Il Gruppo Manzioniano Lucie ha un nuovo consiglio direttivo. E’ composto da Sergio Gambirasio, Giovanni Riva, Simona Rusconi e  Raffaele Bergantin. Il nuovo presidente è  Andrea Vigevano.

Gruppo Manzioniano Lucie

Il Gruppo Manzoniano Lucie è un’associazione sportiva culturale, senza fini di lucro, costituitasi il 30 novembre 2011 con il preciso intento di conservare e incrementare la cultura storica della tradizionale imbarcazione del Lago di Como chiamata Lucia, attraverso l’organizzazione di manifestazioni agonistiche tra cui il “trofeo Arnaldo Mondonico alla memoria”, ma anche attraverso la partecipazioni con sfilate e cortei ad alcuni eventi di particolare rilevanza sul territorio.

Al Gruppo Manzoniano Lucie prendono parte tutti i Comuni partecipanti con la loro Lucia al “trofeo Arnaldo Mondonico alla memoria”.

Il nuovo presidente

“La carica che mi è stata conferita mi gratifica e mi onora pur nella consapevolezza che gli oneri che mi derivano da questo impegno saranno molto impegnativi per una gestione efficiente e responsabile dell’Associazione” sottolinea la nuova guida del gruppo Vigevano.  “Porrò il massimo impegno per non deludervi e dedicherò ogni mio sforzo a favorire lo sviluppo del progetto che da sempre è stato la base della nostra Associazione e cioè la divulgazione della conoscenza della tipica imbarcazione storica lariana: la “Lucia””.

Leggi anche:  Ritiro Quaresima dell'Ordine Francescano Secolare

Sempre più manifestazioni

“Ci impegneremo per aumentare la tipologia delle manifestazioni atte a far conoscere la “Lucia”” aggiunge il presidente. “Non solo localmente, ma anche a livello nazionale ed internazionale. Manifestazioni di tipo agonistico, ma anche culturale, sociale, tradizionale, folkloristico e turistico”.

Il ringraziamento al presidente uscente

“Desidero ringraziare fraternamente il Presidente uscente Ettore Viganò che per motivi di salute ha dovuto cedere il passo.  Abbiamo iniziato assieme questo cammino diversi anni or sono, ed è sempre stato un importante punto di riferimento”.