Sedici ore di sciopero generale, di cui otto a livello nazionale e otto a livello territoriale.   Non solo ma ancge una manifestazione nazionale che si terrà a Milano sotto la sede della Federazione Gomma Plastica il prossimo 15 gennaio. “È questa la risposta dei sindacati di categoria Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil allo scontro cercato e voluto da Confindustria”. Lo rende noto la Cisl Monza Brianza Lecco.

Sciopero: la Cisl critica Confindustria

“I lavoratori saranno compatti nella difesa dei loro diritti” sottolineano dalla Cisl.  “Non sono, infatti, i 19 euro nella tranche di gennaio la posta in gioco, ma il valore e il rispetto del contratto nazionale di lavoro che, secondo i sindacati di categoria di Cgil, Cisl e Uil, Confindustria evidentemente non vorrebbe più”. E ancora “A pagare sono gli stessi lavoratori e le aziende, ree di sostenere queste posizioni autoritarie della Federazione Gomma Plastica che, a tutte le proposte dei sindacati, ha risposto con un ingiustificato diniego”.

Sigle sindacali unite

“L’interpretazione della Federazione Gomma Plastica dell’articolo 70 del contratto è un’espropriazione del differenziale, non un accordo, e un’espropriazione non è accettabile”. Lo hanno dichiarato i segretari generali della Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil, rispettivamente Emilio Miceli, Nora Garofalo, Paolo Pirani.

I lavoratori lecchesi e brianzoli

“I lavoratori del settore in Brianza e nel Leccheseparteciperanno allo sciopero e alla manifestazione del 15″ spiega Massimo Ferni, Dfemca Cisl Mbl ” A livello territoriale organizzeremo alcune iniziative anche se, al momento, non abbiamo ancora definito il calendario. Lo comunicheremo appena avremo deciso insieme ai colleghi di  Filctem Cgil e Uiltec Uil”.

 

Leggi anche:  Maxi rogo al Villaggio tre auto in fiamme a Germanedo FOTO