Continua a stupire il Nameless Music Festival, che punta alle 40mila presenze per la sesta edizione nel 2018 (leggi articolo). Dopo aver annunciato il “mostro sacro” Armin Van Buuren lo scorso 24 dicembre, ora il team lecchese è pronto a portare a Barzio gli svedesi Brohug.

 Prima volta in Italia al Nameless

Dopo aver conquistato il sesto posto solo qualche giorno fa nella speciale classifica “Top 100 producers of 2017”, i Brohug sono pronti a sbarcare direttamente in Valsassina il prossimo giugno. Sarà la loro prima esibizione assoluta in Italia. Il trio svedese, composto da John Dahlback e dal duo dei Lunde Bros, ha raggiunto l’apice del successo nel 2017. Ciò  grazie alle tracce rigorosamente Bass House, ricevendo il supporto di tutti i più grandi dj e producer del mondo.

Quarto ospite

I Brohug sono solo il quarto ospite per l’edizione del 2018 di Nameless Music Festival. Il 24 dicembre, infatti, il fondatore Alberto Fumagalli e la sua crew hanno annunciato il celebre Armin Van Buuren, il «re della trance» nominato per ben 5 volte deejay numero uno al mondo. Successivamente, sempre come regalo di Natale per tutti i fans, è stato svelato l’arrivo in Italia dell’astro nascente San Holo; mentre il 5 gennaio è stato il turno del duo dei Vini Vici, tra gli artisti più apprezzati della scorsa edizione del festival.