Terrore nella Galleria Monte Piazzo. Percorrere il tunnel della Ss 36, ultimato solo 3 anni fa, fa davvero paura.

Galleria Monte Piazzo, che incubo

A preoccupare in particolare è la caduta di alcuni blocchi di cemento dalla volta della galleria, all’altezza di una piazzola d’emergenza prima dell’uscita per Piona. Non solo ma in più punti il marciapiede che corre di fianco alla strada è  letteralmente sollevato. Per non parlare delle crepe e dei cedimenti. Il tutto, come detto, in un tunnel riaperto nel 2014 dopo lavori costati 41 milioni di euro.

La posizione di Anas

Anas tenta di spegnere ogni timore, dicendo chiaro e tondo che il distacco dei calcinacci è dovuto al passaggio di un camion. Ma in quel punto la galleria è alta e, come si nota nelle foto pubblicate oggi dal Giornale di Lecco, appare poco credibile la spiegazione offerta dall’ente che gestisce la strada.

Tutti i particolari e le fotografie sul Giornale di Lecco in edicola da lunedì 4 dicembre