Confartigianato Lecco ha attivato un nuovo servizio che offre alle imprese associate tutta la consulenza e le convenzioni necessarie per progettare piani di welfare aziendale.

Confartigianato Lecco in campo

Il servizio di Confartigianato prevede una personalizzazione in base alla dimensione dell’impresa. Come? Con un’assistenza continua e soluzioni semplici per l’acquisto di prodotti e servizi di welfare, con massima libertà di spesa e di scelta personale. Ad esempio, i buoni acquisto cartacei sono accettati in oltre 11.500 punti vendita affiliati e più di 150 grandi catene in tutta Italia. Per l’azienda è possibile aderire al circuito anche come fornitore di beni. Il tutto  attraverso una piattaforma informatica che permette di fare acquisti pagando con il proprio credito welfare.

Grandi potenzialità

Il servizio è stato presento martedì 26 settembre, nella sede di via Galilei. Sono intervenuti il presidente Daniele Riva, il segretario generale Vittorio Tonini, i responsabili di servizio Matilde Petracca e Giovanni Righetto, il consulente MBS Davide Moccia.

La testimonianza di Davide Riva, titolare dello Scatolificio Lariano di Valmadrera, ha spiegato come le potenzialità del wellfare possano essere declinate in ambito aziendale con soddisfazione reciproca sia da parte dei dipendenti sia per l’imprenditore, ad esempio in occasione del conferimento di incentivi economici. Dopo l’incontro, gli imprenditori hanno potuto ottenere una consulenza preliminare gratuita.

Leggi anche:  Rispedito a casa agli esami di terza media perchè aveva i pantaloncini