprattutto una persona di grande rettitudine morale, qualità che riteneva mai secondaria nelle persone: i valori della famiglia, dell’ onestà, della coerenza di vita, secondo quel concetto caro al card. Tettamanzi che “è meglio essere cristiani senza dirlo, che proclamarlo senza esserlo”.

Continua la lettura di E’ morto Renato Corbetta, aveva 97 anni sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/attualita/morto-renato-corbetta-97-anni/feed/ 0
Eagle Cup grande vetrina del volley giovanile, attesi 1300 atleti http://giornaledilecco.it/sport/11206/ http://giornaledilecco.it/sport/11206/#respond Fri, 15 Dec 2017 15:04:27 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=11206 Eagle Cup grande vetrina del volley giovanile, attesi 1300 atleti Eagle Cup grande vetrina del volley giovanile, attesi 1300 atleti Presentata nella sala consigliare del comune di Lecco la quarta edizione della Eagle Cup, manifestazione di pallavolo giovanile che si terrà il fine settimana del 6 e  7 gennaio. Sono attesi  circa 1300 atleti. I […]

Continua la lettura di Eagle Cup grande vetrina del volley giovanile, attesi 1300 atleti sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Eagle Cup grande vetrina del volley giovanile, attesi 1300 atleti

Eagle Cup grande vetrina del volley giovanile, attesi 1300 atleti

Presentata nella sala consigliare del comune di Lecco la quarta edizione della Eagle Cup, manifestazione di pallavolo giovanile che si terrà il fine settimana del 6 e  7 gennaio. Sono attesi  circa 1300 atleti.

I comuni coinvolti

Lierna, Abbadia Lariana, Mandello del Lario, Galbiate, Colle Brianza, Valmadrera, Malgrate, Olginate, Sirone, Oggiono, Calco, Missaglia, Casatenovo, Barzanò, Renate, Merate, Garbagnate Monastero sono i comuni in cui si svolgeranno gli  incontri della Eagle Cup. Picco Lecco, Polisportiva Mandello, Galbiate, Emme Vi Valmadrera – Malgrate, Polisportiva Olginate, Oratorio Oggiono, Sirone, Virtus Calco, Polisportiva Missaglia, Casatesport, Gioco Sport Barzanò, Pagnano, Gb Volley le società impegnate nell’organizzazione.

Il presidente Righetti: “Siamo orgogliosi”

Entusiasta il presidente della Picco Lecco Dario Righetti: “Un evento frutto di una collaborazione fra società e comuni che ci rende orgogliosi”. Alessandro Alippi  è il promotore della bella kermesse di volley giovanile. “E’ un torneo nato grazie all’esperienza fatta partecipando a tornei in giro per l’Italia: Biella, Cesenatico sono solo alcuni esempi. Puntiamo a raggiungere le 100 squadre”.

Continua la lettura di Eagle Cup grande vetrina del volley giovanile, attesi 1300 atleti sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/sport/11206/feed/ 0
15enne investito dal treno in stazione a Mandello. Lotta per la vita in ospedale http://giornaledilecco.it/cronaca/uomo-investito-dal-treno-stazione-mandello-soccorsi-azione/ http://giornaledilecco.it/cronaca/uomo-investito-dal-treno-stazione-mandello-soccorsi-azione/#respond Fri, 15 Dec 2017 14:15:29 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=11179 AGGIORNAMENTO 19 Sono gravissime le condizioni del 15enne travolto dal treno nel pomeriggio di oggi a Mandello. Il ragazzino, nato in Ucraina, ma residente a Rongio con la famiglia, è stato trasportato al Manzoni di Lecco a sirene spiegate in codice rosso. Lì i medici hanno deciso di sottoporlo ad un delicatissimo intervento chirurgico nel […]

Continua la lettura di 15enne investito dal treno in stazione a Mandello. Lotta per la vita in ospedale sul portale Giornale di Lecco.

]]>
AGGIORNAMENTO 19 Sono gravissime le condizioni del 15enne travolto dal treno nel pomeriggio di oggi a Mandello. Il ragazzino, nato in Ucraina, ma residente a Rongio con la famiglia, è stato trasportato al Manzoni di Lecco a sirene spiegate in codice rosso. Lì i medici hanno deciso di sottoporlo ad un delicatissimo intervento chirurgico nel tentativo di salvargli la vita. Ancora da chiarire le circostanze del tragico investimento. Carabinieri e agenti della Polfer hanno raccolto le testimonianze delle persone che hanno assistito impotenti alla tragedia. Alcuni  pare abbiano riferito  che il giovane avesse delle cuffie allo orecchie. Come detto tutte le ipotesi restano  aperte.

 

AGGIORNAMENTO 15.50 Il giovane di 15 anni investito in stazione a Mandello lotta per la vita. I soccorritori lo stanno trasportando in codice rosso in ospedale. In stazione sono ancora presenti le forze dell’ordine che stanno ascoltando i testimoni. Intanto Trenord comunica che la circolazione dei treni riprende gradualmente. Possibili ulteriori variazioni dovute ai ritardi.

 

15enne  investito dal treno in stazione. E’ successo poco dopo le 14.30 a Mandello del Lario.

Soccorsi in azione per il 15enne investito dal treno in stazione

I contorni del dramma sono ancora tutti da chiarire. Pare che il giovanissimo stesse attraversando i binari quando è stato travolto da un convoglio diretto a Lecco. Ma al  momento  nessuna ipotesi è da scartare.

 

Quel che è certo è che in stazione a Mandello si sono precipitati gli uomini del 118 a bordo dell’automedica in codice rosso. Sempre in codice rosso sono intervenuti anche i volontari della Croce Rossa di Lecco.  Non solo, in azione anche i Vigili del Fuoco e i carabinieri del Comando Provinciale di Lecco.

 

 

Circolazione della linea Tirano – Milano interrotta

Il traffico ferroviario sulla linea Tirano – Sondrio – Lecco  – Milano è al momento interrotto. Queste le comunicazioni ufficiali di Trenord.

Continua la lettura di 15enne investito dal treno in stazione a Mandello. Lotta per la vita in ospedale sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/cronaca/uomo-investito-dal-treno-stazione-mandello-soccorsi-azione/feed/ 0
Gruppi di cammino: Lecco Bione, Calolzio e Olgiate premiati per i 10 anni di attività FOTO http://giornaledilecco.it/attualita/gruppi-di-cammino-lecco-bione-calolzio-e-olgiate-premiati-per-i-10-anni-di-attivita-foto/ http://giornaledilecco.it/attualita/gruppi-di-cammino-lecco-bione-calolzio-e-olgiate-premiati-per-i-10-anni-di-attivita-foto/#respond Fri, 15 Dec 2017 10:17:38 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=11111 L’Ats della Brianza ha festeggiato i tre gruppi di cammino più longevi Gruppi di cammino: da dieci anni in marcia Sono i primi in Italia a poter festeggiare i dieci anni di attività. Stiamo parlando dei gruppi di cammino di Lecco Bione, Calolziocorte e Olgiate che sono stati festeggiati e premiati nel corso del tradizionale […]

Continua la lettura di Gruppi di cammino: Lecco Bione, Calolzio e Olgiate premiati per i 10 anni di attività FOTO sul portale Giornale di Lecco.

]]>
L’Ats della Brianza ha festeggiato i tre gruppi di cammino più longevi

Gruppi di cammino: da dieci anni in marcia

Sono i primi in Italia a poter festeggiare i dieci anni di attività. Stiamo parlando dei gruppi di cammino di Lecco Bione, Calolziocorte e Olgiate che sono stati festeggiati e premiati nel corso del tradizionale incontro promosso dall’Ats della Brianza con i walking leader dei gruppi presenti nel Lecchese. Un territorio che, anche in questo caso, si è contraddistinto sia come contesto ricco di socialità che  come precursore di questo tipo di azioni. Soddisfatto il direttore sanitario dell’Agenzia di Tutela della Salute Silvano Lopez che ha accolto e salutato i numerosi walking leader presenti. “Voglio ancora una volta ringraziarvi perché chi fa parte di un gruppo di cammino aiuta in primis se stesso e poi è un testimonial di salute per gli altri. Voi portate alle altre persone, nei vostri paesi, un messaggio di salute fondamentale. Siete la linfa che capillarmente entra nel territorio per veicolare il messaggio dell’importanza del movimento per mantenere una buona salute. Un altro importante beneficio delle vostre azioni è che il cammino favorisce il raccontarsi, allontana la depressione e crea socialità. Per tutto questo vi va riconosciuto un ruolo davvero importante nella società”.

Programmato il maxi raduno 2018

Durante la mattinata si è anche discusso dell’organizzazione del raduno dei gruppi di cammino 2018, il decimo per ciò che riguarda Lecco e il secondo che verrà svolto insieme con i gruppi di Monza. Lo scorso anno ben 1100 persone si sono ritrovate insieme a Bellano per condividere una splendida giornata passeggiando tra lago e montagne. L’incontro è stato anche l’occasione per i responsabili dei programmi di screening dell’Ats per spiegare l’attività che l’Agenzia di Tutela della Salute svolge attraverso lo screening mammografico e del colon retto. Un altro messaggio importante di promozione della salute che sicuramente i walking leaders sapranno veicolare anche nelle rispettive comunità. La mattinata si è conclusa con un bicchiere di spumante e una fetta di panettone.

Continua la lettura di Gruppi di cammino: Lecco Bione, Calolzio e Olgiate premiati per i 10 anni di attività FOTO sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/attualita/gruppi-di-cammino-lecco-bione-calolzio-e-olgiate-premiati-per-i-10-anni-di-attivita-foto/feed/ 0
Fatevi un selfie per Natale in omaggio due abbonamenti http://giornaledilecco.it/attualita/fatevi-un-selfie-natale-omaggio-due-abbonamenti/ http://giornaledilecco.it/attualita/fatevi-un-selfie-natale-omaggio-due-abbonamenti/#respond Thu, 14 Dec 2017 16:13:34 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=11002 Fatevi un selfie per Natale: in omaggio due abbonamenti digitali per sfogliare online la vostra testata preferita. Selfie per Natale su giornaledilecco.it Fatevi un selfie per Natale. Davanti all’albero, al presepe, con Babbo Natale: scegliete voi! Sarà un modo davvero speciale per fare gli auguri a tutti i vostri cari. E per i due selfie […]

Continua la lettura di Fatevi un selfie per Natale in omaggio due abbonamenti sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Fatevi un selfie per Natale: in omaggio due abbonamenti digitali per sfogliare online la vostra testata preferita.

Selfie per Natale su giornaledilecco.it

Fatevi un selfie per Natale. Davanti all’albero, al presepe, con Babbo Natale: scegliete voi! Sarà un modo davvero speciale per fare gli auguri a tutti i vostri cari. E per i due selfie che ciascuna redazione riterrà più simpatici, in omaggio due abbonamenti digitali di due mesi per sfogliare online la vostra testata preferita, a scelta fra Giornale di Lecco o Giornale di Merate

Foto e un augurio speciale

Insieme alla foto pubblicheremo anche un vostro breve messaggio d’auguri: un’occasione particolare per dire Buon Natale ai vostri cari, ai vostri amici o a una persona per voi speciale.

Inviateci quindi  i vostri selfie natalizi sulla nostra pagina Facebook (con un messaggio attraverso Messenger) oppure via e-mail (all’indirizzo redazioneleccomerate@gmail.com), specificando solo nome, cognome e residenza.

Le vostre foto online e sui nostri settimanali

Tutte le foto e i messaggi d’auguri saranno pubblicati in una gallery online, ma anche sui settimanali cartacei lombardi del Gruppo Netweek nell’ultima uscita prima di Natale: sul Giornale di Lecco disabato 23  dicembre e sul Giornale di Merate di martedì 19 dicembre.

Continua la lettura di Fatevi un selfie per Natale in omaggio due abbonamenti sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/attualita/fatevi-un-selfie-natale-omaggio-due-abbonamenti/feed/ 0
Mostra dei Presepi, ottava edizione http://giornaledilecco.it/cultura-e-turismo/mostra-dei-presepi-ottava-edizione/ http://giornaledilecco.it/cultura-e-turismo/mostra-dei-presepi-ottava-edizione/#respond Fri, 15 Dec 2017 16:01:30 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=11031 Domani, sabato 16 dicembre sarà inaugurata l’ottava edizione della Mostra dei Presepi a Villasola di Cisano Bergamasco. Ci saranno infatti 26 diorami esposti provenienti dalle sedi Aiap (Associazione Italiana Amici del Presepio) e da amici del Presepio di tutta la Lombardia. Le opere tuttavia rappresenteranno la Natività e momenti della vita di Gesù. Mostra dei […]

Continua la lettura di Mostra dei Presepi, ottava edizione sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Domani, sabato 16 dicembre sarà inaugurata l’ottava edizione della Mostra dei Presepi a Villasola di Cisano Bergamasco. Ci saranno infatti 26 diorami esposti provenienti dalle sedi Aiap (Associazione Italiana Amici del Presepio) e da amici del Presepio di tutta la Lombardia. Le opere tuttavia rappresenteranno la Natività e momenti della vita di Gesù.

Mostra dei Presepi, orari apertura

Sabato 16 dicembre, presso la Chiesetta di Santo Stefano a Villasola, dopo le S. Messa delle 18.00 si inaugurerà quindi la Mostra dei Presepi. Sarà infatti possibile visitare la mostra fino a domenica 7 gennaio 2018. Nei giorni feriali e prefestivi tuttavia gli orari di apertura sono dalle 14.30 alle 19. Mentre durante i giorni festivi si potrà visitare la mostra dalle 9 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 19. Resterà chiusa tuttavia nei giorni del 2 e 3 gennaio. Domenica 24 dicembre la mostra invece  avrà un’apertura straordinaria dalle 21 alle 23.30.

L’ottava edizione

Con il patrocinio del Comune di Cisano Bergamasco e della Pro Loco si terrà quindi l’ottava edizione della Mostra dei Presepi. Tuttavia preziosa è la collaborazione dell’Associazione Aido, dell’Asd Sansone Oratorio e dell’Unità Pastorale delle Parrocchie di Cisano Bergamasco. Per informazioni è possibile scrivere a presepicisano@alice.it

Premiazioni e spettacolo circense

Domenica 14 gennaio alle ore 15 andrà in scena uno spettacolo circense presso l’Oratorio di San Zenone. Lo spettacolo “Fantastic Show” sarà infatti con i Fratelli Niemen. A seguire tuttavia ci sarà la premiazione dei cori e del Corso Presepi.

 

 

Continua la lettura di Mostra dei Presepi, ottava edizione sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/cultura-e-turismo/mostra-dei-presepi-ottava-edizione/feed/ 0
In fiamme il tetto di una casa a Lecco. Pompieri in azione a Chiuso FOTO http://giornaledilecco.it/cronaca/i/ http://giornaledilecco.it/cronaca/i/#respond Thu, 14 Dec 2017 18:22:29 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=11022 Hanno lavorato per oltre due ore i pompieri lecchesi per avere la meglio sull’incendio che si è sviluppato oggi pomeriggio a Lecco. In fiamme il tetto di una casa nel rione di Chiuso. In fiamme il tetto di una casa Il provvidenziale intervento dei Vigili del Fuoco di Lecco è iniziato intorno alle 15.30 e […]

Continua la lettura di In fiamme il tetto di una casa a Lecco. Pompieri in azione a Chiuso FOTO sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Hanno lavorato per oltre due ore i pompieri lecchesi per avere la meglio sull’incendio che si è sviluppato oggi pomeriggio a Lecco. In fiamme il tetto di una casa nel rione di Chiuso.

In fiamme il tetto di una casa

Il provvidenziale intervento dei Vigili del Fuoco di Lecco è iniziato intorno alle 15.30 e come detto si è protratto per circa due ore. Ad andare letteralmente in fumo è stato il tetto di una casa. Nell’abitazione erano in corso opere di ristrutturazione. I pompieri hanno individuato l’origine dell’incendio al secondo piano dello stabile. Le fiamme però sono arrivate fino al tetto.

Vigili al lavoro

Le squadre sono intervenute con un’autoscala e un’autopompa. Le precise e mirate operazione dei pompieri non solo hanno permesso loro di domare le fiamme, ma anche di evitare che tutta la casa, e persino le abitazioni vicine, rimanessero danneggiate.

 

 

Continua la lettura di In fiamme il tetto di una casa a Lecco. Pompieri in azione a Chiuso FOTO sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/cronaca/i/feed/ 0
Pizza democratica, il Pd chiama a raccolta iscritti e simpatizzanti http://giornaledilecco.it/attualita/pizza-democratica-pd-chiama-raccolta-iscritti-simpatizzanti/ http://giornaledilecco.it/attualita/pizza-democratica-pd-chiama-raccolta-iscritti-simpatizzanti/#respond Fri, 15 Dec 2017 14:37:33 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=11183 Pizza democratica per fare gruppo e raccogliere dei fondi per le attività future. Il Partito Democratico di Merate invita il centro-sinistra al Caminun di Pagnano. Pizza democratica a Merate Alle ore 20.15, giovedì prossimo, il Pd di Merate si riunirà per una cena condivisa con i simpatizzanti e gli iscritti. La pizzata sarà dunque un’occasione […]

Continua la lettura di Pizza democratica, il Pd chiama a raccolta iscritti e simpatizzanti sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Pizza democratica per fare gruppo e raccogliere dei fondi per le attività future. Il Partito Democratico di Merate invita il centro-sinistra al Caminun di Pagnano.

Pizza democratica a Merate

Alle ore 20.15, giovedì prossimo, il Pd di Merate si riunirà per una cena condivisa con i simpatizzanti e gli iscritti. La pizzata sarà dunque un’occasione per rinsaldare un gruppo appena rinato e per celebrare il Natale con una raccolta fondi per le attività future. Al Caminun, di Pagnano, ci sarà così l’opportunità di dialogare anche con onorevoli, rappresentanti provinciali e regionali. La pizza democratica potrebbe così diventare un’occasione per valutare il valore svolto e capire le sfide che attendono il partito in futuro.

L’idea del circolo

“Fare politica in modo serio ha un costo”, è scritto nel comunicato stampa diffuso dal Pd Merate. L’auto-finanziamento, unito dunque ad una piacevole serata, sembra essere la strategia migliore per sopperire alla scarsità di fondi con cui i circoli devono convivere. Per partecipare alla pizzata sarà necessario iscriversi entro mercoledì 20 dicembre. Per farlo basterà scrivere una mail a “pdmerate@gmail.com” o  lasciare il nome nel google form che si aprirà cliccando il seguente link: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLScPwfFUPxDOUTxQJ9oH7t0uT155K3wyYfYUOHc-f0lBmFuiMA/viewform?usp=sf_link

 

Continua la lettura di Pizza democratica, il Pd chiama a raccolta iscritti e simpatizzanti sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/attualita/pizza-democratica-pd-chiama-raccolta-iscritti-simpatizzanti/feed/ 0
Recita Natale dei bimbi dell’Ente Morale http://giornaledilecco.it/cultura-e-turismo/recita-natale-alloratorio-di-merate/ http://giornaledilecco.it/cultura-e-turismo/recita-natale-alloratorio-di-merate/#respond Fri, 15 Dec 2017 14:42:13 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=11163 Recita Natale della scuola d’infanzia. Domani alle 15 lo spettacolo dei bambini all’oratorio. Recita Natale dei bambini della scuola d’infanzia L’appuntamento è per domani, sabato 16 dicembre, alle 15. Al teatro Manzoni dell’oratorio di Merate, infatti, sarà messa in scena la recita di Natale dal titolo “Pimpa, un Natale speciale”. Il canto iniziale sarà appunto […]

Continua la lettura di Recita Natale dei bimbi dell’Ente Morale sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Recita Natale della scuola d’infanzia. Domani alle 15 lo spettacolo dei bambini all’oratorio.

Recita Natale dei bambini della scuola d’infanzia

L’appuntamento è per domani, sabato 16 dicembre, alle 15. Al teatro Manzoni dell’oratorio di Merate, infatti, sarà messa in scena la recita di Natale dal titolo “Pimpa, un Natale speciale”. Il canto iniziale sarà appunto intonato dai bambini di 2 e 3 anni, mentre il coro sarà composto dai fanciulli di 4 anni. Ai più grandi della scuola d’infanzia, invece, il compito della recitazione. Al termine dello spettacolo seguirà una merenda al bar. Sarà quindi questa l’occasione per scambiarsi gli auguri di Natale.

Gli altri appuntamenti

Oltre alla recita di Natale, l’avvicinamento alla festività più attesa dell’anno sarà ricco di appuntamenti. Dal 12 al 22 dicembre, infatti, ci sarà la novena “Gli animali del presepe” insieme a don Luca Peraboni nel salone della scuola. Dal 18 al 22 inoltre ci saranno i mercatini all’ingresso del complesso scolastico. Infine, sempre venerdì 22, solo per i bambini, ci sarà il teatro di Natale, Babbo Natale e il merendone. Tutto questo nel salone della scuola.

L’open day

L’anno nuovo inizierà con un altro importante appuntamento. Sabato 13 gennaio, la scuola dell’infanzia don Angelo Perego organizza infatti il tradizionale Open day. Dalle ore 9.30 fino alle 12 sarà possibile visitare e conoscere la scuola di Merate e la sezione distaccata don Ernesto Borghi a Novate.

 

Continua la lettura di Recita Natale dei bimbi dell’Ente Morale sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/cultura-e-turismo/recita-natale-alloratorio-di-merate/feed/ 0
Pro Loco Merate eletto il nuovo direttivo http://giornaledilecco.it/attualita/pro-loco-eletto-direttivo-merate/ http://giornaledilecco.it/attualita/pro-loco-eletto-direttivo-merate/#respond Fri, 15 Dec 2017 09:25:05 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=11085 Pro Loco rinnovato ieri sera in sala civica a Merate il nuovo direttivo. Pro Loco ecco la squadra in carica per il prossimo triennio Undici consiglieri anziché sette, tra cui donne, l’una umbra l’altra marchigiana, innamorate di Merate e del suo territorio. E’ questa la fisionomia del nuovo direttivo della Pro Loco eletto giovedì sera alla […]

Continua la lettura di Pro Loco Merate eletto il nuovo direttivo sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Pro Loco rinnovato ieri sera in sala civica a Merate il nuovo direttivo.

Pro Loco ecco la squadra in carica per il prossimo triennio

Undici consiglieri anziché sette, tra cui donne, l’una umbra l’altra marchigiana, innamorate di Merate e del suo territorio. E’ questa la fisionomia del nuovo direttivo della Pro Loco eletto giovedì sera alla presenza di 28 tesserati con in mano 9 deleghe. A fare gli onori di casa, all’assemblea annuale di fine mandato che si è svolta in un clima sorprendentemente sereno e rilassato, è stato un Martino Longhi decisamente più consapevole, perché forgiato da tre anni «intensi, stimolanti, ma non privi di difficoltà». Attorno al presidente uscente, più salda che mai e pronta a rinnovare il proprio impegno nel più importante sodalizio cittadino quasi tutta la squadra che tre anni fa era spuntata fuori  all’ultimo momento.

Nessun colpo di scena e nessun  j’accus

Rinnovata e ampliata la squadra uscente. Sono stati eletti membri del nuovo direttivo Luca Codara con 36 voti, Andrea Simonetti (36), Martino Longhi (36), Santo Oliva (35), Sergio Savini (34), Filippo Cramarossa (33), Lorenzo Proserpio (33), Sara Frezzotti (33), Paolo Omassi (32), Serena Labonia (32) e Matteo Albani (29). Revisori Nicola Casati, Stefano Maffi e Letizia Mor; revisore supplente Giuseppe Papaleo.

Serve la collaborazione di tutti

“Il mio impegno nella gestione dell’associazione è stato veramente massimo – ha commentato Martino Longhi, che comunque non ricoprirà più la carica di presidente – Ciò non vuole dire che gli obiettivi raggiunti siano sempre stati in linea alle aspettative. Sono infatti convinto che ci siano ancora ampissimi margini di miglioramento e crescita per la Pro Loco. In questi tre anni la squadra si è ampliata, ma per avere una Pro Loco forte bisogna  coinvolgere ancora più persone di tutte le fasce di età e collaborare con le molteplici associazioni ed enti che vivono il nostro territorio. Spero che il prossimo direttivo riesca a perseguire questo obiettivo, che a mio avviso è prioritario”.

Continua la lettura di Pro Loco Merate eletto il nuovo direttivo sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/attualita/pro-loco-eletto-direttivo-merate/feed/ 0
Zampamica2010 raccoglie cibo per cani e gatti all’Iperal di Civate http://giornaledilecco.it/attualita/11152/ http://giornaledilecco.it/attualita/11152/#respond Fri, 15 Dec 2017 12:00:32 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=11152 L’associazione di Valmadrera ZampAmica impegnata per i nostri amici a quattro zampe Domani sarà possibile donare scatolette e crocchette a Zampamica2010 L’associazione Zampamica2010 di Valmadrera sarà impegnata domani, sabato 16 dicembre,  in una raccolta cibo il 16 dicembre davanti all’Iperal di Civate. Dalle 9 alle 18 un gruppo di volontari raccoglierà tutto il cibo che gli […]

Continua la lettura di Zampamica2010 raccoglie cibo per cani e gatti all’Iperal di Civate sul portale Giornale di Lecco.

]]>
L’associazione di Valmadrera ZampAmica impegnata per i nostri amici a quattro zampe

Domani sarà possibile donare scatolette e crocchette a Zampamica2010

L’associazione Zampamica2010 di Valmadrera sarà impegnata domani, sabato 16 dicembre,  in una raccolta cibo il 16 dicembre davanti all’Iperal di Civate. Dalle 9 alle 18 un gruppo di volontari raccoglierà tutto il cibo che gli avventori dell’ipermercato vorranno regalare. I  volontari fanno sapere che il sodalizio  ha bisogno anche anche di cucce, brandine, guinzagli anche usati ma in buono stato. Naturalmente il cibo (scatolette, crocchette, biscotti) per cani e gatti potrà anche essere consegnato in sede a Valmadrera.

Servono volontari per prendersi cura dei cuccioli di Zampamica2010

L’associazione Zampamica2010 con sede in via Sabatelli 31 a Valmadrera è alla continua ricerca volontari che vogliano prendersi cura degli amici a quattro zampe. Spiega Melania Silingardi volontaria del sodalizio. “Cerchiamo persone che possano tenere in stallo gatti, gattini e cani e dedicare qualche ora ai banchetti per raccolta fondi. Inoltre abbiamo bisogno di aiuto per la distribuzione locandine e volantini, la vendita dei nostri calendari e biglietti della lotteria. Infine cerchiamo persone disposte  a imparare a catturare gatti randagi per la sterilizzazione tramite Ats e dare una mano  per risolvere situazioni critiche in cui si possano trovare cani e gatti. Volontariato in ZampAmica2010 non significa soltanto portare a spasso i cani e dar da mangiare ai mici”.

Un’associazione in aiuto degli animali in difficoltà

Zampamica2010  è un’associazione nata nel giugno 2010 dall’idea di alcuni amici che in modo indipendente si occupano da anni delle problematiche relative agli animali.

Continua la lettura di Zampamica2010 raccoglie cibo per cani e gatti all’Iperal di Civate sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/attualita/11152/feed/ 0
Gruppo Omet premia i figli dei dipendenti http://giornaledilecco.it/economia/gruppo-omet-premia-figli-dei-dipendenti/ http://giornaledilecco.it/economia/gruppo-omet-premia-figli-dei-dipendenti/#respond Fri, 15 Dec 2017 13:40:09 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=11171 Sono in totale ventinove le borse di studio assegnate a dicembre 2017 ai figli dei collaboratori delleimprese del  Gruppo Omet (Omet e O-Pac). Il Gruppo Omet premia gli studenti meritevoli I contributi sono stati attribuiti sulla base dei buoni risultati ottenuti negli studi. Gli studenti meritevoli, provenienti dalle Scuole Medie Superiori e dagli Istituti Universitari, […]

Continua la lettura di Gruppo Omet premia i figli dei dipendenti sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Sono in totale ventinove le borse di studio assegnate a dicembre 2017 ai figli dei collaboratori delleimprese del  Gruppo Omet (Omet e O-Pac).

Il Gruppo Omet premia gli studenti meritevoli

I contributi sono stati attribuiti sulla base dei buoni risultati ottenuti negli studi. Gli studenti meritevoli, provenienti dalle Scuole Medie Superiori e dagli Istituti Universitari, hanno ricevuto i riconoscimenti per i risultati di eccellenza ottenuti nell’anno scolastico 2016/17 dal Presidente del Gruppo OMET Antonio Bartesaghi

Antonio Bartesaghi

“Il Gruppo OMET – ha sottolineato Antonio Bartesaghi – è in crescita, e sono convinto che continueremo questo percorso se tutti, in azienda, sapremo dare il meglio di noi. E’ lo stesso sforzo che ogni ragazzo deve fare nel suo percorso scolastico, senza fermarsi di fronte alle difficoltà. Con questa iniziativa, che proseguirà anche nei prossimi anni, vogliamo premiare le eccellenze e stimolare i ragazzi a raggiungere obiettivi importanti. Mi complimento con loro e spero che il prossimo anno il numero di borse di studio sia ancora in aumento”.

Continua la lettura di Gruppo Omet premia i figli dei dipendenti sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/economia/gruppo-omet-premia-figli-dei-dipendenti/feed/ 0
Festa Natale per tutti i volontari di Viganò http://giornaledilecco.it/attualita/festa-natale-tutti-volontari-vigano/ http://giornaledilecco.it/attualita/festa-natale-tutti-volontari-vigano/#respond Fri, 15 Dec 2017 11:00:53 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=10639 Festa Natale per tutti i volontari di Viganò. L’evento si terrà nel pomeriggio di domenica 17 dicembre nella palestrina di via Leonardo Da Vinci. E l’invito è esteso anche a tutta la cittadinanza. Festa Natale in palestra L’Amministrazione comunale ha deciso di chiamare a raccolta tutti i volontari e le famiglie del paese per uno […]

Continua la lettura di Festa Natale per tutti i volontari di Viganò sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Festa Natale per tutti i volontari di Viganò. L’evento si terrà nel pomeriggio di domenica 17 dicembre nella palestrina di via Leonardo Da Vinci. E l’invito è esteso anche a tutta la cittadinanza.

Festa Natale in palestra

L’Amministrazione comunale ha deciso di chiamare a raccolta tutti i volontari e le famiglie del paese per uno scambio di auguri natalizi. Domenica 17 dicembre alle 15 la palestrina comunale di via Leonardo Da Vinci aprirà quindi le sue porte a spettacoli, canti, set fotografico e una dolce merenda in compagnia. L’evento è organizzato dal Comune e da «Insieme», ovvero l’unione di tutti i gruppi di volontariato di Viganò.

Continua la lettura di Festa Natale per tutti i volontari di Viganò sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/attualita/festa-natale-tutti-volontari-vigano/feed/ 0
La leggenda del Lecco 1977 rivive col Subbuteo http://giornaledilecco.it/sport/la-leggenda-del-lecco-1977-rivive-col-subbuteo/ http://giornaledilecco.it/sport/la-leggenda-del-lecco-1977-rivive-col-subbuteo/#respond Fri, 15 Dec 2017 09:25:31 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=11056 Un torneo di Subbuteo per rivivere l’avventura del Lecco nell’Anglo-Italiano. Il torneo di Subbuteo Un torneo di Subbuteo per rivivere l’emozionante avventura della Calcio Lecco nella Coppa Anglo-Italiana del 1977. E’ quanto andrà in scena venerdì 5 gennaio, alle 20.30, al Roots Club di via don Invernizzi (ex Circolo Bonfanti). La serata è organizzata dall’associazione […]

Continua la lettura di La leggenda del Lecco 1977 rivive col Subbuteo sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Un torneo di Subbuteo per rivivere l’avventura del Lecco nell’Anglo-Italiano.

Il torneo di Subbuteo

Un torneo di Subbuteo per rivivere l’emozionante avventura della Calcio Lecco nella Coppa Anglo-Italiana del 1977. E’ quanto andrà in scena venerdì 5 gennaio, alle 20.30, al Roots Club di via don Invernizzi (ex Circolo Bonfanti). La serata è organizzata dall’associazione «Blucelesti 1977», anima dell’appassionante evento vissuto lo scorso 24 giugno allo stadio Rigamonti-Ceppi, in una giornata ricca di ex campioni e tifosi uniti per rivivere la doppia vittoria di Coppa Italia e Torneo Anglo-Italiano del ’77.

Dodici mini formazioni in campo

Il 5 gennaio quel singolare trofeo giocato tra Italia e Inghilterra rivivrà grazie ai mitici omini del Subbuteo. Il torneo infatti è organizzato in collaborazione con l’Osc Cosov Subbuteo di Villasanta: al Roots Club saranno allestiti campi regolamentari e presentate squadre in miniatura delle formazioni originali per rivivere le emozioni delle sfide del Lecco con Bath City, Chelmsford City, Yeovil Town, Scarborough, Northwich Victoria e Reddicht Utd. Presenti le mini rappresentative anche delle altre italiane in corsa: Bari, Turris, Cremonese, Parma e Teramo.

Torneo aperto a tutti

Durante la serata sarà attivo un punto ristoro e sarà possibile acquistare miniature legate alla Calcio Lecco, oltre alle maglie storiche, adesivi e cuscinetti dei Blucelesti 1977. Oltre a sottoscrivere la tessera annuale del comitato, che darà diritto ad uno sconto sui materiali. Chi volesse avere informazioni relative al torneo può contattare il 347-8756216 (Claudio) e ricevere tutte le informazioninecessarie. La serata è aperta a tutti: per chi vuole sarà possibile testare le proprie capacità subbuteistiche su un apposito tavolo dedicato ai tifosi blucelesti.

Continua la lettura di La leggenda del Lecco 1977 rivive col Subbuteo sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/sport/la-leggenda-del-lecco-1977-rivive-col-subbuteo/feed/ 0
Carennese campione d’inverno da imbattuta http://giornaledilecco.it/sport/carennese-campione-dinverno-imbattuta/ http://giornaledilecco.it/sport/carennese-campione-dinverno-imbattuta/#respond Fri, 15 Dec 2017 09:57:19 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=11102 Carennese campione d’inverno da imbattuta nel torneo di calcio a 5. Carennese espugna Morbegno ed è campione d’inverno da imbattuta Giovedì sera corsaro per la Carennese che, a Morbegno, supera la Futura per 4-3 e si laurea campione d’inverno nel torneo di calcio a 5 di serie d. Tre volte sotto, i lecchesi pareggiano e […]

Continua la lettura di Carennese campione d’inverno da imbattuta sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Carennese campione d’inverno da imbattuta nel torneo di calcio a 5.

Carennese espugna Morbegno ed è campione d’inverno da imbattuta

Giovedì sera corsaro per la Carennese che, a Morbegno, supera la Futura per 4-3 e si laurea campione d’inverno nel torneo di calcio a 5 di serie d. Tre volte sotto, i lecchesi pareggiano e poi vanno a vincere. Al 2’ Federico Vaninetti con un tocco sottomisura sigla il primo vantaggio. Carennese che insidia per tre volte la porta di casa ma Bignone fa sempre ottima guardia. Ciapponi sciupa una clamorosa occasione a tu per tu con Riva al 6’. Carsana colpisce la traversa al 9’. Al 26’ Ferraresi pareggia per gli ospiti con un aggancio al volo e preciso rasoterra. Si va al riposo sull’1-1.

Decide il siluro di Zaccone

Nella ripresa, inizia bene la Futura che torna in vantaggio al 34’ con Ciapponi che arpiona una palla vagante e di punta realizza. Gran goal di Zaccone al volo al 41’ per il momentaneo 2-2. Morbegnesi che non ci stanno e Riva deve salvare di piede su Fognini. Ma al 54’ Bignone rinvia sulla testa di Ciapponi che, pur sbilanciato, realizza il terzo vantaggio per la Futura. Carennese che si butta in avanti a testa bassa. Un minuto dopo, punizione di Ferraresi dalla lunga distanza e palla che buca la barriera infilandosi in rete. 3-3 e sarebbe il risultato giusto ma al 60’ Zaccone sgancia un siluro all’incrocio sul quale Bignone non può nulla.

La classifica

La Carennese campione d’inverno: guida la classifica con 31 punti dopo 11 giornate. Dieci vittorie e un pareggio, con 71 reti fatte e 28 subite il fantastico bilancio. Una partita in meno per le avversarie, prima inseguitrice l’Aurora a quota 24.

 

Continua la lettura di Carennese campione d’inverno da imbattuta sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/sport/carennese-campione-dinverno-imbattuta/feed/ 0
Ambrogio Colzani una serata per ricordarlo http://giornaledilecco.it/attualita/ambrogio-colzani-una-serata-per-ricordarlo/ http://giornaledilecco.it/attualita/ambrogio-colzani-una-serata-per-ricordarlo/#respond Fri, 15 Dec 2017 08:30:41 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=11001 Ambrogio Colzani continua a vivere nei cuori di chi lo ha conosciuto. E che ieri sera ha voluto ricordarlo con una bella serata in oratorio a Cassago Brianza. Ambrogio Colzani una serata in suo onore Era il 29 giugno 2010 quando Ambrogio Colzani, 56enne, morì dopo una lunga malattia. Amministratore comunale e padre di famiglia, […]

Continua la lettura di Ambrogio Colzani una serata per ricordarlo sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Ambrogio Colzani continua a vivere nei cuori di chi lo ha conosciuto. E che ieri sera ha voluto ricordarlo con una bella serata in oratorio a Cassago Brianza.

Ambrogio Colzani una serata in suo onore

Era il 29 giugno 2010 quando Ambrogio Colzani, 56enne, morì dopo una lunga malattia. Amministratore comunale e padre di famiglia, uomo amato e stimato da tutta la comunità cassaghese. Che giovedì sera gli Amici di Ambrogio, l’associazione Namaste e Respira la montagna, con la collaborazione dell’amministrazione comunale, hanno voluto ricordare con una serata musicale. Nel salone dell’oratorio di Cassago si è tenuto quindi il concerto di musica popolare del gruppo D’altrocanto.

Progetto orfanotrofio

Ed è stato quindi presentato l’annuale progetto dell’associazione Namaste. Anche quest’anno la realtà bulciaghese porterà avanti il progetto “Women and children progress centre”. Nato nel 2015 a fronte del violento terremoto che colpì il Nepal, il progetto si pone come obiettivo quello di sostenere economicamente l’orfanotrofio di Kathmandu. Grazie all’associazione Eco Hima Italia onlus e gli Amici di Ambrogio, il sodalizio continua a garantire cibo e indumenti ai bimbi ospiti.

La scuola in Nepal

Durante la serata dedicata al cassaghese Ambrogio Colzani, il vice presidente ha poi illustrato i progressi del sodalizio. L’associazione Namaste nasce nel 1993 con lo scopo di aiutare i bambini nepalesi in età scolare. Nel 1995 è stata eretta la prima scuola a Dhulike, che con il tempo è stata migliorata e ampliata. Oggi la scuola conta infatti più di 400 alunni. Negli ultimi anni sono stati avviati inoltre i progetti “borse di studio” e “adotta una capretta”.

Gli amici di Ambrogio

L’associazione Amici di Ambrogio nasce per l’appunto per ricordare Ambrogio Colzani. Scomparso il 29 giugno del 2010 all’età di 56 anni. Grazie al loro contributo è stato possibile avviare un corso di taglio e cucito per 12 donne del Nepal. Corsi di computer per non vedenti e interventi a favore di villaggi isolati.

Continua la lettura di Ambrogio Colzani una serata per ricordarlo sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/attualita/ambrogio-colzani-una-serata-per-ricordarlo/feed/ 0
Trovato morto Andrea La Rosa il ds del Brugherio: omicidio http://giornaledilecco.it/cronaca/trovato-morto-andrea-la-rosa-ds-del-brugherio-omicidio/ http://giornaledilecco.it/cronaca/trovato-morto-andrea-la-rosa-ds-del-brugherio-omicidio/#respond Fri, 15 Dec 2017 09:15:49 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=11086 Il tragico epilogo, che ha messo fine a settimane di misteri, è arrivato nel pomeriggio di ieri, giovedì 14 dicembre. La Rosa è stato trovato morto. Il direttore sportivo dell’Ac Brugherio scomparso il 16 novembre. Era alla presentazione del nuovo mister nella sede della società, nel centro sportivo comunale di via San Giovanni Bosco, poi […]

Continua la lettura di Trovato morto Andrea La Rosa il ds del Brugherio: omicidio sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Il tragico epilogo, che ha messo fine a settimane di misteri, è arrivato nel pomeriggio di ieri, giovedì 14 dicembre. La Rosa è stato trovato morto. Il direttore sportivo dell’Ac Brugherio scomparso il 16 novembre. Era alla presentazione del nuovo mister nella sede della società, nel centro sportivo comunale di via San Giovanni Bosco, poi si erano perse le sue tracce. Aveva militato in serie C e una volta terminata la sua carriera di giocatore era rimasto nel mondo del calcio come dirigente. Lavorava nella pubblicità e nel marketing. Il cadavere è stato trovato poco fa.

La scomparsa

Il 16 novembre era scomparso nel nulla Andrea La Rosa, il direttore sportivo del Brugherio. Non solo la famiglia e la società, dove è arrivato a inizio stagione, erano preoccupati. Il suo era un nome noto in tutti campi da calcio dall’Eccellenza in giù della zona: fino allo scorso anno ha fatto parte della dirigenza del Desio e in precedenza ha operato alla Cinisellese.

Le indagini

La famiglia aveva sporto denuncia presso la caserma dei carabinieri di Segrate. Erano partite le indagini e i militari avevano passato sotto la lente d’ingrandimento i suoi mille contatti nel mondo della pubblicità e della borsa. Gli inquirenti hanno lavorato per settimane sotto traccia, raccogliendo informazioni e testimonianze. Secondo quanto raccolto dagli inquirenti La Rosa gestiva anche ingenti somme di denaro. Da subito hanno seguito con convinzione la pista degli affari.

Il mistero

Aveva regolarmente presenziato alla presentazione del nuovo allenatore della prima squadra, Marco El Sheikh. Poi si erano completamente perse le sue tracce. Secondo quanto raccontato dalle persone a lui vicino la sera della sua scomparsa doveva incontrare, intorno alle 23, dei conoscenti. Da quel momento non si è più saputo nulla di lui.

Corpo trovato sulla Milano-Meda

Il cadavere è stato trovato dai carabinieri della compagnia di Desio. I militari nel tardo pomeriggio hanno fermato un’auto sulla Milano-Meda e l’hanno fatta accostare. Durante il controllo nel baule hanno trovato il corpo senza vita di La Rosa. A notte inoltrata i carabinieri hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto emesso dal pm le due persone, un uomo e una donna, fermate sulla Milano -Meda ieri pomeriggio. Sono ritenute responsabili in concorso dell’omicidio e della soppressione del cadavere di Andrea La Rosa.

Per ulteriori aggiornamenti clicca qui

Continua la lettura di Trovato morto Andrea La Rosa il ds del Brugherio: omicidio sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/cronaca/trovato-morto-andrea-la-rosa-ds-del-brugherio-omicidio/feed/ 0
Il cardinale Scola promuove la beatificazione del commissario Calabresi http://giornaledilecco.it/attualita/cardinale-scola-promuove-la-beatificazione-del-commissario-calabresi/ http://giornaledilecco.it/attualita/cardinale-scola-promuove-la-beatificazione-del-commissario-calabresi/#respond Fri, 15 Dec 2017 08:24:59 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=11048 I cardinali emeriti Scola e Vallini sostengono l’iter per Calabresi Mobilitazione per la beatificazione di Calabresi I cardinali Angelo Scola e Gaetano Vallini, rispettivamente arcivescovi emeriti di Milano e di Roma, si sono mobilitati per sostenere la beatificazione per martirio in «odium fidei», in odio della fede, del commissario Luigi Calabresi. Il cardinale Scola,  che […]

Continua la lettura di Il cardinale Scola promuove la beatificazione del commissario Calabresi sul portale Giornale di Lecco.

]]>
I cardinali emeriti Scola e Vallini sostengono l’iter per Calabresi

Mobilitazione per la beatificazione di Calabresi

I cardinali Angelo Scola e Gaetano Vallini, rispettivamente arcivescovi emeriti di Milano e di Roma, si sono mobilitati per sostenere la beatificazione per martirio in «odium fidei», in odio della fede, del commissario Luigi Calabresi. Il cardinale Scola,  che da settembre vive a Imberido (frazione di Oggiono) ha dichiarato che c’è «l’opportunità di aprire il procedimento canonico di verifica delle virtù cristiane esercitate in grado eroico» da Calabresi, un uomo che ha dimostrato «una limpida ed impressionante testimonianza di fede» a servizio «della giustizia».

Il processo dovrà essere aperto da monsignor Mario Delpini

Il processo dovrà essere aperto da monsignor Mario Delpini, attuale arcivescovo di Milano. Tutto il materiale nel frattempo è stato raccolto e pronto per dimostrare che il vice capo dell’Ufficio politico della Questura di Milano – ucciso il 17 maggio 1972, vittima di un attentato i cui mandanti furono individuati (dopo molti anni) nelle persone di Ovidio Bompressi, Leonardo Marino, Giorgio Pietrostefani e Adriano Sofri, esponenti di Lotta continua – ha vissuto come “un fedele servitore del Vangelo”, secondo la definizione che diede Giovanni Paolo II a questo caso.

Ucciso da due sicari

Il 17 maggio 1972 alle 9.15  il commissario  Calabresi fu assassinato a Milano in via Francesco Cherubini, angolo via Mario Pagano,  vicino alla sua casa. Stava andando a prendere l’auto per recarsi in ufficio quando due sicari  gli spararono alle spalle. Aveva 34 anni e lasciò la moglie incinta e due bambini.

La beatificazione chiesta non per la sua drammatica morte

Ma non è stata la morte drammatica di Calabresi, a mettere in moto il processo di beatificazione; bensì la sua esperienza precedente. Luigi Calabresi era profondamente credente; per due volte, nella sua esistenza, pensò di farsi sacerdote. E poi aveva optato per il servizio nella Polizia.  Calabresi – che aveva   partecipato alle indagini sulla strage di piazza Fontana nel dicembre del 1969 –  è già considerato dalla Chiesa Servo di Dio, martire per la giustizia. Qualità cristiane che furono riconosciute a suo tempo da Paolo VI e Giovanni Paolo II.

Continua la lettura di Il cardinale Scola promuove la beatificazione del commissario Calabresi sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/attualita/cardinale-scola-promuove-la-beatificazione-del-commissario-calabresi/feed/ 0
Bio testamento la proposta apprezzata anche da papà Englaro è legge http://giornaledilecco.it/attualita/bio-testamento-la-proposta-apprezzata-anche-papa-englato-legge/ http://giornaledilecco.it/attualita/bio-testamento-la-proposta-apprezzata-anche-papa-englato-legge/#respond Thu, 14 Dec 2017 11:45:42 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=10894 Beppino Englaro, papà de Eluana, non starà esultando anche perchè la notizia lo costringerà  a rivivere una tragedia che lo accompagna da 25 anni. Ma di certo sarà soddisfatto di quanto deciso oggi al Senato. Sì perchè la proposta sul Bio Testamento da oggi è legge. Stiamo parlando del provvedimento che proprio papà Englaro, in […]

Continua la lettura di Bio testamento la proposta apprezzata anche da papà Englaro è legge sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Beppino Englaro, papà de Eluana, non starà esultando anche perchè la notizia lo costringerà  a rivivere una tragedia che lo accompagna da 25 anni. Ma di certo sarà soddisfatto di quanto deciso oggi al Senato. Sì perchè la proposta sul Bio Testamento da oggi è legge. Stiamo parlando del provvedimento che proprio papà Englaro, in una lunga intervista rilasciata questa settimana al Giornale di Lecco, ha dichiarato di apprezzare. Un legge grazie alla quale  Eluana avrebbe potuto dire il suo “no grazie”.

Bio testamento è legge

180 sì, 71 no e 6 astenuti. Questi i numeri che hanno decretato l’approvazione del disegno di Legge che era già stato approvato in prima lettura alla Camera lo scorso aprile. In particolare a favore hanno votato Pd, M5s, Ala, Mdp e Sinistra Italiana. Apertamente  contraria la Lega Nord mentre Forza Italia ha “lasciato” ai suoi senatori la possibilità di esprimersi secondo la propria coscienza.

Alimentazione e idratazione artificiali

Proprio la sospensione dell’idratazione e dell’alimentazione artificiali, al centro della Battaglia di Englaro, è stata al centro di un emendamento firmato da Gaetano Quagliariello. Quest’ultimo chiedeva che i trattamenti a sostegno della vita fossero sempre mantenuti. L’emendamento non è stato approvato

Il commento del premier su Twitter

«Dal Senato via libera a una scelta di civiltà. Un passo avanti per la dignità della persona». Così si è espresso su Twitter il Primo Ministro Paolo Gentiloni. Pur nella diversità delle opinioni, di fronte a noi dobbiamo tener presente la vita reale delle persone, i loro bisogni, le loro sofferenze, le loro aspettative. Possiamo dire di aver assolto al nostro compito quando, in coscienza, decidiamo secondo criteri di responsabilità, cercando tutti insieme la strada di maggior condivisione possibile anche sulle questioni più divisive”. Queste le parole, riportate dall’Agenzia Ansa, del  Presidente del Senato, Pietro Grasso.

 

Ecco punto per punto cosa prevede la legge

Ecco in sintesi le novità apportate dalla legge

Il consenso informato

L’articolo 1 prevede che, nel rispetto della Costituzione, nessun trattamento sanitario può essere iniziato o proseguito se privo del consenso libero e informato della persona interessata. Viene ‘promossa e valorizzata la relazione di cura e di fiducia tra paziente e medico il cui atto fondante è il consenso informato’ e ‘nella relazione di cura sono coinvolti, se il paziente lo desidera, anche i suoi familiari’.

I minori

Per quanto riguarda i minori ‘il consenso è espresso dai genitori esercenti la responsabilità genitoriale o dal tutore o dall’amministratore di sostegno, tenuto conto della volontà della persona minore’.

 

Le disposizioni anticipate di trattamento

L’articolo 3 prevede che ‘ogni persona maggiorenne, capace di intendere e volere, in previsione di una eventuale futura incapacità di autodeterminarsi, può, attraverso Disposizioni anticipate di trattamento, esprimere le proprie convinzioni e preferenze in materia di trattamenti sanitari, nonchè il consenso o il rifiuto rispetto a scelte diagnostiche o terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari, comprese le pratiche di nutrizione e idratazione artificiali’.

Dat

 

Le Dat, sempre revocabili, risultano inoltre vincolanti per il medico e ‘in conseguenza di ciò – si afferma – e’ esente da responsabilità civile o penale’. Sempre questo articolo stabilisce le modalità di espressione della propria volontà: ‘Le DAT devono essere redatte per atto pubblico o per scrittura privata, con sottoscrizione autenticata dal notaio o da altro pubblico ufficiale o da un medico dipendente del Servizio sanitario nazionale o convenzionato. Nel caso in cui le condizioni fisiche del paziente non lo consentano, possono essere espresse attraverso videoregistrazione’. In caso di emergenza o di urgenza, precisa inoltre il ddl, ‘la revoca può avvenire anche oralmente davanti ad almeno due testimoni’.

 

La pianificazione delle cure

‘Nella relazione tra medico e paziente – si legge nell’articolo 4 – rispetto all’evolversi delle conseguenze di una patologia cronica e invalidante o caratterizzata da inarrestabile evoluzione con prognosi infausta può essere realizzata una pianificazione delle cure condivisa tra il paziente e il medico, alla quale il medico e’ tenuto ad attenersi qualora il paziente venga a trovarsi nella condizione di non poter esprimere il proprio consenso o in una condizione di incapacità’.

 

Continua la lettura di Bio testamento la proposta apprezzata anche da papà Englaro è legge sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/attualita/bio-testamento-la-proposta-apprezzata-anche-papa-englato-legge/feed/ 0
Conferite le borse di studio a Olgiate http://giornaledilecco.it/economia/conferite-le-borse-studio-olgiate/ http://giornaledilecco.it/economia/conferite-le-borse-studio-olgiate/#respond Fri, 15 Dec 2017 09:42:00 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=11076 La cerimonia di consegna delle borse di studio si è tenuta giovedì sera all’apertura del consiglio comunale Quattro borse di studio da 250 euro l’una “E’ innegabile: le donne ci stanno bagnando il naso”. Non ha rinunciato a una battuta il sindaco Giovanni Battista Bernocco nel conferire le borse di studio relative all’anno scolastico 2016/2017. […]

Continua la lettura di Conferite le borse di studio a Olgiate sul portale Giornale di Lecco.

]]>
La cerimonia di consegna delle borse di studio si è tenuta giovedì sera all’apertura del consiglio comunale

Quattro borse di studio da 250 euro l’una

“E’ innegabile: le donne ci stanno bagnando il naso”. Non ha rinunciato a una battuta il sindaco Giovanni Battista Bernocco nel conferire le borse di studio relative all’anno scolastico 2016/2017. La cerimonia si è tenuta giovedì sera in apertura del consiglio comunale, convocato tra le altre cose per discutere il piano di diritto allo studio. A conquistare il riconoscimento economico messo in palio dall’amministrazione comunale sono state quattro ragazze, licenziate dalla scuola media Emilio Gola con la votazione di 10 o 9. Si tratta di Susanna Biollo, Denise Andreoni, Letizia Lotti e Matilde Gatti.

I primi veri riconoscimenti al merito scolastico

Lo scorso anno, l’amministrazione Bernocco, insediatasi solo qualche mese prima, non era riuscita a  prevedere lo stanziamento di fondi per i premi allo studio. Quest’anno invece, sono stati messi mille euro a bilancio ed è stato poi pubblicato un bando, con scadenza il 30 novembre. “Abbiamo ricevuto quattro domande e tutte e quattro sono risultate idonee – ha precisato il primo cittadino – Per cui abbiamo  erogato 4 assegni da 250 euro l’uno”. Il sindaco si è poi congratulato con le studentesse per l’importante traguardo raggiunto. Anche il capogruppo di Uniti per Olgiate Pino Brambilla si è unito ai complimenti cogliendo l’occasione anche per porgere gli auguri di buone feste.

Presentato poi il piano di diritto allo studio

Il consiglio comunale è poi proseguito con la presentazione del piano di diritto allo studio. L’assessore Paola Colombo ha voluto ribadire le novità inserite nel documento relativo all’anno scolastico in corso, sottolineando l’importante investimento, pari a poco più di 900mila euro, promosso dall’amministrazione comunale per le realtà scolastiche. “Gli studenti della scuola  primaria hanno trovato a settembre  un ambiente completamente nuovo, con pavimenti, infissi, luci e bagni rifatti” ha spiegato con orgoglio. Nuovi spazi che vanno di pari passo con nuove opportunità educative (tra cui la possibile apertura di una sezione Montessori alla scuola dell’infanzia Sommi Picenardi e l’apertura del nido a San Zeno) e nuovi progetti, tra cui quello dell’insegnamento della lingua inglese da parte di un docente madre lingua.

Documento approvato all’unanimità

“Fa piacere vedere tutto questo entusiasmo e questa partecipazione, anche se diversi punti presentati come novità si collocano invece nel solco della tradizione” ha precisato, dai banchi della minoranza, il capogruppo Brambilla. “Ci teniamo poi a sottolineare che gli interventi edilizi effettuati sono stati possibili grazie allo svincolo di risorse da parte del governo”. Dopo alcune richieste di chiarimento e precisazione da parte di altri consiglieri, il documento è stato approvato all’unanimità dall’intero consiglio comunale.

 

 

Continua la lettura di Conferite le borse di studio a Olgiate sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/economia/conferite-le-borse-studio-olgiate/feed/ 0
Spettacolo Natale all’oratorio San Giorgio Casatenovo http://giornaledilecco.it/cultura-e-turismo/spettacolo-natale-alloratorio-san-giorgio-casatenovo/ http://giornaledilecco.it/cultura-e-turismo/spettacolo-natale-alloratorio-san-giorgio-casatenovo/#respond Fri, 15 Dec 2017 09:28:07 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=10774 Spettacolo Natale domenica 17 dicembre, dalle 15, a Casatenovo. Spettacolo Natale con i bambini dell’oratorio Dalle ore 15, presso l’oratorio di Casatenovo, sarà possibile assistere allo spettacolo di Natale. I bambini di San Giorgio infatti porteranno in scena “La fabbrica di stelle”. Domenica sarà così un’occasione per festeggiare insieme una delle feste più amate. A […]

Continua la lettura di Spettacolo Natale all’oratorio San Giorgio Casatenovo sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Spettacolo Natale domenica 17 dicembre, dalle 15, a Casatenovo.

Spettacolo Natale con i bambini dell’oratorio

Dalle ore 15, presso l’oratorio di Casatenovo, sarà possibile assistere allo spettacolo di Natale. I bambini di San Giorgio infatti porteranno in scena “La fabbrica di stelle”. Domenica sarà così un’occasione per festeggiare insieme una delle feste più amate. A seguire ci sarà inoltre la possibilità di condividere la merenda. A conclusione del pomeriggio si accenderà anche l’albero di Natale e avverrà il rituale scambio di auguri. Per chi vuole sarà poi possibile scambiarsi i doni liberamente. Ad ogni bambino è dunque consigliato di portare un dono da condividere con i propri amici.

Continua la lettura di Spettacolo Natale all’oratorio San Giorgio Casatenovo sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/cultura-e-turismo/spettacolo-natale-alloratorio-san-giorgio-casatenovo/feed/ 0
Villa Greppi studenti a lezione di legalità http://giornaledilecco.it/economia/villa-greppi-studenti-lezione-legalita/ http://giornaledilecco.it/economia/villa-greppi-studenti-lezione-legalita/#respond Fri, 15 Dec 2017 09:01:11 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=11071 Villa Greppi a lezione di legalità. Nell’ambito del progetto sostenuto con forza dalle docenti di Diritto, con l’obiettivo di diffondere una cultura civica tra le nuove generazioni. Villa Greppi sostiene la legalità Da quest’anno l’impegno delle docenti di Diritto Isabella Perego e Denise Tagliasacchi si è infatti declinato anche in un’ottica di percorso di alternanza […]

Continua la lettura di Villa Greppi studenti a lezione di legalità sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Villa Greppi a lezione di legalità. Nell’ambito del progetto sostenuto con forza dalle docenti di Diritto, con l’obiettivo di diffondere una cultura civica tra le nuove generazioni.

Villa Greppi sostiene la legalità

Da quest’anno l’impegno delle docenti di Diritto Isabella Perego e Denise Tagliasacchi si è infatti declinato anche in un’ottica di percorso di alternanza scuola lavoro. In sinergia con un sistema di rete del territorio per favorire un consapevole orientamento professionale che culminato con l’incontro con due avvocati penalisti. Ovvero Paolo Camporini del foro di Como e Mara Ratti di Lecco. Partendo dall’analisi dei principi costituzionali in materia di giurisdizione penale, gli avvocati hanno infatti illustrato le principali fasi del processo penale. Quindi il ruolo del pubblico ministero, della difesa e del giudice. Sono state poi spiegate le peculiarità della professione forense, in particolare il ruolo dell’avvocato nella società e nel processo. Si è anche affrontato il tema delicato del ruolo della stampa e dei mezzi di informazione nel raccontare delle indagini in corso su un crimine. Un accenno è stato fatto alla condizione carceraria in Italia.

Ottime le risposte dagli studenti

«Questo progetto è una premessa indispensabile per sviluppare le conoscenze relative ai principi della nostra Costituzione, formare le competenze sociali e civiche degli studenti e favorire un confronto attivo con il contesto sociale in cui vivono a vantaggio di una convivenza civile» hanno affermato le docenti.

Continua la lettura di Villa Greppi studenti a lezione di legalità sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/economia/villa-greppi-studenti-lezione-legalita/feed/ 0
Mercatini Natale in piazza a Missaglia http://giornaledilecco.it/cultura-e-turismo/mercatini-natale-piazza-missaglia/ http://giornaledilecco.it/cultura-e-turismo/mercatini-natale-piazza-missaglia/#respond Fri, 15 Dec 2017 09:00:18 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=10633 Mercatini Natale in piazza a Missaglia. E non solo. Quella di domenica 17 dicembre sarà una grande giornata di festa per tutte le famiglie. Che in centro paese potranno divertirsi e sbizzarrirsi cercando simaptiche idee regalo. Mercatini Natale e non solo Dalle 10 alle 17 il quadrilatero del centro di Missaglia diventerà un vero e […]

Continua la lettura di Mercatini Natale in piazza a Missaglia sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Mercatini Natale in piazza a Missaglia. E non solo. Quella di domenica 17 dicembre sarà una grande giornata di festa per tutte le famiglie. Che in centro paese potranno divertirsi e sbizzarrirsi cercando simaptiche idee regalo.

Mercatini Natale e non solo

Dalle 10 alle 17 il quadrilatero del centro di Missaglia diventerà un vero e proprio villaggio di Natale. Ad animare la giornata saranno i volontari delle associazioni del paese, i ragazzi delle scuole e gli hobbisti che hanno raccolto l’appello del Comune. E che allestiranno bancarelle ricche di addobbi e idee regalo. All’evento parteciperà anche Babbo Natale in persona. Oltre ai truccabimbi, i coristi del Crc e molte altre sorprese.

Continua la lettura di Mercatini Natale in piazza a Missaglia sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/cultura-e-turismo/mercatini-natale-piazza-missaglia/feed/ 0
Spettacolo con musica dal vivo a Cassago http://giornaledilecco.it/cultura-e-turismo/spettacolo-con-musica-dal-vivo-a-cassago/ http://giornaledilecco.it/cultura-e-turismo/spettacolo-con-musica-dal-vivo-a-cassago/#respond Fri, 15 Dec 2017 08:40:32 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=10960 Spettacolo con filmati, musica, recitati e tanto altro: l’oratorio maschile di Cassago ospiterà l’evento organizzato dall’associazione socio-culturale Sant’Agostino di Cassago Brianza. Spettacolo a Cassago L’enigma di Cassiciacum diventa spettacolo. Ripreso dall’omonimo libro scritto da Gianluca Alzati, infatti, sarà portato in scena sabato 16 dicembre. Un gruppo di ragazzi di seconda media, coordinati dai loro professori […]

Continua la lettura di Spettacolo con musica dal vivo a Cassago sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Spettacolo con filmati, musica, recitati e tanto altro: l’oratorio maschile di Cassago ospiterà l’evento organizzato dall’associazione socio-culturale Sant’Agostino di Cassago Brianza.

Spettacolo a Cassago

L’enigma di Cassiciacum diventa spettacolo. Ripreso dall’omonimo libro scritto da Gianluca Alzati, infatti, sarà portato in scena sabato 16 dicembre. Un gruppo di ragazzi di seconda media, coordinati dai loro professori Silvano Bianchi e Gianluca Alzati si esibiranno dunque nella sceneggiatura liberamente ispirata al sovracitato libro. L’intreccio sarà quindi basato su un’amicizia molto forte, sull’accoglienza, sulla solidarietà e sulla denuncia del bullismo. Tutto ciò poiché il riferimento sarà la testimonianza di Sant’Agostino, ponte tra le culture. L’appuntamento è fissato per sabato 16 dicembre alle ore 21, all’oratorio maschile di Cassago.

L’Enigma e la fede

“L’unico Figlio che Dio aveva generato e per mezzo del quale tutto aveva creato lo inviò nel mondo perché non fosse solo, ma avesse dei fratelli adottivi. Non v’è salvezza fuor che nell’unione con Dio. Egli è luce ed in lui non vi sono tenebre. Camminiamo dunque nella luce, come lui è nella luce, per poter stare in sua compagnia”. Queste sono le parole di Sant’Agostino che guideranno lo spettacolo e gli attori.

 

Continua la lettura di Spettacolo con musica dal vivo a Cassago sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/cultura-e-turismo/spettacolo-con-musica-dal-vivo-a-cassago/feed/ 0
Aldo Sangalli chiede una mano in favore di Padre Ugo De Censi, fondatore dell’OMG http://giornaledilecco.it/attualita/aldo-sangalli-chiede-mano-favore-padre-ugo-de-censi-fondatore-dellomg/ http://giornaledilecco.it/attualita/aldo-sangalli-chiede-mano-favore-padre-ugo-de-censi-fondatore-dellomg/#respond Fri, 15 Dec 2017 15:12:12 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=11212 “Io busso sempre”. Non si ferma mai Aldo Sangalli e, con il solito entusiasmo contagioso che lo contraddistingue, torna a chiedere ai numerosi amici che da anni lo seguono un aiuto per sostenere l’opera del missionario salesiano Padre Ugo De Censi, fondatore dell’Operazione Mato Grosso e ancora oggi impegnato in prima persona in America Latina. […]

Continua la lettura di Aldo Sangalli chiede una mano in favore di Padre Ugo De Censi, fondatore dell’OMG sul portale Giornale di Lecco.

]]>
“Io busso sempre”. Non si ferma mai Aldo Sangalli e, con il solito entusiasmo contagioso che lo contraddistingue, torna a chiedere ai numerosi amici che da anni lo seguono un aiuto per sostenere l’opera del missionario salesiano Padre Ugo De Censi, fondatore dell’Operazione Mato Grosso e ancora oggi impegnato in prima persona in America Latina. Aldo Sangalli e Padre Ugo De Censi si sono conosciuti all’istituto di Arese (“la casa dei Barabitt”) nel 1960, per poi ritrovarsi nel 1992 in occasione della consegna del riconoscimento “Cuore Amico” al missionario. Di fronte alla richiesta di un aiuto per trovare fondi per le sue opere del Mato Grosso, Sangalli rispose positivamente. E da allora non si è più fermato coinvolgendo sempre nuovi sostenitori.

L’appello del casatese Aldo Sangalli

In una lettera inviata negli scorsi giorni, il casatese Aldo Sangalli, un passato da tipografo – antiquario – critico d’arte, racconta l’ultimo progetto messo in cantiere dal missionario: “Nelle vicinanze degli asili costruiti lo scorso anno nel deserto di Chimbote (Perù), quest’anno Padre Hugo sta realizzando Casa “Mamma mia”. Si tratta di un nuovissimo edificio di 3.000mq posto su terreno di 10.000mq, circondato da un muro in mattoni. L’edificio è composto da un refettorio che potrà accogliere i poveri e fornire 1.500 pasti tutti i giorni, un convitto per 38 maestre d’asilo, una cucina con deposito viveri e celle di refrigerazione, una infermeria con ambulatorio, un oratorio con campo di calcetto, una portineria”.

“Mamma mia”

Poi  Sangalli coglie l’occasione per ringraziare in modo particolare il Salumificio Fratelli Beretta. L’azienda di Barzanò è  da sempre fornitore di prodotti per campi di lavoro OMG. Quindi   annuncia: “A fine gennaio 2018 partiranno per il Perù 7 volontari OMG, esperti di trivellazioni (un ingegnere, un geometra, cinque tecnici). È stata loro assicurata la presenza di acqua a 87 metri di profondità, questo permetterà la realizzazione del pozzo Casa Mamma mia. Questi 7 volontari resteranno successivamente in Perù per altri 6 pozzi dislocati in diverse località peruviane”.

Visto che il costo del pozzo di Casa “Mamma mia” è di 50.000 dollari Aldo Sangalli lancia un appello usando parole che gli sono care: ” Amici contribuiamo anche noi: grazie e ogni bene”

Gli aiuti

Chi volesse aderire alla nuova sottoscrizione può utilizzare il c/c postale 5927286. E’ intestato a Aldo Sangalli (via Garibaldi 5 Casatenovo). “Ogni soldo raccolto verrà consegnato direttamente da me nelle mani di padre Ugo”.

 

 

 

Continua la lettura di Aldo Sangalli chiede una mano in favore di Padre Ugo De Censi, fondatore dell’OMG sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/attualita/aldo-sangalli-chiede-mano-favore-padre-ugo-de-censi-fondatore-dellomg/feed/ 0
Malore misterioso in centro, grave un’anziana http://giornaledilecco.it/cronaca/malore-misterioso-centro-grave-unanziana/ http://giornaledilecco.it/cronaca/malore-misterioso-centro-grave-unanziana/#respond Thu, 14 Dec 2017 16:24:54 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=11005 Malore misterioso in via Pascoli, nel centro di Merate. Un’anziana è stata trovata riversa a terra in gravi condizioni da un residente che era sceso per buttare l’immondizia. Malore misterioso, grave un’anziana I soccorsi sono stati chiamati poco dopo le 16.20. Stando alla ricostruzione dei fatti, ad accorgersi della donna riversa a terra è stato […]

Continua la lettura di Malore misterioso in centro, grave un’anziana sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Malore misterioso in via Pascoli, nel centro di Merate. Un’anziana è stata trovata riversa a terra in gravi condizioni da un residente che era sceso per buttare l’immondizia.

Malore misterioso, grave un’anziana

I soccorsi sono stati chiamati poco dopo le 16.20. Stando alla ricostruzione dei fatti, ad accorgersi della donna riversa a terra è stato un residente di via Pascoli che era sceso per buttare l’immondizia. L’anziana è stata rinvenuta in gravi condizioni, semicosciente, con diversi segni sul volto. Non è chiaro se provocati da una caduta accidentale o da altro. Sul posto sono sopraggiunte rapidamente un’autoambulanza della Croce Bianca e l’automedica. Alla donna, che non si sa da quanto tempo fosse riversa a terra e che aveva pure un braccio incastrato in una ringhiera, sono stati prestati i primi soccorsi. Ed è stata quindi trasportata in ospedale in codice rosso a causa delle sue condizioni critiche. Sul posto, oltre ai mezzi, anche una decina di persone che hanno assistito alle operazioni di soccorso. Stando a quanto raccolto sul posto, pare che la donna avesse con sé due sacchetti. In uno c’era un albero di Natale.

Continua la lettura di Malore misterioso in centro, grave un’anziana sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/cronaca/malore-misterioso-centro-grave-unanziana/feed/ 0
Infortunio sul lavoro ragazza si schiaccia due dita in un macchinario http://giornaledilecco.it/cronaca/infortunio-sul-lavoro-ragazza-si-schiaccia-due-dita-un-macchinario/ http://giornaledilecco.it/cronaca/infortunio-sul-lavoro-ragazza-si-schiaccia-due-dita-un-macchinario/#respond Thu, 14 Dec 2017 14:19:10 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=10941 L’infortunio è successo a una donna di 27 anni E’ avvenuto verso mezzigiorno in un’azienda di Dolzago Infortunio sul lavoro è avvenuto in un’azienda di Dolzago con sede in via Montecuccoli. Era da poco passato mezzogiorno quando una giovane donna di 27 anni, residente ad Airuno è rimasta ferita. La ragazza stava lavorando su un […]

Continua la lettura di Infortunio sul lavoro ragazza si schiaccia due dita in un macchinario sul portale Giornale di Lecco.

]]>
L’infortunio è successo a una donna di 27 anni

E’ avvenuto verso mezzigiorno in un’azienda di Dolzago

Infortunio sul lavoro è avvenuto in un’azienda di Dolzago con sede in via Montecuccoli. Era da poco passato mezzogiorno quando una giovane donna di 27 anni, residente ad Airuno è rimasta ferita. La ragazza stava lavorando su un macchinario quando – per cause ancora in fase di accertamento – le è rimasta intrappolata una mano. Immediata è partita la richiesta di soccorso.

Sul posto l’autoambulanza

Sul posto è intervenuta un’autoambulanza  della Croce Verde di Bosisio che ha prestato i primi soccorsi alla 27enne. L’operaia è poi stata trasferita in codice giallo all’ospedale Manzoni di Lecco. I sanitari che l’hanno visitata hanno riscontrato lo schiacciamento di due dita della mano destra.  Sul posto è intervenuta anche una pattuglia dei carabinieri e il personale dell’ATS Brianza per verificare se sono state rispettate le normative sulla sicurezza e accertare la dinamica dei fatti.

 

Continua la lettura di Infortunio sul lavoro ragazza si schiaccia due dita in un macchinario sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/cronaca/infortunio-sul-lavoro-ragazza-si-schiaccia-due-dita-un-macchinario/feed/ 0
L’ex comandante della Stradale Mariella Russo indagata per falso http://giornaledilecco.it/cronaca/lex-comandante-della-stradale-russo-indagata-falso/ http://giornaledilecco.it/cronaca/lex-comandante-della-stradale-russo-indagata-falso/#respond Thu, 14 Dec 2017 09:18:38 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=10821 L’ex comandante della Stradale di Lecco Mariella Russo indagata per falso. Una vicenda complicata quella che vede coinvolta la ex numero uno della Polstrada lecchese e oggi vice Questore aggiunto a Bergamo in servizio all’ufficio Pasi (polizia amministrativa). Tanti gli aspetti da chiarire e una sola certezza al momento: da settimane, circa tre, la dottoressa […]

Continua la lettura di L’ex comandante della Stradale Mariella Russo indagata per falso sul portale Giornale di Lecco.

]]>
L’ex comandante della Stradale di Lecco Mariella Russo indagata per falso. Una vicenda complicata quella che vede coinvolta la ex numero uno della Polstrada lecchese e oggi vice Questore aggiunto a Bergamo in servizio all’ufficio Pasi (polizia amministrativa). Tanti gli aspetti da chiarire e una sola certezza al momento: da settimane, circa tre, la dottoressa Russo non si fa vedere negli uffici della Questura di Bergamo. Ufficialmente è in congedo per malattia. Una patologia iniziata subito dopo la perquisizione nella sua abitazione.  Ma andiamo con ordine.

Stradale Mariella Russo indagata

La dottoressa Russo, in forza, anzi al comando della Polstrada Lecchese fino al 2016 è al centro di una indagine coordinata un ex pm lecchese, Maria Cristina Rota. Quest’ultima fino al 2013 era  in forze al Tribunale di Lecco. Oggi lavora a Bergamo proprio come l’ex comandante Russo. Al centro del fascicolo ci sarebbe  un documento falso intestato all’Ufficio territoriale del governo e cioè la Prefettura. Tutto inizia con una procedura, attivata dalla Prefettura di Bergamo, per l’abilitazione di 11 nuove guardie giurate. Operazione che nella norma che richiede il rilascio, da parte della Procura della Repubblica, del certificato carichi pendenti. Questo certificato va verificato attraverso il casellario giudiziario. L’ufficio Pasi  si occupa anche di quel settore ma non era coinvolto nella pratica specifica per gli 11 vigilantes. Nonostante questo la dottoressa Russo avrebbe inviato in Tribunale a Bergamo un poliziotto (estraneo ai fatti) chiedendogli di consegnare al casellario giudiziario un certificato intestato alla Prefettura. Certificato che secondo il Pm sarebbe falso.

Il via alla indagine

Diversi gli aspetti da chiarire. Innanzitutto il coinvolgimento della  Questura in generale e della dottoressa Russo in particolare . E poi anche il fatto che la società che richiedeva l’abilitazione dei Vigilantes a Bergamo, ha in realtà sede a Como. Cittadina in cui la dottoressa Russo aveva prestato servizio prima di essere trasferita a Lecco .  Per  fare luce sulla complessa  situazione quindi la dottoressa Rota ha disposto la perquisizione dell’abitazione del comandante Russo.

La perquisizione

Come detto la perquisizione nell’alloggio dell’ex comandante della Polstrada è avvenuta tre settimane fa. Ma cosa è stato trovato. In primo luogo una trentina quadri di valore (dai 4 ai 10 mila euro l’uno) la cui provenienza è in corso di accertamento. Molte opere erano a terra imballate. Non solo ma sono stati individuati una serie di appunti tutti da decifrare di cui il Pm sta accertando la provenienza. E ancora 10.000 mila euro in contanti.

Gli accertamenti

I ritrovamenti hanno quindi spinto la Procura ad avviare accertamenti patrimoniali nei confronti dell’indagata. Da sottolineare in ogni caso che ad oggi, nei suoi confronti non è stato preso alcun provvedimento. Nemmeno da parte della Polizia. La sua assenza, come detto, è ufficialmente motivata da un congedo per malattia.

 

Le dichiarazioni della dottoressa Russo

L’ex comandante della Polstrada lecchese, contattata dal Giornale di Lecco ha preferito non commentare la vicenda. “Non ho niente da dichiarare” ha sottolineato. “E’ della mia vita privata che stiamo parlando.  Tanto più che la vicenda non la conosco neppure io”.

Continua la lettura di L’ex comandante della Stradale Mariella Russo indagata per falso sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/cronaca/lex-comandante-della-stradale-russo-indagata-falso/feed/ 0
Ladri senza scrupoli rubano anche gli alberi dei bambini http://giornaledilecco.it/cronaca/ladri-senza-scrupoli-rubano-anche-gli-alberi-dei-bambini/ http://giornaledilecco.it/cronaca/ladri-senza-scrupoli-rubano-anche-gli-alberi-dei-bambini/#respond Thu, 14 Dec 2017 15:04:59 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=10969 Non c’è limite al peggio. Ladri senza scrupoli rubano anche gli alberi dei bambini. Rubano anche gli alberi dei bambini L’increscioso furto è stato messo a segno qualche tempo fa a Valgreghentino e precisamente nell’area verde del polo scolastico del paese. Qualche bontempone, giusto per usare un eufemismo, ha pensato bene di “accaparrarsi”  gli alberelli […]

Continua la lettura di Ladri senza scrupoli rubano anche gli alberi dei bambini sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Non c’è limite al peggio. Ladri senza scrupoli rubano anche gli alberi dei bambini.

Rubano anche gli alberi dei bambini

L’increscioso furto è stato messo a segno qualche tempo fa a Valgreghentino e precisamente nell’area verde del polo scolastico del paese. Qualche bontempone, giusto per usare un eufemismo, ha pensato bene di “accaparrarsi”  gli alberelli e i fiori  che erano stati piantati per rendere più gradevole la zona frequentata dai piccoli. Un furto decisamente odioso che ha spinto l’Amministrazione comunale a prendere un simpatico provvedimento.

I cartelli anti ladri

Sì perchè ora le piantine di ulivo messe a dimora vicino al distributore dell’acqua recano un cartello ben chiaro con un messaggio a chiare lettere rivolto al ladro. “A te che hai già provveduto in passato ricordo che questo non è un vivaio gratuito. Pertanto ti invito a non rubare i fiori e le piante”.

Continua la lettura di Ladri senza scrupoli rubano anche gli alberi dei bambini sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/cronaca/ladri-senza-scrupoli-rubano-anche-gli-alberi-dei-bambini/feed/ 0
X Factor i concorrenti preparano la finale in Brianza FOTO http://giornaledilecco.it/attualita/x-factor-prepara-la-finale-nella-bella-brianza/ http://giornaledilecco.it/attualita/x-factor-prepara-la-finale-nella-bella-brianza/#respond Thu, 14 Dec 2017 09:03:04 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=10820 X Factor prepara la finale in Brianza. I concorrenti si sono infatti concessi un giorno di relax, aspettando la finale di questa sera, alla Spa di Monticello e in quella di Nibionno. X Factor in Brianza Il giorno della finale è arrivato. Dal forum di Assago, questa sera, sarà infatti trasmessa la finale del talent […]

Continua la lettura di X Factor i concorrenti preparano la finale in Brianza FOTO sul portale Giornale di Lecco.

]]>
X Factor prepara la finale in Brianza. I concorrenti si sono infatti concessi un giorno di relax, aspettando la finale di questa sera, alla Spa di Monticello e in quella di Nibionno.

X Factor in Brianza

Il giorno della finale è arrivato. Dal forum di Assago, questa sera, sarà infatti trasmessa la finale del talent più seguito d’Italia. Alessandro Cattelan, conduttore del programma, attenderà, oltre ai giudici, anche grandi ospiti e, ovviamente, i 4 finalisti. Sul palco insieme alla pop star Ed Sheeran (l’ospite più atteso) saliranno anche due ragazzi lecchesi. Per trovare le giuste energie per affrontare il momento clou della gara, i cantanti in gara si sono concessi un giorno di benessere proprio in Brianza. In molti, infatti, guardando i “daily” su Sky Uno, hanno riconosciuto gli interni e gli esterni delle due Spa brianzole.

Il giorno della finale

Grande l’attesa tra i fan del talent show musicale più seguito. Questa sera, in diretta su Sky Uno, i quattro concorrenti interpreteranno il loro brano inedito. Quindi si cimenteranno nel mash up delle loro tre canzoni meglio riuscite. E infine duetteranno con gli ospiti in studio. Che saranno appunto Ed Sheeran, Tiziano Ferro e James Arthur.

Continua la lettura di X Factor i concorrenti preparano la finale in Brianza FOTO sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/attualita/x-factor-prepara-la-finale-nella-bella-brianza/feed/ 0
Cani avvelenati ucciso un pastore tedesco http://giornaledilecco.it/cronaca/cani-avvelenati-ucciso-un-pastore-tedesco/ http://giornaledilecco.it/cronaca/cani-avvelenati-ucciso-un-pastore-tedesco/#respond Tue, 12 Dec 2017 06:30:04 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=10317 Cani avvelenati a Torrevilla di Monticello. E’ successo di nuovo. E questa volta un pastore tedesco è rimasto ucciso. Cani avvelenati con pappe tossiche A denunciare il fatto, gravissimo, sono i titolari della Scuderia di Monticello. Che già alcuni giorni fa avevano segnalato diversi episodi proprio nel centro abitato della frazione di Torrevilla. La dose […]

Continua la lettura di Cani avvelenati ucciso un pastore tedesco sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Cani avvelenati a Torrevilla di Monticello. E’ successo di nuovo. E questa volta un pastore tedesco è rimasto ucciso.

Cani avvelenati con pappe tossiche

A denunciare il fatto, gravissimo, sono i titolari della Scuderia di Monticello. Che già alcuni giorni fa avevano segnalato diversi episodi proprio nel centro abitato della frazione di Torrevilla. La dose di veleno questa volta è risultata letale a un pastore tedesco femmina. Sul cui corpo è stata predisposta un’autopsia da parte dell’Ats. Il fatto è stato segnalato ai Carabinieri, che stanno indagando. E la figlia di titolari lancia ora un appello: “Monticello è piccola, troviamo il colpevole!”.

L’articolo completo sul Giornale di Merate in edicola da martedì 12 dicembre

Continua la lettura di Cani avvelenati ucciso un pastore tedesco sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/cronaca/cani-avvelenati-ucciso-un-pastore-tedesco/feed/ 0
La bufala della Supercazzola natalizia a Lecco fa cadere in… fallo anche quest’anno http://giornaledilecco.it/attualita/la-bufala-della-supercazzola-natalizia-cadere-fallo-anche-questanno/ http://giornaledilecco.it/attualita/la-bufala-della-supercazzola-natalizia-cadere-fallo-anche-questanno/#respond Thu, 14 Dec 2017 15:52:31 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=10991 Nel 2015 in tanti, tantissimi ci erano cascati, scambiando la fake news per una realtà e arrivando persino a indignarsi. Quest’anno i più attenti non si sono bevuti la bufala. Ma  la Supercazzola natalizia ha incredibilmente ingannato ancora qualcuno. Supercazzola natalizia Ecco l’articolo che avevamo pubblicato quando era scoppiata la “bufera”… Lo ripubblichiamo per i […]

Continua la lettura di La bufala della Supercazzola natalizia a Lecco fa cadere in… fallo anche quest’anno sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Nel 2015 in tanti, tantissimi ci erano cascati, scambiando la fake news per una realtà e arrivando persino a indignarsi. Quest’anno i più attenti non si sono bevuti la bufala. Ma  la Supercazzola natalizia ha incredibilmente ingannato ancora qualcuno.

Supercazzola natalizia

Ecco l’articolo che avevamo pubblicato quando era scoppiata la “bufera”… Lo ripubblichiamo per i pochi che ancora non si sono fatti quattro grasse  risate con la più natalizia delle fake news.

 

Le luminarie falliche e la «supercazzola» di Natale. No, non è il titolo di un libro, ma la storiella è gustosa. Qualche burlone, in questi giorni, si è divertito a postare sui social network un’immagine delle luminarie di Natale hot attribuendo la singolare scelta all’Amministrazione comunale di Lecco. Uno scherzo, nulla di che! Una delle tantissime bufale che quotidianamente girano sul web. E invece, apriti cielo. Il tema è risultato “scottante2, i nostri telefonini sono stati tempestati da commenti di personaggi (pubblici e non) che, come si suol dire, ci sono cascati con tutte le scarpe. Quisquilie, per l’amor del cielo, ma visto che la non notizia ha fatto in breve tempo il giro della città, all’ennesima «segnalazione» abbiamo pensato «perchè non farci due risate tutti assieme?». E allora tra un «intollerabile» e «non sono un bacchettone, ma così troppo» navigando in rete abbiamo appreso che lo scherzo dovrebbe essere partito addirittura dalla Polonia. Se la foto sia reale o merito di Photoshop non è dato a sapere, di certo è diventata la luminaria più famosa d’europa! A chi ci è cascato diciamo solo di non preoccuparsi, perchè è sicuramente in buona compagnia!

Attenzione quindi a non cascarci!!!

Continua la lettura di La bufala della Supercazzola natalizia a Lecco fa cadere in… fallo anche quest’anno sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/attualita/la-bufala-della-supercazzola-natalizia-cadere-fallo-anche-questanno/feed/ 0
Porta a Porta ospite il vicesindaco Procopio http://giornaledilecco.it/attualita/porta-porta-vicesindaco-procopio/ http://giornaledilecco.it/attualita/porta-porta-vicesindaco-procopio/#respond Thu, 14 Dec 2017 16:51:39 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=10995 Porta a porta parla brianzolo. Tra il pubblico del noto programma di Rai Uno condotto da Bruno Vespa, ieri sera c’era anche il vicesindaco di Merate Giuseppe Procopio. Porta a porta la sorpresa tra il pubblico Ieri sera, durante la trasmissione condotta da Bruno Vespa, infatti, le telecamere hanno inquadrato un viso noto a Merate. […]

Continua la lettura di Porta a Porta ospite il vicesindaco Procopio sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Porta a porta parla brianzolo. Tra il pubblico del noto programma di Rai Uno condotto da Bruno Vespa, ieri sera c’era anche il vicesindaco di Merate Giuseppe Procopio.

Porta a porta la sorpresa tra il pubblico

Ieri sera, durante la trasmissione condotta da Bruno Vespa, infatti, le telecamere hanno inquadrato un viso noto a Merate. Il vicesindaco Giuseppe Procopio, presente per assistere all’intervento di Maurizio Lupi, è apparso negli studi di Rai Uno. Dopo qualche ora il selfie si è materializzato anche sulla sua pagina personale di Facebook.

Il progetto arriva in Parlamento

Oggi Procopio era invece a Montecitorio per la presentazione del progetto che illustra le caratteristiche dei musei aziendali. Tutto ciò dopo aver condotto uno studio che ha fatto emergere le potenzialità di questo nuovo modello culturale. Dopo il passaggio descrittivo si è passati quindi alla presentazione degli obiettivi che si vorrebbero raggiungere per valorizzare questo patrimonio tutto Made in Italy.

 

Continua la lettura di Porta a Porta ospite il vicesindaco Procopio sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/attualita/porta-porta-vicesindaco-procopio/feed/ 0
8 segreti per prevenire i furti domestici http://giornaledilecco.it/casa/8-segreti-per-prevenire-i-furti-domestici/ Sun, 10 Dec 2017 18:27:53 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=10723 8 segreti per prevenire i furti domestici, scopriamoli. Come cercare di rendere più sicura la propria casa? Naturalmente provvedendo all’installazione di un impianto di sicurezza attivo, periferico e volumetrico, oppure con sistemi passivi come le grate e le inferriate che hanno il vantaggio di potervi far dormire con le finestre spalancate senza il timore di […]

Continua la lettura di 8 segreti per prevenire i furti domestici sul portale Giornale di Lecco.

]]>
8 segreti per prevenire i furti domestici, scopriamoli. Come cercare di rendere più sicura la propria casa? Naturalmente provvedendo all’installazione di un impianto di sicurezza attivo, periferico e volumetrico, oppure con sistemi passivi come le grate e le inferriate che hanno il vantaggio di potervi far dormire con le finestre spalancate senza il timore di essere assaliti durante la notte. Ci sono, inoltre, alcuni piccoli accorgimenti che possono essere utili per accrescere ulteriormente il livello di sicurezza domestico.

8 segreti per prevenire i furti domestici

1 Fate in modo che la casa sia periodicamente frequentata da parenti e amici in vostra assenza.
2 Un buon rapporto con i vicini di casa è fondamentale per vivere meglio. Scambiarsi i numeri di cellulare può essere utile qualora accada qualcosa di sospetto o un imprevisto.
3 Per rendere la propria abitazione più sicura può essere utile l’installazione di una porta blindata. Se non è possibile acquistarne una, rinforzate la porta esistente con una catena e dotatela di spioncino. Quest’ultimo si conferma ancora oggi un valido deterrente contro i ladri.

Capitolo porta blindata

4 La porta blindata fa tanto, ma le finestre sono fondamentali. Attenzione di non dimenticarne mai nessuna aperta uscendo di casa. I ladri sanno che controllando bene hanno buona probabilità di entrare nella vostra abitazione senza colpo ferire a causa della vostra distrazione. Le passano tutte e se una di queste non è ben chiusa, facilmente ne approfitteranno per entrare e portare a termine il furto. Meglio ancora sarebbe la sostituzione dei vecchi serramenti con altri nuovi. Le nuove tecnologie li rendono più difficili da forzare. Per non dire che in questo periodo potete acquistarli con lo sconto del 50%-65% grazie agli incentivi fiscali per le ristrutturazioni e la riqualificazione energetica.

Da non dimenticare

5 Conserva fatture, ricevute fiscali e contratti di tutti i beni acquistati: potrai essere più preciso nell’evenienza di un furto. Un consiglio importante è quello di fotografare tutte le cose di valore in vostro possesso. In caso di ritrovamento di refurtiva, infatti, potrete dimostrare che si tratta di cose realmente vostre.
6 In caso di assenza prolungata meglio evitare che la posta si accumuli nella cassetta delle lettere piuttosto sarebbe meglio farla ritirare da persone fidate. Se l’assenza è breve specie la sera, una luce accesa oppure la televisione o la radio in funzione saranno degli ottimi deterrenti contro i ladri.
7 Mai lasciare messaggi nella segreteria telefonica o sulla porta che indichino che la casa sarà vuota per un lungo periodo.
8 Pensate che la vostra casa sia sicura, ma i ladri entrano lo stesso? Nel malaugurato caso di un colpo riuscito, sarete più tutelati se avrete un registro con fotografie e ricevute fiscali relativo all’acquisto dei beni più preziosi. Ora conoscete 8 segreti per prevenire i furti domestici.

Continua la lettura di 8 segreti per prevenire i furti domestici sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Perego Strade nelle carte del crac Banca Etruria http://giornaledilecco.it/cronaca/perego-strade-crac-etruria/ http://giornaledilecco.it/cronaca/perego-strade-crac-etruria/#respond Thu, 14 Dec 2017 09:55:33 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=10823 Nelle carte del crac Banca Etruria compare anche il nome della Perego Strade. Il nesso con il crac Banca Etruria Il nesso tra l’istituto aretino e l’impresa brianzola – salita alla ribalta delle cronache sette anni fa perché controllata dalla ‘ndrangheta –  è l’Immobiliare Milano srl. La società risulta debitrice di Etruria per 4,5 milioni. […]

Continua la lettura di Perego Strade nelle carte del crac Banca Etruria sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Nelle carte del crac Banca Etruria compare anche il nome della Perego Strade.

Il nesso con il crac Banca Etruria

Il nesso tra l’istituto aretino e l’impresa brianzola – salita alla ribalta delle cronache sette anni fa perché controllata dalla ‘ndrangheta –  è l’Immobiliare Milano srl. La società risulta debitrice di Etruria per 4,5 milioni. Ebbene uno dei soci è Adriano Cecchi, già revisore dei conti e membro del collegio sindacale della fallita Perego Strade.  Note le vicissitudini di quest’ultima, al centro delle maxi inchieste della Dda di Milano (“Infinito” e “Tenacia”) sulla compenetrazione della criminalità organizzata calabrese in Lombardia e in Brianza. Cecchi non è mai stato indagato in relazione a queste vicende. I suoi affari avrebbero però incrociato quelli di Giovanni Barone, condannato lo scorso ottobre  a otto anni e sei mesi, oltre che ad un risarcimento di più di un milione di euro alle aziende coinvolte nel fallimento  della Perego.

Il caso Perego Strade

Barone, ragioniere romano, era stato chiamato da Andrea Pavone, braccio destro del titolare Ivano Perego, per risollevare le sorti dell’impresa cassaghese operante nel settore degli scavi e realizzazioni viabilistiche. Il suo business-plan per il risanamento sarebbe stato presentato in concomitanza temporale con l’affitto della Perego Strade alla Perego General Contractor sr. Il controllo dell’azienda, come ha dimostrato l’inchiesta, era già in mano agli uomini di Salvatore Strangio. Il boss al quale è stata confermata in appello la condanna a 12 anni di carcere nel processo scaturito da «Infinito» e «Tenacia» – operava nell’ombra.

Continua la lettura di Perego Strade nelle carte del crac Banca Etruria sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/cronaca/perego-strade-crac-etruria/feed/ 0
Cena della vigilia o pranzo di Natale? http://giornaledilecco.it/cucina/cena-della-vigilia-o-pranzo-di-natale/ Sun, 10 Dec 2017 18:00:54 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=10101 Cena della Vigilia o pranzo di Natale? Il 25 dicembre, tra tutte le solennità cristiane, è la festa per eccellenza della famiglia che si riunisce intorno all’altare della tavola per celebrare la Natività di Gesù. La cena della Vigilia è un simbolo di attesa e di armonia familiare, mentre il pranzo è un segno di […]

Continua la lettura di Cena della vigilia o pranzo di Natale? sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Cena della Vigilia o pranzo di Natale? Il 25 dicembre, tra tutte le solennità cristiane, è la festa per eccellenza della famiglia che si riunisce intorno all’altare della tavola per celebrare la Natività di Gesù. La cena della Vigilia è un simbolo di attesa e di armonia familiare, mentre il pranzo è un segno di ringraziamento e di comunione. All’originario significato, nel tempo si è aggiunto quello della festa moderna, caratterizzata da una ricca cena detta appunto della Vigilia con lo scambio di regali allo scoccare della mezzanotte e da un sontuoso pranzo il giorno del Natale.

Cena della Vigilia o pranzo di Natale?

Se si sceglie di festeggiare alla Vigilia, è bene ricordarsi che sarebbe opportuno preparare una cena «di magro». La Vigilia del Natale infatti per la religione cattolica è uno dei momenti più sacri dell’anno. Nel Decreto Conciliare di Trento (4 dicembre 1563) vennero indicati i giorni in cui i cristiani erano invitati a praticare l’astinenza dalle carni e il digiuno. Tra questi c’erano anche le vigilie delle grandi solennità religiose, fra cui quella del Santo Natale.

Tradizione cattolica

Da allora, si è consolidata nel mondo cattolico la tradizione di sedersi a tavola il giorno della Vigilia per un solo pasto (a mezzogiorno o alla sera) astenendosi rigorosamente dalle carni e l’antico divieto costituisce tutt’oggi un richiamo a consumare cibo austero. I piatti tradizionali devono dunque essere a base di prodotti ittici e di ortaggi. A Napoli ad esempio nella cena della Vigilia non può mancare il capitone, mentre in alcune regioni settentrionali il salmone è sempre presente a tavola.

Carne protagonista

Al contrario, il pranzo di Natale deve essere importante, ricco, opulento, servito sul miglior servizio di piatti presente in casa. Con grandi vini e da concludere con il dolce. La carne deve essere la protagonista sotto forma di ripieno nei primi come agnolotti, ravioli, lasagne o cannelloni. Oppure per i secondi: arrosti, brasati e polpettoni e per concludere frutta secca e dolci. Il panettone e il pandoro sono grandi classici, che si possono però declinare in mille varianti: farciti con creme diverse, oppure riutilizzati per altre ricette.

Continua la lettura di Cena della vigilia o pranzo di Natale? sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Ecco perché le diete yo yo sono da evitare http://giornaledilecco.it/salute/ecco-perche-le-diete-yo-yo-sono-da-evitare/ Sun, 10 Dec 2017 17:30:39 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=10086 Ecco perché le diete yo yo sono da evitare. Nello scenario variegato delle diete pericolose per la salute vi sono anche le cosiddette diete yo yo, intendendo con questo termine l’alternanza di periodi di regime alimentare a contenuto calorico estremamente ridotto, se non di digiuno vero e proprio, a periodi di trasgressioni sfrenate con assunzione […]

Continua la lettura di Ecco perché le diete yo yo sono da evitare sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Ecco perché le diete yo yo sono da evitare. Nello scenario variegato delle diete pericolose per la salute vi sono anche le cosiddette diete yo yo, intendendo con questo termine l’alternanza di periodi di regime alimentare a contenuto calorico estremamente ridotto, se non di digiuno vero e proprio, a periodi di trasgressioni sfrenate con assunzione di calorie in eccesso. Se già per persone sane diventa pericoloso, per le persone già cardiopatiche tutto questo si traduce in drammatiche oscillazioni del peso corporeo. E anche in “un’altalena del metabolismo dell’insulina” con un aumento del rischio di eventi cardiovascolari e della mortalità.

Ecco perché le diete yo yo sono da evitare

È quanto dimostra una ricerca pubblicata sul New England Journal of Medicine. Lo studio, che ha coinvolto oltre 9.500 partecipanti, tutti già con problemi di cardiopatia coronarica e di colesterolo in eccesso, ha di fatto evidenziato un dato importante. Ossia che le persone più instabili sulla bilancia presentavano anche un importante aumento del rischio di eventi coronarici (64%), cardiovascolari (+85%), mortalità (+124%), di infarto (+117%) e di ictus (+ 136%).

Affidarsi a nutrizionisti e dietisti

Come osservano in conclusione Srilap Bangalore e il suo team di ricercatori della New York University School of Medicine autori dello studio si può dire con certezza che la riduzione del peso possa costituire una soluzione importante per i soggetti obesi non ancora cardiopatici. Ma il successivo aumento di peso dovuto ad una dieta poco equilibrata dal punto di vista calorico, proteico e lipidico rappresenta un importante fattore di rischio. Per questo motivo gli studiosi ribadiscono che affidarsi a persone specializzate in questo settore (nutrizionisti e dietisti) diventa fondamentale per ridurre il fattore di rischio di eventi cardiovascolari e metabolici.

Continua la lettura di Ecco perché le diete yo yo sono da evitare sul portale Giornale di Lecco.

]]>
smart Brabus Exclusive LE FOTO http://giornaledilecco.it/motori/smart-brabus-exclusive/ Fri, 08 Dec 2017 06:43:08 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=10972 Stile e sportività: la nuova fortwo limited sapphire blue metallic esalta la doppia anima di smart fortwo e rende ancora più esclusive le versioni passion, prime e BRABUS EXCLUSIVE. Una nuova serie speciale, caratterizzata dalla livrea sapphire blue metallic e una dotazione di equipaggiamenti ancora più ricca, che si differenzia a seconda della versione. fortwo limited […]

Continua la lettura di smart Brabus Exclusive LE FOTO sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Stile e sportività: la nuova fortwo limited sapphire blue metallic esalta la doppia anima di smart fortwo e rende ancora più esclusive le versioni passion, prime e BRABUS EXCLUSIVE. Una nuova serie speciale, caratterizzata dalla livrea sapphire blue metallic e una dotazione di equipaggiamenti ancora più ricca, che si differenzia a seconda della versione.

fortwo limited sapphire blue metallic

La fortwo limited sapphire blue metallic, offre, nella versione passion i pacchetti: Comfort, Sportivo, LED & Sensor, Cool & Media, le luci soffuse “ambient” e il Brake Assist attivo. Salgono a bordo della versione prime, oltre ai pacchetti Comfort, LED & Sensor, Cool & Media, luci soffuse “ambient”, anche il pacchetto sportivo BRABUS, i cerchi in lega BRABUS da 16” in grey matt, gli interni in pelle e la telecamera posteriore.

Interni sportivi in pelle

Un allestimento che si impreziosisce ulteriormente nella versione BRABUS Exclusive con gli interni sportivi in pelle nera firmati BRABUS, cerchi in lega BRABUS da 16” grey e il JBL Sound System, per un’esperienza sonora più immersiva.

Offerta smart

fortwo limited sapphire blue metallic e già disponibile in tutti gli smart center con l’offerta di Mercedes-Benz Financial, che prevede un anticipo di 2.790 euro, e 35 rate da 190 euro per la versione passion, 230 euro per prime e 290 euro BRABUS Exclusive. L’occasione per rottamare la vecchia auto con motore Diesel da EU1 a EU4 e, sfruttando il contributo ECOBONUS di 1.200 euro, rendere ancora più semplice e vantaggioso l’ingresso nel mondo smart.

Continua la lettura di smart Brabus Exclusive LE FOTO sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Incredibile in Brianza Babbo Natale rimosso dai muri dell’oratorio http://giornaledilecco.it/attualita/incredibile-brianza-babbo-natale-rimosso-dai-muri-delloratorio/ http://giornaledilecco.it/attualita/incredibile-brianza-babbo-natale-rimosso-dai-muri-delloratorio/#respond Thu, 14 Dec 2017 14:28:22 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=10962 Babbo Natale rimosso dai muri dell’oratorio di Sovico. A raccontare l’incredibile vicenda è  il nostro portale giornaledimonza.it Babbo Natale rimosso dai muri dell’oratorio Contestati Babbo Natale e le sue renne sui muri dell’oratorio perché simboli non religiosi. La polemica è scoppiata sul gruppo Facebook “Sei di Sovico se…”. A lamentarsi sono stati alcuni residenti e […]

Continua la lettura di Incredibile in Brianza Babbo Natale rimosso dai muri dell’oratorio sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Babbo Natale rimosso dai muri dell’oratorio di Sovico. A raccontare l’incredibile vicenda è  il nostro portale giornaledimonza.it

Babbo Natale rimosso dai muri dell’oratorio

Contestati Babbo Natale e le sue renne sui muri dell’oratorio perché simboli non religiosi. La polemica è scoppiata sul gruppo Facebook “Sei di Sovico se…”. A lamentarsi sono stati alcuni residenti e frequentatori della parrocchia. A fronte di questa protesta, l’Amministrazione comunale ha provveduto a dirigere il fascio luminoso verso la facciata del Comune. La motivazione è apparsa sulla pagina Facebook di Uniti per Sovico: “La cancellazione dell’immagine di Babbo Natale dalla facciata dell’oratorio è conseguente ad una richiesta della parrocchia. La proiezione è stata spostata sul prospetto del Municipio”.

I commenti su Facebook

C’è anche chi contesta questa scelta (quella di togliere l’immagine di Babbo Natale dalla facciata dell’oratorio) tra incredulità, ironia e rabbia. Quante volte la figura di Babbo Natale è stata al centro di attività di animazione? Non per questo in contrasto con le tradizioni religiose.

La risposta del sindaco, Alfredo Colombo

“Non c’è stata alcuna polemica – precisa il sindaco, Alfredo Colombo – Come ha ribadito anche il nostro parroco, don Ivano Spazzini, durante un confronto. La questione ha avuto un risalto maggiore di quello che meritava. E’ stato un incidente di percorso, accaduto in buona fede: all’inizio non ci è stata specificata l’immagine che sarebbe stata proiettata. Comunque ricevuta la richiesta abbiamo provveduto subito a soddisfarla. Ci sembra comunque un’immagine originale e piacevole, che dà una sensazione di gioia, oltre al fatto di essere un simbolo universale”.

Continua la lettura di Incredibile in Brianza Babbo Natale rimosso dai muri dell’oratorio sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/attualita/incredibile-brianza-babbo-natale-rimosso-dai-muri-delloratorio/feed/ 0
Operazione Capolinea: nove condanne e due rinvii a giudizio http://giornaledilecco.it/cronaca/10918/ http://giornaledilecco.it/cronaca/10918/#respond Thu, 14 Dec 2017 13:29:05 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=10918 Nove pusher arrestati nell’ambito dell’operazione Capolinea hanno scelto riti alternativi Ieri mattina in tribunale a Lecco sono arrivate le condanne per l’operazione Capolinea Spacciavano principalmente alla stazione ferroviaria di Civate ma consegnavano droga a tutto il territorio del Valmadrerese e dell’Oggionese. Ieri mattina mercoledì,   davanti al gup del tribunale di Lecco Paolo Salvatore, per nove […]

Continua la lettura di Operazione Capolinea: nove condanne e due rinvii a giudizio sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Nove pusher arrestati nell’ambito dell’operazione Capolinea hanno scelto riti alternativi

Ieri mattina in tribunale a Lecco sono arrivate le condanne per l’operazione Capolinea

Spacciavano principalmente alla stazione ferroviaria di Civate ma consegnavano droga a tutto il territorio del Valmadrerese e dell’Oggionese. Ieri mattina mercoledì,   davanti al gup del tribunale di Lecco Paolo Salvatore, per nove pusher,  è arrivata la sentenza di condanna. La banda di spacciatori era stata arrestata  a giugno dalla Questura di Lecco nell’ambito dell’operazione “Capolinea”. Infatti  nove di loro hanno scelto riti alternativi.

Mustpha Baali

La pena più pesante

La pena più pesante è stata inflitta a Mustapha Baali, 42 anni: sconterà sei anni, dieci mesi e venti giorni di reclusione, oltre al pagamento di una multa di 24mila euro. E’ stato condannato a cinque anni e sei mesi e al pagamento di 20mila euro di multa, il 39enne Mohammed Tabit. Sconterà tre anni e dieci mesi invece Samir Choumi, classe 1992.

Le altre condanne

Tre anni e otto mesi – oltre ad una multa di 14mila euro – è stata la pena inflitta a Charaf Eskairi e a Cherki Hazimi. Hanno invece rimediato tre anni e sette mesi di reclusione – con multe di 12 e 14mila euro – i fratelli Redouane e AbderraihmChoumi . Gli ultimi due che hanno deciso di sottoporsi a giudizio immediato sono stati Malick Sarr, classe 1977 che sconterà un anno e otto mesi e infine Abdelhady El Jaouhari che ha patteggiato due anni. Nei suoi confronti è stata inoltre disposta la scarcerazione perché il giudice gli ha riconosciuto la lieve entità del fatto, considerato il numero esiguo di cessioni di droga contestategli dalla Procura.

Il dibattimento per gli ultimi due imputati

Hanno invece deciso di affrontare il dibattimento, la 29enne marocchina Donia Talal e il connazionale Hamza Hannioui. Entrambi saranno a processo davanti al giudice monocratico il 12 gennaio.

Mohammed Tabit

Continua la lettura di Operazione Capolinea: nove condanne e due rinvii a giudizio sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/cronaca/10918/feed/ 0
Sotto il Resegone assedio dei cinghiali IL RACCONTO DI UN AGRICOLTORE FOTO http://giornaledilecco.it/attualita/resegone-lassedio-dei-cinghiali-racconto-un-agricoltore/ http://giornaledilecco.it/attualita/resegone-lassedio-dei-cinghiali-racconto-un-agricoltore/#respond Thu, 14 Dec 2017 13:20:37 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=10916 Danni, anzi una vera e propria devastazione provocata dai cinghiali. A denunciare il  cosiddetto assedio dei cinghiali è un agricoltore di Lecco che ha deciso di raccontare la sua “odissea” a Coldiretti. Sotto il Resegone l’assedio dei cinghiali “È sempre la stessa storia che si ripete ogni notte nei nostri campi”. A raccogliere il grido […]

Continua la lettura di Sotto il Resegone assedio dei cinghiali IL RACCONTO DI UN AGRICOLTORE FOTO sul portale Giornale di Lecco.

]]>
Danni, anzi una vera e propria devastazione provocata dai cinghiali. A denunciare il  cosiddetto assedio dei cinghiali è un agricoltore di Lecco che ha deciso di raccontare la sua “odissea” a Coldiretti.

Sotto il Resegone l’assedio dei cinghiali

“È sempre la stessa storia che si ripete ogni notte nei nostri campi”. A raccogliere il grido d’allarme dell’imprenditore agricolo di Lecco, Giovanni Battista Spandri, è la Coldiretti interprovinciale. Il problema sono le devastazioni perpetrate dai cinghiali — prosegue l’associazione dei contadini lariani — che si protraggono da 4, 5 anni a questa parte nelle campagne nate sotto il monte Resegone. Ieri notte l’ultimo attacco di una lunga serie che sta mettendo a rischio le produzioni agricole del territorio.  “Noi produciamo latte vaccino, col quale fare formaggi tipici — racconta l’imprenditore 77enne, Spandri. “Il campo della grandezza di 3 ettari che hanno completamente distrutto era stato seminato poche settimane fa, per produrre il fieno col quale alimentiamo le nostre mucche”.

Una grave problema

“Il dramma che vivono gli agricoltori di Lecco è dovuto all’insistenza dei cinghiali a protrarre le loro incursioni sui terreni lavorati”  prosegue Coldiretti. “I contadini si trovano così a sistemare ciò che viene distrutto ciclicamente da questi animali selvatici. “Io, così come altri colleghi del territorio, mi trovo nella condizione di rimettere in sesto i prati ogni 3, 4 giorni” aggiunge Spandri. ” In questo modo non riusciamo  a svolgere più  i compiti quotidiani nelle nostre aziende”.

Solo poche settimane il Giornale di Lecco aveva dedicato un ampio servizio ai danni provocati dai cinghiali

 

“Mai vista una situazione del genere”

“Quello dei cinghiali è  un problema voluto e provocato dallo scorretto intervento dell’uomo” sottolinea Coldiretti. Questi animali non sono autoctoni dei nostri territori e i danni colpiscono le imprese, i boschi, ma anche la società civile. Non mancano infatti casi di attacchi alle persone o incidenti stradali causati dagli ungulati. “Faccio l’allevatore da sempre — ricorda Spandri — ma non ho mai visto una situazione del genere. Ricordo i campi coltivati da mio padre e prima ancora da mio nonno, quando non dovevano “combattere” giornalmente contro questi animali, ed erano rigogliosi. Oggi non lo sono più e noi, sinceramente, ci sentiamo abbandonati dalle istituzioni”.

Trezzi

“La storia della provincia di Lecco — interviene il leader degli agricoltori lariani, Fortunato Trezzi — si distingue da quella delle altre province lombarde per non aver mai praticamente avviato la caccia al cinghiale, ma i risultati sui danni, purtroppo non cambiano. Ed è per questo che Coldiretti auspica ulteriori e tempestivi provvedimenti, capaci di porre rimedio alle continue devastazioni che gli ungulati causano all’intero comparto agricolo e non solo”.

Continua la lettura di Sotto il Resegone assedio dei cinghiali IL RACCONTO DI UN AGRICOLTORE FOTO sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/attualita/resegone-lassedio-dei-cinghiali-racconto-un-agricoltore/feed/ 0
Il Centro Fondo riapre dopo l’incendio http://giornaledilecco.it/attualita/centro-fondo-comunale-riapre-lincendio/ http://giornaledilecco.it/attualita/centro-fondo-comunale-riapre-lincendio/#respond Thu, 14 Dec 2017 10:39:17 +0000 http://giornaledilecco.it/?p=10861 A poco più di 9 mesi dall’incendio che lo scorso marzo mandò in fumo il centro fondo ai Piani di Bobbio, la struttura presto riaprirà i battenti.  Con la fine dei lavori di ristrutturazione e ricostruzione dell’intero sottotetto, sabato 16 dicembre questa importante realtà barziese tornerà, completamente rinnovata, a fornire un importante servizio agli utenti […]

Continua la lettura di Il Centro Fondo riapre dopo l’incendio sul portale Giornale di Lecco.

]]>
A poco più di 9 mesi dall’incendio che lo scorso marzo mandò in fumo il centro fondo ai Piani di Bobbio, la struttura presto riaprirà i battenti.  Con la fine dei lavori di ristrutturazione e ricostruzione dell’intero sottotetto, sabato 16 dicembre questa importante realtà barziese tornerà, completamente rinnovata, a fornire un importante servizio agli utenti dei Piani di Bobbio. Ad annunciarlo è il sindaco di Barzio Andrea Ferrari. La cerimonia di inaugurazione è prevista sabato mattina alle 10.30.

L’incendio al Centro Fondo ai Piani di Bobbio

 

Il tremendo rogo, come detto, risale al marzo scorso. Le fiamme si erano sprigionate probabilmente a causa di un cattivo funzionamento della canna fumaria della stufa a legna. I vigili del Fuoco avevano impiegato più di sette ore per riuscire a spegnere il rogo. Le operazioni erano  state infatti rallentate sia dalla bufera di neve che si era abbattuta sulla Valle sabato sia dalla presenza della lamiera sul tetto.

I lavori

“I lavori, iniziati lo scorso mese di agosto sono  terminati proprio in questi giorni” spiega il primo cittadino.  “Hanno riguardato il completo rifacimento della copertura e interventi di manutenzione straordinaria degli impianti dell’intero stabile”. Sono stati inoltre apportati importanti miglioramenti all’impianto elettrico e all’impianto di riscaldamento. Quest’ultimo in particolareè stato  equamente distribuito su tutti i piani. Interventi anche  alla parte strutturale dello stabile con la posa della nuova copertura.

La società Trifoglio

“L’intervento è stato completamente realizzato dall’attuale gestore del Centro Fondo, la soc. Trifoglio” ha aggiunto il primo cittadino. “Ciò  ha permesso di velocizzare gli infiniti tempi della burocrazia italiana e soprattutto ha consentito al comune di Barzio, proprietario dello stabile, di non esporsi finanziariamente in un periodo difficilissimo”.

Buone notizie anche sul fronte occupazionale

“La riapertura del Centro Fondo consente anche il ritorno al lavoro del personale. Personale  che, dopo la chiusura forzata dell’estate e della coda dello scorso inverno, era rimasto, in alcuni casi, senza occupazione”.

Collaborazione tra pubblico e privato

“Come per le luminarie di Natale recentemente posate lungo le vie del paese e offerte dalla società che organizza il Nameless Music Festival, anche in questo caso la collaborazione tra pubblico e privato ha permesso di portare beneficio ai Barziesi, ai frequentatori dei Piani di Bobbio e all’intero territorio” aggiunge soddisfatto Ferrari . “L’Amministrazione Comunale ringrazia  la Trifoglio e tutte le ditte e le manovalanze che hanno lavorato per consegnare alla comunità barziese questa importante struttura. Grazie anche alla  soc. ITB per la disponibilità nel trasporto dei materiali e le aperture straordinarie della cabinovia”.  La cerimonia di inaugurazione è prevista sabato mattina alle ore 10.30.

 

Continua la lettura di Il Centro Fondo riapre dopo l’incendio sul portale Giornale di Lecco.

]]>
http://giornaledilecco.it/attualita/centro-fondo-comunale-riapre-lincendio/feed/ 0