Grande successo per l’edizione Valma Street Block che sabato pomeriggio ha trasformato Civate in una palestra di arrampicata. Oltre trecento giovanissimi atleti si sono cimentati a scalare muri di edifici e di altri arredi urbani pubblici sfruttando appigli e rientranze.

Valma Street Block per la prima volta a Civate

Alla sua quarta edizione,  la manifestazione gli anni precedenti si era svolta a Valmadrera. A Civate gli ideatori e organizzatori (Gionata Ruberto, Mario Isacchi, Luca Brivio, Davide Castelnuovo, Andrea Rusconi, Ruben Valsecchi e Alberto Valli) hanno individuato ben 35 diversi punti di gara. Dal municipio all’oratorio, fino all’area Black&Decker, i partecipanti hanno testato le loro capacità di arrampicata libera, sfoderando prese tecniche  sorvegliati dai giudici e ammirati dal pubblico.

Circa sessanta i volontari che hanno dato una mano. Alla manifestazione hanno collaborato Osa e Cai Valmadrera.