Passinsieme, la camminata che da tre anni a questa parte anima Barzago, è tornata. E lo ha fatto con un significativo numero di presenze. Ben 301, infatti, i partecipanti all’evento che si è svolto domenica.

Passinsieme, che successo!

La camminata è stata organizzata anche quest’anno dalle mamme rappresentanti di classe della scuola primaria “A. Pulici”. A sostenerle e appoggiarle nell’organizzazione l’Amministrazione comunale. Un simbolico taglio del nastro ha dato il via alla manifestazione, che dall’istituto scolastico si è diramata per il paese. Il corteo di bimbi e genitori si è quindi diretto verso il sentiero del Vai, a Verdegò. Meta l’azienda agricola Villa Zita, dove i bambini hanno potuto cavalcare pony e cavalli.

Il pranzo al centro sportivo

Passando poi per un sentiero interno al parco della Valletta il corteo ha raggiunto il centro sportivo di via Leopardi. Presso la struttura si è tenuto il pranzo, organizzato da varie associazioni del paese. Il ricavato sarà devoluto proprio alla scuola primaria, per concretizzare nuovi progetti e rispondere alle esigenze di alunni e insegnanti. Durante la manifestazione sono stati raccolti fondi anche per Telethon, grazie alla vendita di biscotti promossa dall’associazione La Piazza.

Leggi anche:  Cade dalla bici e si procura un trauma al volto, interviene l'elisoccorso

Il patrocinio dell’Amministrazione

Anche quest’anno il Comune di Barzago ha offerto il patrocinio alla camminata. Presenti alla manifestazione il vicesindaco Daniela Bonfanti, i consiglieri con delega all’Ambiente e all’Istruzione Mirko Ceroli e Sergio Pirovano e l’assessore Mattia Decio, in veste anche di volontario di Croce Verde. All’evento hanno preso parte anche i volontari di Protezione Civile, le Gev e i Guardia Caccia della Provincia. “Un paese intero mobilitato per uno scopo comune: la propria scuola. Bello vedere le maestre, guidate dalla capogruppo Giulia Codega, insieme alle famiglie e ai volontari delle varie associazioni di Barzago” ha dichiarato con soddisfazione il consigliere Ceroli.