Grandi festeggiamenti oltralpe per una nutrita comitiva di meratesi in trasferta in Francia in occasione dell’anniversario del gemellaggio Merate-Buzançais.

Merate-Buzançais hanno celebrato 20 anni di amicizia

Un folto numero di meratesi, tra cui il sindaco Andrea Massironi, ha partecipato nei giorni scorsi ai festeggiamenti per il 20° anniversario di gemellaggio con la città dell’Indre. Alla comitiva partita alla volta della Francia si sono uniti l’ex-sindaco Dario Perego, firmatario del Patto di Gemellaggio ben venti anni fa, l’assessore Silvia Sesana, la presidente del Comitato Gemellaggi Anna Guidato, una nutrita rappresentanza dell’associazione Suono Antico di Merate accompagnata dal presidente Roberto Ciofi. E ancora Augusto Cogliati e Paolo Panzeri, testimoni dei primi passi del Gemellaggio.

Rinnovato l’impegno a mantenere viva l’amicizia

E’ stata un’occasione di scambio di esperienze condivise e si è evidenziato l’impegno e la volontà a mantenere vivi i legami di amicizia, basati su una profonda e reciproca stima. La cerimonia si è svolta nel salone del Municipio della cittadina francese. Il momento istituzionale, iniziato con gli interventi ufficiali delle autorità francesi eitaliane, si è concluso con la firma, dopo la lettura del rinnovo del “Patto di Gemellaggio” , di una pergamena che sarà custodita tra gli atti comunali delle due città. Erano presenti un piccolo complesso di giovani musicisti e anche un coro di scolaretti che ha cantato tra l’altro l’Inno europeo.

Leggi anche:  Ladri incappucciati sotto casa, sventato furto in pieno centro a Merate

Molti gli incontri conviviali e culturali

Numerosi gli incontri culturali e conviviali organizzati dalle autorità di Buzançais: il sindaco Régis Blanchet, il vice-sindaco Nicolas Thomas, l’assessore Evelyne Mauduit, la presidente del Comitato di Buzançais Pierrette Brouard insieme alle famiglie di accoglienza. Particolarmente solenne la celebrazione della Santa Messa domenicale grazie alle esecuzioni del Coro Suono Antico di Merate, diretto dal maestro Damiano Rota. I momenti ludici hanno visto protagonisti i giovani cantanti del gruppo (Andrea Mandelli, Iudita Dalsaso e Marco Miari), il gruppo folcloristico “Country” di Villedieu e un gruppo di suonatori di corno.

Rinsaldata l’unione con la Francia

Durante lo svolgimento dei vari incontri si è sottolineato il valore del gemellaggio tra i paesi europei e, in particolare modo, la volontà di coinvolgere sempre di più le giovani generazioni, in ambito scolastico (con scambi di classi, corsi e stages) artistico, sportivo, lavorativo ed altro.